Alitalia : circa 220 milioni di € per gli asset, logo, slot e Millemiglia costerà a ITA

il

In un articolo, Leonard Berberi di #Corriere.it, riporta quanto costerebbe a #ItaliaTrasportoAereo, la nuova società che sostituirà #Alitalia, proprio gli #asset della attuale compagnia di bandiera in amministrazione straordinaria. Si tratta di circa 220 milioni di € per gli asset e cioè: codice di volo, programma #Millemiglia, #slot a #Londra e sopratutto il #logo del #brand. insomma #ITA – Italia Trasporto Aereo sarebbe la società, ma gli #aerei e il resto si chiameranno ancora Alitalia.

Su quanto c’è scritto, la prossima settimana si siederanno al tavolo Francesco Caio – Presidente di ITA, Fabio Maria Lazzerini – AD di ITA e Giuseppe Leogrande – Commissario di Alitalia SAI in AS. Si parlerebbe dei rami di #azienda da cedere e quanto pagherebbero. Tra questi c’è anche il logo, perchè ITA partirà ovviamente con Alitalia, non un altro brand. Quest’ultimo sarebbe stato valutato in 145 milioni di €.

Alitalia sarebbe valutata negli asset attorno ai 680 milioni di €, nel passato ne valeva 900. Quello che vale di più sono ii supergiu 40 aerei di proprietà oper una cifra che sarebbe di 440 milioni di €- Per la questione COA, pare che ITA andrebbe in autonomia richiedendone uno direttamente all’ENAC e non acquistando i due della attuale aerolinea.

Sugli slot a Londra Heathrow esiste una seconda opzione a quella di comprare quelli di ALitalia. infatti l’attuale ha 68 diritti di atterraggio e decollo in estate e 65 in inverno. Potrebbe essere esplorata la via del mercato. Molte compagnie aeree con il crollo del mercato potrebbero vendere gli slot superflui rispetto al traffico del passato e spuntare prezzi migliori. Questo dopo la crisi che è insorta con il covid-19.

L’articolo integrale è a questo link:

https://www.corriere.it/economia/aziende/20_ottobre_28/alitalia-logo-slot-millemiglia-valgono-220-milioni-euro-a73da470-1883-11eb-8b6a-8e17b1e81f26.shtml

Millemiglia invece costerebbe una cinquantina di milioni di €, forse l’unico asset in profit dell’attuale compagnia aerea.

I dipendenti che passerebbero a ITA si porteranno anche gli onerosi contratti, che verrebbero poi discussi in altra soluzione.

Nel mezzo ci sarà anche la questione dei biglietti venduti dall’attuale e passerebbero alla nuova ITA. Per lei sarebbe un debito e quindi oggetto della trattativa sul prezzo da riconoscere per gli altri asset.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.