Leonardo in Bahrein per presentare le proprie soluzioni al salone BIDEC

il

Leonardo partecipa alla seconda edizione di #BIDEC (Bahrain International Defence Exhibition and Conference), il salone tri-service che si terrà a #Manama dal 28 al 30 ottobre.

Due i progetti chiave di #Leonardo in Bahrain: la fornitura – aviazione civile e Aeronautica – di due radar (primario e secondario) di sorveglianza, volti a migliorare la sicurezza e l’efficienza della gestione dello spazio aereo nazionale, e l’ammodernamento, con dei sistemi di ultima generazione, di sei navi della Royal Bahrain Naval Force, tre delle quali sono già state consegnate al cliente.
Nel corso dell’edizione inaugurale di BIDEC, nel 2017, Leonardo ha presentato il suo programma di equipaggiamento e ammodernamento del carro M60, che garantisce miglioramenti significativi per la sicurezza dell’equipaggio, nella mobilità e nella capacità operativa del carro, integrando una torre da 120/45mm, un nuovo sistema di controllo del tiro e un sistema di alimentazione potenziato.

Focus del salone di quest’anno sarà la famiglia di munizioni a lungo raggio Vulcano, guidate e non, che include le versioni navali da 76 mm e 127 mm e quella per artiglieria terrestre da 155 mm. Le munizioni guidate funzionano attraverso una combinazione di GPS e un’unità inerziale, con la possibilità di guida terminale, che consente una gittata estesa tre volte superiore a quella standard e fornisce precisione metrica, minimizzando la probabilità di danni collaterali.
Nel campo dell’elettronica, Leonardo offre le sue soluzioni di Comando, Controllo, Comunicazioni e Intelligence (C4I), fornendo supporto per la digitalizzazione del campo di battaglia attraverso un gran numero di funzionalità. Grazie alla combinazione personalizzabile di componenti di simulazione e sistemi reali, le Forze armate possono scegliere soluzioni su misura conformi ai più rigorosi standard NATO. Al salone saranno presenti soluzioni radio a due canali S-Wave Manpack VB1, basata sulla tecnologia Software Defined Radio, SWave Enhanced Handheld, che offre comunicazioni simultanee di voce e dati in rete tra comando tattico e campo di battaglia.

Nel settore della difesa aerea Leonardo presenta il RAT-31 DL, radar di sorveglianza 3D in banda L che ha una portata strumentale di circa 500 km e che – nella versione mobile – può essere facilmente assemblato e smontato sul campo, garantendo una grande adattabilità a molteplici scenari operativi. Leonardo propone anche il Kronos Grand Mobile, radar multifunzione basato su un’antenna a scansione elettronica attiva (tecnologia AESA), progettato per operazioni tattiche terrestri, che richiedono un’eccezionale sorveglianza aerea e costiera contro le minacce convenzionali e asimmetriche.

Nel settore navale Leonardo espone un modello della nave Trieste, la nuova Landing Helicopter Dock della Marina Militare Italiana per cui Leonardo fornisce l’intero sistema di combattimento, con un Combat Management System di nuova generazione caratterizzato da architettura aperta, modulare e riconfigurabile, e tre cannoni multiruolo 76/62 SR, in grado di sparare le munizioni guidate DART che possono cambiare la traiettoria ed essere ri-indirizzate verso il bersaglio durante il volo, oltre ai sistemi radar di nuova generazione Kronos a tecnologia AESA in banda X ed L.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.