IAG perde 1068 milioni di €

il

International Consolidated Airlines Group (IAG) ha presentato oggi (7 maggio 2021) i risultati consolidati del Gruppo per i tre mesi fino al 31 marzo 2021.
Situazione COVID-19 e azioni di gestione:
• La capacità dei passeggeri nel primo trimestre è stata del 19,6% del 2019 e continua a essere influenzata negativamente dalla pandemia COVID-19, insieme alle restrizioni governative e ai requisiti di quarantena
• Gli attuali piani di capacità passeggeri per il secondo trimestre sono per circa il 25% della capacità del 2019, ma rimangono incerti e soggetti a revisione
• 1.306 voli solo cargo operati nel trimestre 1, rispetto ai 969 nel quarto trimestre 2020
• Forte liquidità, aumentata a € 10,5 miliardi alla fine del trimestre (da una liquidità pro-forma totale di € 10,3 miliardi a
31 dicembre 2020), guidato dalla conclusione positiva delle iniziative di finanziamento nel trimestre, insieme alle azioni sui costi e al differimento dei contributi pensionistici nel Regno Unito. Questi includevano:
• Prelievo di prestiti precedentemente impegnati per British Airways (£ 2,0 miliardi di UK Export Finance) e Aer Lingus (€ 75 milioni prelevati contro l’Irlanda Strategic Investment Fund facility)
• Ulteriori € 1,2 miliardi di obbligazioni senior non garantite IAG emesse, con emissioni fortemente sottoscritte in eccesso
• Nuova linea di credito revolving garantita a 3 anni da $ 1,755 miliardi conclusa per Aer Lingus, British Airways e Iberia e che rimane non utilizzata; cancellazione del precedente credito rotativo di British Airways
struttura prevista per scadenza nel giugno 2021 (valore al 31 dicembre 2020: $ 0,8 miliardi)
• Accordo per British Airways di differire i contributi mensili per deficit pensionistici per un totale di £ 450 milioni tra
Ottobre 2020 e settembre 2021
• I costi operativi di cassa per il trimestre si sono ridotti a 175 milioni di euro a settimana
Punti salienti del periodo IAG sui risultati:
• Perdita operativa del primo trimestre 1.068 milioni di euro (2020: perdita operativa 1.860 milioni di euro) e perdita operativa prima degli elementi eccezionali 1.135 milioni di euro (2020: perdita operativa prima degli elementi eccezionali 535 milioni di euro)
• Credito eccezionale ante imposte nel trimestre di 67 milioni di euro sulla cessazione della contabilizzazione di copertura di carburante e cambio (2020: addebito eccezionale prima delle imposte di 1.325 milioni di euro sulla cessazione della contabilizzazione di copertura di carburante e cambio)
• Perdita al netto delle imposte ed elementi eccezionali per il trimestre 1.067 milioni di euro (2020: perdita di 1.683 milioni di euro) e perdita al netto delle imposte prima degli elementi eccezionali: 1.124 milioni di euro (2020: perdita di 556 milioni di euro)
• Liquidità di 8,0 miliardi di euro al 31 marzo 2021 in aumento di 2,1 miliardi di euro rispetto al 31 dicembre 2020. Impianti generali e aerei impegnati e non utilizzati per 2,5 miliardi di euro, portando la liquidità totale a 10,5 miliardi di euro.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.