L’operativo cargo del Gruppo ANA per l’anno finanziario 2021

il

Maggiore flessibilità e focus su Tokyo Narita

L’operativo cargo del Gruppo ANA per l’anno finanziario 2021 

· ANA massimizza la redditività concentrando le operazioni cargo 

all’aeroporto di Tokyo Narita. 

· ANA, per soddisfare la crescente domanda, manterrà operazioni flessibili e utilizzerà, oltre alla flotta di 11 Frighter, gli aerei passeggeri anche per i voli cargo. 

All Nippon Airways (ANA) – la più grande compagnia aerea giapponese, premiata con il riconoscimento 5-star di SKYTRAX per otto anni consecutivi – ha recentemente annunciato il suo operativo cargo per l’anno finanziario 2021 che prevede collegamenti dall’aeroporto di Tokyo-Narita per Chicago, Francoforte, Bangkok, Singapore, Hong Kong, Taipei, Seoul, Shanghai, Qingdao, Xiamen e Guangzhou. 

Nel corso dei primi nove mesi dell’anno finaziario in corso (aprile – dicembre 2020) il vettore ha visto crescere progressivamente la domanda di trasporto merci a livello internazionale, in particolare merci di emergenza e forniture mediche come le mascherine a partire dal primo trimestre (aprile-giugno), a cui si è aggiunta, dal mese di agosto, quella di veicoli e componenti, di semiconduttori e altre apparecchiature elettroniche. L’andamento positivo della domanda ha permesso di chiudere i primi tre trimestri con un incremento del 30% per il fatturato del comparto cargo. 

Nel corso del nuovo anno finanziario (aprile 2021 – marzo 2022) ANA aumenterà la redditività delle operazioni cargo concentrando i suoi freighter all’aeroporto di Narita per soddisfare la domanda di consegne merci in Asia, Cina, Nord America ed Europa. 

Oltre a massimizzare l’uso della flotta degli 11 ANA Freighter (due B777 e nove B767) su tutto il network, ANA sosterrà il promettente trasporto merci aggiungendo sia voli charter che voli commerciali non di linea per soddisfare la richiesta e mantenere la redditività dei collegamenti. 

Il vettore introdurrà nuove destinazioni e rotte sulla base dell’andamento della domanda del mercato e della valutazione della sua redditività, e prenderà di conseguenza in considerazione l’utilizzo di aeromobili passeggeri per collegamenti cargo. 

Infine, per rispondere all’aumento di richieste di trasporto merci da e per Okinawa ANA gestirà in modo più flessibile il suo Okinawa International Aerial Logistics Hub – passando da un modello di business che prevedeva trasporti operati solo con aeromobili cargo ANA a uno che valuta l’utilizzo dello spazio cargo degli aerei passeggeri (compresi quelli operati da Peach Aviation e altre compagnie aeree partner) che operano all’aeroporto di Naha

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.