10 MOTIVI PER PARTECIPARE AL QATAR INTERNATIONAL FOOD FESTIVAL

il

Secondo la World Food Travel Association, “il food travel o food tourism è quella forma di turismo volta a scoprire la cultura di un Paese attraverso esperienze culinarie”. Allora perché non esplorare il Qatar partendo proprio dalla sua cucina?. Anche quest’anno il Qatar – il luogo in cui la tradizione culturale si sposa con la modernità e dove i visitatori da tutto il mondo si incontrano per cogliere il meglio dei due aspetti– ospiterà in primavera la decima edizione del suo food festival: il Qatar International Food Festival (QIFF), in programma dal 20 al 30 marzo.

Ecco qui di seguito 10 ragioni per partecipare a questo straordinario evento culinario.

  1. Un’edizione speciale

Il QIFF è uno degli eventi più attesi dell’anno in tutta la Penisola Arabica e ogni primavera accoglie appassionati e foodies  provenienti da ogni nazione per celebrare l’incredibile varietà culinaria del mondo. Oltre 400.000 visitatori hanno preso parte alla scorsa edizione e quest’anno, in occasione del 10° anniversario del Festival, gli organizzatori stanno lavorando per creare un’esplosione di sapori senza precedenti, uno speciale momento culinario all’insegna del divertimento per regalare a tutti un’esperienza autentica e indimenticabile.

  1. Un’ampissima varietà gastronomica

Attraverso un programma gastronomico di 11 giorni, sarà possibile scegliere oltre 150 opzioni tra hotel, ristoranti, caffetterie, dove gustare tantissimi sapori spaziando dalle specialità della tradizione araba a prelibatezze della cucina internazionale; da prodotti biologici e cibo salutare a creazioni innovative: un mix di sapori che delizierà ogni palato!

  1. Mangia. Divertiti. Impara

Quest’anno il QIFF si svolgerà a Education City e in particolare all’Oxygen Park, uno degli spazi più suggestivi del Paese. Come si evince dal nome, Education City ospita 7 istituti e università di fama mondiale e centri di ricerca all’avanguardia in strutture dal design moderno. In questa “città dell’educazione” si trova anche la National Library, il pluripremiato minareto della Education City Mosque, il Qur’anic Botanic Garden, una innovativa scuderia di cavalli, il Golf Club con tecnologia TrackMan, il ristorante biologico Chef’s Garden e il Torba Farmers Market, una mercato di prodotti organici.

  1. Cooking show di chef internazionali

Ogni anno, chef rinomati provenienti da tutto il mondo intrattengono il pubblico del QIFF con le loro creazioni culinarie. Buongustai e appassionati non saranno solamente spettatori, ma avranno l’opportunità di  incontrare di persona gli chef. Negli anni, personalità del calibro di Martha Stewart, Anna Olsen, Andy Bates, Graham Elliot e Sanjeev Kapoor sono saliti sul palco del Live Cooking Theatre del QIFF e, quest’anno, oltre 30 chef locali ed internazionali provenienti da 14 Paesi penderanno parte al Festival. Dominique Ansel, Eric Lanlard, Ranveer Brar, Siba Mtongana, Jenny Morris, Lorraine Pascale, Bobbie Lloyd e Jameela Al Lenqawi sono solo alcuni dei nomi annunciati. Anche gli aspiranti chef potranno partecipare alla Chef’s Table, la  masterclass di cucina tenuta in selezionati ristoranti 5 stelle di Doha da maestri dell’arte culinaria come Masharu Morimoto, Richard Sandoval, Nobu Matsuhissa e Sam Ceviköz.

  1. Una destinazione da scoprire adesso!

Il Qatar è la nuova destinazione da esplorare e scoprire ora. Nella classifica dei 15 Paesi da visitare nel 2019 stilata dalla rivista americana Forbes lo scorso gennaio, il Qatar si è posizionato al settimo posto grazie al suo patrimonio culturale che include il nuovo National Museum of Qatar progettato dall’archistar Jean Nouvel e i Msheireb Museums. E ancora, il celebre New York Times ha incluso il Qatar, come unico Paese del GCC, nella lista annuale delle 52 destinazioni da non perdere quest’anno.

  1. Il Paese più aperto di tutto il Medio Oriente

Crocevia tra Oriente ed Occidente, il Qatar gode di una posizione strategica a sole 6-7 ore dai principali aeroporti del mondo – nel raggio di 6 ore di volo è racchiuso l’80% della popolazione mondiale. Grazie al nuovo sistema elettronico dei visti e alla facilitazione dei processi d’immigrazione nei porti, raggiungere il Qatar non potrebbe essere più facile. Il Qatar ha inoltre esentato dal visto i cittadini di 88 Paesi al mondo, Italia inclusa. Nella classifica redatta lo scorso anno dall’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO) relativa ai Paesi più aperti, il Qatar si è posizionato ottavo nel mondo, e primo di tutto il Medio Oriente.

  1. Uno dei Paesi più sicuri al mondo

Qualunque sia la tipologia di viaggio scelta per visitare il Qatar – da soli, in una vacanza con la famiglia, o come weekend tra amiche – non c’è da preoccuparsi per la sicurezza! Tra le 118 nazioni riportate nella classifica di Numbeo, il database più grande del mondo che raccoglie dati di destinazioni e città, il Qatar risulta il Paese più sicuro al mondo.

  1. Qatar Airways, la rinomata compagnia di bandiera

Qatar Airways è la compagnia di bandiera del Paese che ha ricevuto numerosi riconoscimenti per la sua qualità e il servizio, inclusi tre premi come ‘Airline of the Year’ assegnati da Skytrax. Qatar Airways serve oltre 150 destinazioni in tutto il mondo e offre il Transit Visa, un visto temporaneo che consente ai passeggeri di transitare in Qatar da un minimo di 5 ore ad un massimo di 96. L’esperienza di lusso a bordo, continua atterrando all’Hamad International Airport (HIA) un aeroporto 5 stelle e premiato come  miglior hub del Medio Oriente e quinto al livello mondiale.

  1. Clima piacevole e attività all’aria aperta

La primavera è tra i momenti migliori per organizzare un long weekend in Qatar grazie al suo clima soleggiato e piacevole, con temperature medie intorno ai 23°. Ed è anche un ottimo periodo per visitare all’aria aperta alcuni luoghi iconici come il MIA-Museo di Arte Islamica o il Katara Cultural Village, fotografare lo spettacolare skyline di Doha dalla Corniche, il lungomare della città, o per avventurarsi con un tour guidato nei vicoli del tradizionale Souq Waqif. Per chi cerca un pizzico di avventura, da non perdere è l’escursione fino all’Inland Sea, il mare interno, riserva naturale UNESCO dove l’acqua del mare incontra il deserto, offrendo la location perfetta per vivere un’esperienza mozzafiato sulle dune, godersi il tramonto nel deserto e gustare un barbecue al chiaro di luna in campi tendati in stile tradizionale.

  1. I preparativi per la FIFA World Cup Qatar 2022™

In qualità di primo Paese del Medio Oriente ad ospitare la prossima edizione della FIFA World Cup™ nel 2022, il Qatar è entrato nella storia del calcio! Attraverso un tour nei dintorni di Doha, è possibile ammirare l’incredibile architettura degli stadi prendendo parte all’atmosfera di emozione dei preparativi che anticipano questo evento di portata internazionale. Inoltre, quest’anno il Qatar ospiterà 80 eventi sportivi confermandosi il luogo migliore da visitare questa primavera anche per gli amanti dello sport!

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.