Austrian Airlines ha ripreso i voli a lungo raggio

il


I primi voli a lungo raggio regolari dopo una pausa di oltre 100 giorni sono partiti oggi
New York, Chicago e Washington tornano in programma da oggi
“I voli intercontinentali fanno ripartire l’hub di Austrian Airlines all’aeroporto di Vienna”, afferma CCO Andreas Otto

Dopo una pausa di oltre 100 giorni, uno dei primi voli a lungo raggio regolari operati da Austrian Airlines è decollato da Vienna oggi alle 10:33 come volo OS 89. Il Boeing 767 con la registrazione OE-LAX dovrebbe atterrare su ora all’aeroporto di Newark, nel New Jersey, verso le 13:45 Quasi un terzo del velivolo è occupato, con 64 passeggeri a bordo. Il volo di ritorno è al completo. Ancor prima dell’aereo di New York, l’OS 65 puntualmente eccessivo decollò per Chicago. Poco dopo, il terzo volo a lungo raggio è seguito con OS 93 a Washington. Il riavvio a Bangkok è previsto anche per luglio. Tutte queste destinazioni sopra menzionate saranno servite tre volte a settimana ciascuna, con tutti i voli con un aereo Boeing 767.

“Le rotte a lungo raggio costituiscono la suprema disciplina nel settore dell’aviazione austriaca”, afferma Andreas Otto della CCO di Austrian Airlines. “Pertanto, dopo un’interruzione così lunga, siamo ovviamente particolarmente lieti di poter offrire di nuovo voli intercontinentali e quindi ottenere il nostro hub a L’aeroporto di Vienna è di nuovo funzionante “.

L’ingresso dall’Austria negli Stati Uniti non è attualmente consentito. Tuttavia, ci sono eccezioni che consentono ad Austrian Airlines di operare questi voli comunque. Ciò si applica, ad esempio, al trasferimento di passeggeri al di fuori dell’area Schengen, come Israele, nonché ai titolari di Green Card, ai cittadini degli Stati Uniti e ai loro familiari, alle persone con status diplomatico rispettivamente dipendenti delle Nazioni Unite.

L’ultimo volo di linea a lungo raggio di Austrian Airlines regolarmente programmato prima della rottura forzata del coronavirus, con partenza da Chicago, è atterrato a Vienna il 19 marzo 2020. Nel frattempo, Austrian Airlines ha effettuato vari voli di rimpatrio da Sud America, Africa, Australia e Nuova Zelanda, tra gli altri posti. Anche i voli di trasporto per forniture mediche dalla Cina e dalla Malesia hanno avuto luogo e proseguiranno a luglio.

“Lentamente ma sicuramente, l’aviazione sta tornando. La ripresa dei voli a lungo raggio da Austrian Airlines è un impulso importante per l’intero settore turistico. Anche se ci vorrà del tempo per raggiungere i livelli pre-crisi, Vienna come sede per l’aviazione è compiere ulteriori passi per superare la crisi con i nuovi collegamenti a lungo raggio “, spiega Julian Jäger, membro del consiglio di amministrazione di Flughafen Wien AG.

I passeggeri troveranno informazioni aggiornate sui problemi di viaggio in un momento segnato dal coronavirus, l’orario dei voli, i requisiti della maschera facciale, i regolamenti sull’immigrazione e le regole di cambio prenotazione sul sito web di Austrian Airlines. Le informazioni vengono continuamente aggiornate.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.