ENAC scrive ai vettori dando due mesi per regolarizzare i livelli stipendiali. Le sanzioni sono il blocco delle concessioni



In un articolo del Corriere.it di oggi si riporta che in armonia a quanto disposto dal Governo, L’ENAC ha scritto ai vettori che avranno due mesi per allinearsi ai dispositivi normativi in vigore.

L’articolo e’ al link:

https://www.corriere.it/economia/aziende/20_agosto_11/aerei-compagnie-low-cost-rischio-italia-hanno-2-mesi-mettersi-regola-stipendi-o-stop-voli-91a02dc4-db46-11ea-b256-984eb17d7773.shtml

Lo spirito della nuova norma e’ di eliminare le sperequazioni che favorirebbero i vettori a basso costo che giocherebbero nelle falle normative attualmente esistenti.

L’Art 203 del decreto legge nr. 34 del 19/5/2020, convertito in legge il 17/7/2020 sarebbe l’impianto normativo che regolerebbe la cosa. Le aerolinee a basso costo (ryanair, easyJet, Volotea, blue air, Norwegian) accusano il governo di favorire Alitalia.

ENAC invita entro il 15/10/2020 di dar conto che le paghe applicate a chi e’ in Italia come base oppure operante con altre società siano retribuiti almeno con quanto previsto dai livelli minimi dei CCNL.

Qualora non vi sarà riscontro in quanto disposto dalle normative in essere vi sarà revoca di autorizzazioni e concessioni. oltre all’applicazione di sanzioni da 5mila a 15mila euro per ogni caso accertato.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.