Etihad : Tony Douglas “per l’A380 è dubbioso sul ritorno in servizio”


Anche la Etihad Airways mette una quasi pietra tombale sul fatto che i suoi Airbus 380-800 possano ritornare nel futuro su qualche rotta regolare della compagnia aerea.

Gli aerei, 10 di questo tipo, sono a terra da un anno, giusto dal marzo 2020. Ma, il CEO del vettore Tony Douglas è molto dubbioso sul loro ritorno in servizio, con buona probabilità uscranno dalla flotta.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

L’aereo è di fatto il più esclusivo come lay out rispetto agli altri Airbus 380 in servizio con gli altri vettori. E’ un aereo che ostenta l’enfasi del kitsch style con le tre suite The Residence. Alle quali si aggiungono le nove spaziose The Apartment e la esclusiva lobby. Un lay out assolutamente esclusivo e lontano anche dall’attuale nuovo lay out dello stesso tipo di velivolo che vola con Emirates, bello, ma senza lo stesso sfarzo.

Il tutto fu lanciato ancora nei golden years del suo predecessore James Hogan nel 2014. il pensiero era di reimmaginare il vettore cugino di Abu Dhabi come un high end di quello di Dubai.

Douglas è stato molto glaciale sull’argomento “Sono sicuro che è molto probabile che non li vedremo più operare con Etihad”. Pochi margini di manovra, insomma!

Il traffico – secondo Douglas – non ritornerà agli stessi volumi precedenti il covid-19, almeno fino a tutto il 2023. L’anno scorso è stato al -76% con 1,7 miliardi di dollari USA di perdite.

“Abbiamo messo l’aereo sul pavimento nella nostra agenda di trasformazione”, praticamente e’ il minore dei problemi e continua “ ed è stato difficile perché dovevamo prendere ulteriori decisioni sulla rete e sulla flotta”. Chiaramente, ci sono più importanti problemi da risolvere, che pensare a rimettere in flotta gli A380.

Per Douglas, anche se l’aereo è molto piaciuto dalla clientela, ha due motori di troppo e oggi non è efficiente quanto sono i bimotori. Sulla stessa scia ci sono anche altre aerolines, vedi Singapore che ne ha cassati almeno un terzo, altre lo hanno definiivamente messi a terra. Totale è la messa a terra per Air France, Lufthansa, British Airways e preaticamente anche tutti quelli di Qatar Airways. Metà lo sono già, gli altri sono un punto interrogativo per Al Baker. Emirates sta lentamente riportandoli in servizio, ma difficilmente con l’arrivo dei nuovi velivoli, l’aereo gigante continuerà ad essere in servizio.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.