Boeing riporta i risultati del primo trimestre

il

Chicago, 24 aprile 2019

  • Coinvolgimento dei regolatori e dei clienti in tutto il mondo, per il ritorno in servizio sicuro del 737 MAX
  • Ricavi pari a $22,9 miliardi relativi a 149 consegne commerciali e maggiori volumi di Defense and Services
  • Utile per Azione GAAP pari a $3,75 e Utile per Azione Core (non-GAAP)* pari a $3,16
  • Flusso di cassa operativo di $ 2,8 miliardi; pagati $1,2 miliardi in dividendi
  • Portafoglio ordini pari a $487 miliardi, inclusi oltre 5.600 aerei commerciali
  • Le disponibilità liquide e i titoli negoziabili pari a $7,7 miliardi forniscono una forte liquidità
  • La Guidance del 2019 pubblicata in precedenza non riflette gli impatti del 737 MAX; una nuova guidance verrà emessa in una data successiva

The Boeing Company ha registrato un fatturato del primo trimestre di $22,9 miliardi, Utili per Azione GAAP pari a $3,75 e Utili per Azione Core (non-GAAP)* pari a $3,16, riflettendo un calo delle consegne dei 737 parzialmente compensate da un maggiore volume di Defense e Services. Boeing ha generato un flusso di cassa operativo di $2,8 miliardi, e pagato $1,2 miliardi in dividendi.

La Financial Guidance 2019 precedentemente pubblicata non riflette gli impatti del 737 MAX. A causa dell’incertezza delle tempistiche e delle condizioni relative al rientro in servizio della flotta dei 737 MAX, verrà emessa una nuova guidance in data futura. Boeing sta facendo costanti progressi nel percorso verso la certificazione finale per un aggiornamento software per il 737 MAX, con oltre 135 voli test e di produzione dell’aggiornamento software completo. L’azienda continua a lavorare a stretto contatto con i regolatori globali e con le compagnie aree nostre partner per testare in modo completo il software e finalizzare un robusto pacchetto di risorse formative e di addestramento.

“In tutta l’azienda, ci concentriamo sulla sicurezza, affinché il 737 MAX torni in servizio, e guadagnando e riguadagnando la fiducia e la sicurezza dei clienti, delle autorità di regolamentazione e dei viaggiatori,” ha dichiarato il Presidente e Amministratore Delegato di Boeing, Dennis Muilenburg. “Mentre lavoriamo in momento così impegnativo per i nostri clienti, gli stakeholder e l’azienda stessa, la nostra attenzione rimane concentrata sul rappresentare l’eccellenza in termini di qualità e prestazioni, e sulla gestione di un’attività di crescita sostenuta e sana, basata su solidi fondamentali a lungo termine”.

Le performance operative del trimestre sono evidenziate dalle vittorie chiave nel settore della difesa, da performance robuste e ordini dei widebody commerciali, dalla continua e robusta crescita dei servizi e dall’ottenimento dell’approvazione degli azionisti di Embraer per la partnership strategica proposta”.

Il flusso di cassa operativo è stato di $2,8 miliardi nel trimestre, principalmente per il calo delle consegne dei 737, nonché dei tempi di incasso e spesa. Nel corso del trimestre, la società ha pagato dividendi per $1,2 miliardi, riflettendo un aumento del 20% dei dividendi per azione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La società ha riacquistato 6,1 milioni di azioni per un totale di $2,3 miliardi nel trimestre, tutte riacquistate prima della metà di marzo.

Il portafoglio ordini totale della società a fine trimestre è rimasto robusto a $487 miliardi.

 

Risultati di Segmento

Commercial Airplanes

Il fatturato del primo trimestre di Commercial Airplanes è stato pari a $11,8 miliardi, riflettendo le minori consegne di 737, parzialmente compensate dal mix favorevole. Il margine operativo del primo trimestre è stato del 9,9%, riflettendo le minori consegne di 737, parzialmente compensate da un margine più elevato sul programma 787. Il margine riportato riflette anche i maggiori costi associati al recente aggiustamento del tasso di produzione dei 737.

Durante il trimestre, Commercial Airplanes ha consegnato 149 aerei, e il tasso di produzione per il 787 è salito a 14 aerei al mese. Commercial Airplanes ha registrato diversi ordini per widebody nel corso del trimestre, inclusi gli ordini per 18 777X per IAG, controllante di British Airways, 20 787 per Lufthansa e 10 787 per la Bamboo Airways. Il primo velivolo per volo di prova del 777X è uscito dalla fabbrica e il programma si attiene alle tempistiche per i test di volo quest’anno e per la prima consegna nel 2020.

Il portafoglio ordini di Commercial Airplanes rimane sano, con oltre 5.600 aeroplani del valore di 399 miliardi di dollari.

Defense, Space & Security

Il fatturato del primo trimestre di Defense, Space & Security è aumentato a $6,6 miliardi, principalmente grazie al maggior volume di satelliti, armi e velivoli di sorveglianza, parzialmente compensato dal volume inferiore di C-17. Il margine operativo del primo trimestre è aumentato al 12,8%, riflettendo una plusvalenza dalla vendita di immobili, parzialmente compensata da un mix sfavorevole.

Nel corso del trimestre, Defense, Space & Security ha ottenuto un contratto pluriennale per 78 Super Hornet F/A-18 per la U.S. Navy, nonché contratti per 5 Extra Large Unmanned Undersea Vehicles per la U.S. Navy, 5 velivoli E-7 AEW&C per la U.K. Royal Air Force e 19 velivoli P-8 Poseidon per la U.S. Navy, la Royal Norwegian Navy e la U.K. Royal Navy. Le pietre miliari principali raggiunte durante il trimestre comprendono il completamento del primo test di Ground-based Midcourse Defense con due intercettori, test ambientali di successo del veicolo spaziale Commercial Crew, e il primo volo dell’elicottero SB>1 DEFIANT™. Defense, Space & Security ha anche consegnato i primi Tankers 7 KC-46 alla U.S. Air Force.

Defense, Space & Security ha registrato ordini per $12 miliardi nel trimestre, e il portafoglio ordini è cresciuto a $67 miliardi, di cui il 31% è rappresentato da ordini da clienti al di fuori degli Stati Uniti.

Global Services

Il fatturato del primo trimestre di Global Services è aumentato a $4,6 miliardi, principalmente grazie al maggior volume del portafoglio, compresa l’acquisizione di KLX. Il margine operativo del primo trimestre è stato del 14,1%, riflettendo il mix di prodotti e servizi e prestazioni meno favorevoli.

Nel corso del trimestre, Global Services ha ottenuto contratti per Performance Based Logistics per i V-22 per la U.S. Navy e per il training sui P-8A per la U.K. Royal Air Force. Global Services ha acquisito un ordine per 10 Cargo Freighters 737-800 per GECAS, ha ottenuto un accordo per ottimizzare le operazioni di equipaggio per la Royal Air Maroc e esteso la distribuzione globale di hardware e prodotti chimici per Joramco. Inoltre, Global Services ha completato l’acquisizione di ForeFlight, uno dei principali fornitori di applicazioni innovative mobili e web-based per l’aviazione.

 

Outlook

La Financial Guidance 2019 precedentemente pubblicata non riflette gli impatti del 737 MAX. A causa dell’incertezza relativa alle tempistiche e alle condizioni relative al rientro in servizio della flotta dei 737 MAX, verrà emessa una nuova Guidance in data futura.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.