Tra Covid-19 e tier 4 in UK ci va di mezzo Alitalia

il

Ieri pomeriggio, nonostante le voci di un decreto in via di firma, il problema e’ il ben noto virus Covid-19 nella sua nuova mutevole variante scoperta nel Regno Unito. Il dispositivo governativo avrebbe quindi chiuso le porte a chi arrivava in Italia dal Regno Unito. I voli da Roma Fiumicino e Milano Linate dell’Alitalia erano regolarmente partiti per Londra Heathrow.

Ma nel frattempo, mentre i due velivoli erano in volo il decreto viene firmato dal Ministro Speranza e il NOTAM che blocca gli arrivi da ogni aeroporto di Inghilterra, Galles, Scozia e Irlanda del Nord viene emesso da ENAC.

I voli atterrano a Londra, scaricano i passeggeri che avevano viaggiato dall’Italia verso UK, ma non possono più imbarcare i viaggiatori prenotati con destinazione Milano e Roma.

E qui scoppia il problema di 200 persone, che il Fatto Quotidiano riporta al link:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/12/20/variante-coronavirus-la-protesta-di-200-passeggeri-alitalia-rimasti-a-terra-a-londra-abbandonati-senza-informazioni-e-assistenza/6043615/

Gli aerei regolarmente ripartono per Roma come AZ207 e Milano come AZ8009. Entrambi A320/216.

Incolpare Alitalia e’ errato, a seguire le rappresentanze diplomatiche, in quanto il tutto nasce da ciò che accade nel Regno Unito. Forse le proteste dovrebbero essere indirizzate verso l’esecutivo inglese, piuttosto che potre l’indice nei confronti dell’Italia, che ha solamente agito sulla stessa linea come stanno facendo paesi come l’Olanda, Belgio, etc…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.