FAA ordina la verifica immediata ai motori PW4000

il

I motori PW4000 dovranno essere ispezionati immediatamente con l’ausilio del Thermal acoustic imager. E’ questo l’ordine emesso da FAA agli operatori di B777, che installano questi tipi di propulsori. La verifica e’ resa ad accertare episodi di fatica sulle palette frontali. In questa immagine si vede che almeno due sono state affette dal cedimento strutturale del componente.

In un dettagliato articolo la Reuters, descrive le problematiche fino ad ora desunte e quelle già in essere in precedenza. Vedi il link:

https://www.google.it/amp/s/mobile.reuters.com/article/amp/idUSKBN2AO054

Come e’ già noto sono 128 gli aerei che in USA, Giappone e Corea del Sud installano il propulsore sotto analisi. Lunedì e’ stato riscontrato da NTSB il fenomeno di fatica su alcuni componenti, di qui la necessità di verificarli e a breve si indicherà anche l’intervallo futuro di verifica in detti motori, dopo che saranno noto gli esiti delle attuali verifiche.


Nel 2019, a seguito di un episodio accaduto un anno prima a un motore dello stesso tipo, sempre su B777 United, la FAA impose una verifica straordinaria ogni 6500 cicli. Per ciclo si intende un decollo e un atterraggio.

Più restrittivi furono i coreani imponendo un ispezione identica ogni 1000 civli, cioè ogni 10 mesi.

Pratt & Whitney per il tramite di una sua portavoce ha detto di essere disposta a ricevere le parti per ispezione presso i suoi stabilimenti di East Hartford nel Connecticut.

Nessun commento arriva dall’autorita coreana, ma invece sua Korean che Asiana, si allineeranno su quanto disposto da FAA.

Boeing e’ a disposizione per coordinare i rapporti con gli operatori dell’aereo. E’ necessario sottolineare che Boeing ha la design authority sull’aereo, ma il motore essendo una parte componente, la responsabilità di design authority e’ di Pratt & Whitney essendo la Ditta, che lo ha progettato, realizzato e chiesta la certificazione all’autorità aeronautica.

I giapponesi, come richiesto da Boeing ha ordinato la messa a terra dei velivoli.

Nel mese di dicembre c’era stato un incidente similare, che su questo FAA stava già valutando un provvedimento di verifica più restrittivo.

United, la quale ha posto la sua flotta a terra ha avvisato i clienti cargo, che ci saranno problemi sugli operativi di voli passengers to cargo, questo a causa dell’indisponibilità massiccia di questi wide body dove le stive sono utilizzate per trasportare solo merce palletizzata e non passeggeri.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.