La crisi del coronavirus spinge i risultati di Austrian Airlines nel 2020 in profondo rosso



L’EBIT rettificato scende da 19 milioni di euro a meno 319 milioni di euro
La sospensione delle operazioni di volo porta a un calo dei passeggeri del 79% rispetto al 2019
Il CEO von Hoensbroech: “‘Green Pass’ dovrebbe dare il via libera ai viaggi nell’estate del 2021”

La crisi del coronavirus e l’arresto di tre mesi nelle operazioni di volo hanno spinto i risultati annuali di Austrian Airlines per il 2020 nel profondo del rosso. La compagnia aerea nazionale del paese ha registrato una perdita di meno 319 milioni di euro nell’anno del coronavirus. In confronto, Austrian Airlines ha comunque generato un profitto nel 2019, riportando un EBIT rettificato di 19 milioni di EUR. La diminuzione del 79% del numero di passeggeri che volano con la compagnia di bandiera rosso-bianco-rossa a 3,1 milioni di passeggeri, correlata alla pandemia, ha interrotto bruscamente la forte crescita del volume dei passeggeri.

“Naturalmente, lo stallo delle operazioni di volo nel 2020 ha portato a un arresto anche nei nostri conti. Questa crisi in cui siamo stati risucchiati non per colpa nostra ci ha catapultati da una situazione finanziariamente stabile al periodo più difficile della storia dell’aviazione. Non saremmo in grado di sopravvivere a questa crisi senza prestiti, aiuti governativi e sostegno sotto forma di contributi di dipendenti, fornitori e partner di sistema ”, spiega Alexis von Hoensbroech, CEO di Austrian Airlines.

Tutti i risultati in dettaglio

Il ritorno alla normalità rimarrà difficile per Austrian Airlines. Quando le operazioni di volo sono state riprese a metà giugno 2020 dopo un’interruzione di 100 giorni, le prenotazioni sono aumentate rapidamente e l’offerta di voli è salita rapidamente al 30% dei livelli normali. Tuttavia, il vettore nazionale austriaco ha ricevuto ancora una volta il cartellino rosso dalla pandemia del settembre dello scorso anno. La crescita dei tassi di infezione, nonché molte nuove restrizioni ai viaggi e rinnovati blocchi hanno ostacolato lo sviluppo verso l’alto di Austrian Airlines e dell’intero settore dell’aviazione.

Per questo motivo, i ricavi della compagnia di bandiera austriaca durante l’intero anno 2020 sono diminuiti del 78% a 460 milioni di EUR, rispetto a 2.181 milioni di EUR nel 2019. I ricavi operativi totali nel 2020 sono diminuiti del 69% a 672 milioni di EUR rispetto a l’anno precedente. I ricavi operativi totali nel 2020 includono 150 milioni di euro in aiuti di emergenza concessi dal governo federale austriaco per aiutare la compagnia aerea a superare la crisi del coronavirus. Nello stesso periodo, le spese operative totali sono state ridotte del 54 percento a 991 milioni di euro rispetto al livello dell’anno precedente di 2.164 milioni di euro. Oltre al lavoro a breve termine, il pagamento differito di tasse e dazi ha anche fornito un rapido sollievo dal lato del contante. Il deflusso medio di liquidità della compagnia aerea rosso-bianco-rosso potrebbe essere ridotto da 1-2 milioni di EUR a più recentemente solo da 0,5 a 1 milione di EUR al giorno grazie all’implementazione di misure di riduzione dei costi di vasta portata. Di conseguenza, il livello di liquidità rimane al di sopra del piano aziendale nonostante la contrazione delle operazioni di volo. L’EBIT rettificato, che non include gli utili o le perdite di valutazione dalle vendite di aeromobili, è stato pari a meno 319 milioni di EUR nel 2020. Tuttavia, questo include il riconoscimento dei 150 milioni di EUR in aiuti di emergenza come effetto speciale. Escludendo questo effetto, l’EBIT nel 2020 sarebbe stato pari a meno 469 milioni di euro. L’EBIT (non rettificato) per l’intero anno 2020 è ammontato a una perdita storica di meno 379 milioni di euro.

I ricavi nel quarto trimestre mesi da ottobre a dicembre 2020 sono diminuiti del 91% a 46 milioni di EUR da 496 milioni di EUR nel 2019. In questo periodo, i ricavi operativi totali sono diminuiti del 59% a 207 milioni di EUR rispetto ai 503 milioni di EUR nel quarto trimestre del 2019, ma include i 150 milioni di euro di aiuti d’urgenza riconosciuti nel mese di dicembre. Le spese operative del quarto trimestre 2020 sono diminuite del 63 percento a 185 milioni di euro da 503 milioni di euro nel trimestre dell’anno precedente. Come risultato dell’aiuto di emergenza, l’EBIT rettificato per il periodo ottobre-dicembre è stato pari a 22 milioni di EUR, al di sopra della cifra comparabile di 1 milione di EUR nel quarto trimestre del 2019. Escludendo l’aiuto di emergenza, l’EBIT rettificato nel quarto trimestre del 2020 sarebbe sono stati – 128 milioni di euro.

Il personale totale di Austrian Airlines ammontava a 6.443 dipendenti alla data di bilancio del 31 dicembre 2020 (31 dicembre 2019: 6.989 dipendenti). Ciò corrisponde a un calo dell’8% o di circa 550 dipendenti, ottenuto per attrito naturale, mancata copertura di posizioni vacanti e scadenza di contratti di lavoro a tempo determinato.

Misure strutturali attuate e ulteriori fasi in fase di revisione

L’obiettivo della compagnia aerea rosso-bianco-rosso continuerà a essere quello di salvaguardare la liquidità a breve termine attraverso rigorosi sforzi di riduzione dei costi e garantire la capacità di rimborsare i prestiti garantiti dallo Stato a lungo termine. A questo proposito, la compagnia aerea sta attualmente esaminando per vedere quali misure aggiuntive sono necessarie a tal fine e se qualcuno dei circa 60 aeromobili che saranno ancora in funzione dopo la crisi debba essere messo fuori servizio a lungo termine. Negli ultimi mesi sono stati inoltre effettuati numerosi adeguamenti strutturali. Ad esempio, la compagnia aerea ha proseguito con l’annunciata chiusura delle basi Austria Technik e la gestione dei passeggeri in diverse province federali austriache. Per quanto riguarda la movimentazione dei passeggeri, le stazioni di Salisburgo e Klagenfurt sono state chiuse. Le operazioni di manutenzione e riparazione degli aeromobili sono state terminate nelle stazioni tecniche di Graz, Linz, Salisburgo e Klagenfurt nel dicembre 2020 o gennaio 2021 e le basi sono state smantellate. I 42 tecnici interessati hanno ricevuto offerte di lavoro da trasferire a Vienna.

Inoltre, Austrian Airlines sta procedendo con il ridimensionamento della sua flotta e la maggior parte degli aeromobili Dash potrebbe essere ritirata. Recentemente, la compagnia aerea è riuscita anche a vendere i tre più vecchi jet a lungo raggio B767. La vendita di sette aeromobili A319 è ancora in programma. Gran parte dei proventi delle vendite andrà direttamente a rimborsare i prestiti garantiti dallo Stato.

Uno sguardo allo sviluppo dei passeggeri e all’utilizzo della capacità

La situazione generale del settore dell’aviazione può essere misurata dal calo particolarmente drastico del traffico passeggeri. Nel 2020, il numero di passeggeri che volano con Austrian Airlines è diminuito del 79%. In cifre assolute, 3,1 milioni di passeggeri sono stati trasportati dalla compagnia aerea in tutto il 2020, in calo rispetto ai 14,6 milioni nel 2019. L’offerta di voli in chilometri di posti disponibili (ASK) è diminuita del 75% a 7,1 milioni rispetto ai 28,5 milioni dell’anno precedente. L’utilizzo della capacità nel 2020 è stato pari al 61,9%, con un calo di 18,9 punti percentuali dall’80,8% nel 2019. Attualmente, l’utilizzo medio della capacità è stato di circa il 55% dall’inizio del 2021.

“Nel 2021 dobbiamo riuscire ad accogliere nuovamente a bordo dei nostri voli un numero significativamente maggiore di passeggeri e ripercorrere così lentamente e pazientemente la strada verso una rinnovata libertà di viaggiare. È un dato di fatto che la voglia di viaggiare esiste già adesso ”, afferma il CEO von Hoensbroech. A questo proposito, la compagnia aerea continua a sostenere regolamenti di ingresso unificati, almeno all’interno dell’Unione europea.

Pianificazione per la stagione estiva del 2021 in condizioni difficili

Austrian Airlines ha continuamente sottolineato il fatto che l’estate del 2021 sarà decisiva nel determinare la continua esistenza della compagnia aerea rosso-bianco-rossa. “Stiamo già assistendo alle prime tendenze positive nelle prenotazioni per le festività natalizie di quest’anno”, spiega il CCO Michael Trestl. “Questo mi rende cautamente ottimista. Tuttavia, dovremo anche preparare delle contromisure ”, aggiunge. Le operazioni di volo nell’alta stagione di quest’anno dovrebbero essere comprese tra il 50 e il 70 per cento del livello pre-crisi. “Partiamo dal presupposto che alcuni effetti di recupero potrebbero già essere visti nell’estate del 2021 rispetto al nostro programma di voli per le vacanze. Proprio per questo motivo l’offerta di voli è stata ampliata di conseguenza ”. A causa degli sviluppi dinamici, il programma di volo viene continuamente rivisto e sarà adeguato se necessario.

Libertà di viaggio con tessera sanitaria

“La decisione di introdurre un pass per la salute digitale, come il ‘Green Pass’ sostenuto dal cancelliere federale austriaco Kurz, dovrebbe essere presa il prima possibile”, afferma von Hoensbroech, CEO di Austrian Airlines. In collaborazione con l’aeroporto di Vienna, la compagnia aerea ha già dimostrato lo scorso anno quanto sia facile implementare un concetto di test per i viaggiatori. La compagnia aerea nazionale austriaca presume che una doppia strategia composta da vaccinazioni e test esisterà comunque per un po ‘a causa del lento tasso di vaccinazione e che molti paesi specificheranno risultati negativi dei test o un certificato di vaccinazione come base per l’ingresso. “Un pass sanitario a livello europeo aprirà le porte per la stagione estiva 2021. Questo deve essere un pass digitale e riconosciuto a livello internazionale. Ovviamente, una soluzione unificata a livello mondiale sarebbe ancora migliore ”, conclude il CEO di Austrian Airlines.

Panoramica dei fatti e delle cifre chiave

 Q4 2020Q4 2019 Change YOY
Revenue in € million46496-91%
Adj. total operating revenue in € million207503     -59%
Adj. total operating expenditures in € million185503-63%
Adjusted EBIT in € million221
EBIT in € million251
 1-12 20201-12 2019 Change YOY
Revenue in € million4602,108-78%
Adj. total operating revenue in € million6722,181     -69%
Adj. total operating expenditures in € million9912,164             -54%
Adjusted EBIT in € million-31919
EBIT in € million-37915
    
Passengers in thousands3,11414,613-79%
Available seat kilometers (ASK) in millions   7,12728,508              -75%
Capacity utilization (passenger load factor) in %61.980.8-18.9 p
Number of flights42,310139,230-70%
Fleet size (fleet in operation)7982             -3
Regularity of operation96.9%99.0%-2.1 p
Punctuality on departure89.5%76.6%+12.9 pp
Punctuality on arrival90.8%80.6%        +10.2 pp
Employees (number) 6,443        6,989– 8%

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.