Blue Skies e’ senza Alitalia. Ma da quando e’ stato già deciso…..

il

Il recente quadrivio compartecipato di Air France, KLM, Delta e Virgin Atlantic per il Nord Atlantico dando vita a Blue Skies ha come ben noto fatto uscire Alitalia da questa formazione.

Ma il tutto a livello decisionale non e’ una cosa di alcune settimane fa. La cosa nacque quando Alitalia era non ancora in gestione commissariale. Quindi completamente SAI.

Recentemente negli ultimi giorni l’arrivo di Blue Skies e’ stato il pretesto più o meno per dare una conseguenza di ciò al fatto che l’attuale gestione sia stata diciamo “disinteressata” alla cosa. Quando invece era già stata decisa, diciamo a senso unico. Il business case tra i quattro nomi era già stato concepito. Alitalia non era un qualcosa che poteva far parte di tutto questo.

Alitalia in A.S., dal maggio 2017 ad oggi  ha cercato di risanare la compagnia con le possibilità che aveva. Fare volare di più gli aerei che erano mediamente poco utilizzati, fare uscire quegli aerei che non servivano per un network ottimale che non facesse costare quel troppo del passato.  Oltre che garantirne la tenuta occupazionale. Nonostante sia sotto gli occhi di tutti, che  la situazione finanziaria sia migliorata con aumenti del fatturato e risultati positivi consecutivi per oltre 20 mesi, sia nella parte commerciale passeggero, che cargo. Oltre alla riduzione di vari costi  ereditati dal passato, il processo non si e’ ancora completato e non si completerà, perché la dimensione ereditata del vettore non può portarlo ad essere in ogni caso in profitto gestionale.

Perche di questo. Nonostante si siano ridotti molti costi e non si possono ridurre ulteriormente vedi i Leasing degli aerei. Perché il lessor ad esempio si vuole cautelare preventivamente con i canoni più alti sul rischio della situazione momentanea del vettore. E’ noto che un lessor applica dei valori meno restrittivi in termini di depositi, canoni e voci accessorie se il vettore e’ sano, rispetto ad uno che ha una situazione finanziaria oppure comunque evidenzia rischi di futura insolvibilità.

Pretendere quindi un Alitalia in profit o altro diversamente da addebitare a chi la guida oggi e’ pura utopia. Restare con i piedi per terra ed attendere un suo cambiamento con quello che si può prospettare nel futuro con l’arrivo di FS, Atlantia, MEF e Delta. Volutamente sono stati allineati i nomi dei futuri partner per importanza di partecipazione assunta. E’ questo lo scenario che porterà  la compagnia ad avere un possibile futuro con il sole all’orizzonte.

Quale orizzonte con i chiari di Luna attuali con il Governo sulla via di una crisi, c’è da chiedersi anche questo.

 

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.