Un pilota della Delta lascia una lettera dentro il primo A321 inviato in sosta per il Covid. 435 giorni dopo è stato l’ultimo a ripartire


Delta Air Lines ha condiviso questa storia su VCV:

La breve lettera scritta a mano del primo ufficiale Chris Dennis lasciata sul flight deck di un A321 parcheggiato nel deserto della California all’inizio della pandemia è stata scoperta da un collega pilota, più di un anno dopo.

“Controlla il tavolino del vassoio.”

Il primo ufficiale Nick Perez lasciò cadere il tavolino nel cockpit del velivolo 3009, l’ultimo Airbus A321 ancora parcheggiato per essere riposto a Victorville (VCV), in California.

Lì, ha trovato una lettera di un collega Primo Ufficiale, Chris Dennis, l’ultimo pilota a pilotare questo aereo prima che il COVID costringesse migliaia di voli cancellati, incertezza, una pandemia globale. Poiché i carichi e le partenze dei passeggeri sono diminuiti drasticamente all’inizio della pandemia, 435 giorni fa, Dennis aveva parcheggiato lo ship 3009 nel deserto della California. Sentendo la surrealtà del momento, scrisse una nota per il pilota che avrebbe effettuato il volo di ritorno in servizio.

Mentre leggeva la lettera, Perez è stato trasportato indietro ai sentimenti di 15 mesi fa, un agghiacciante promemoria di quanto fossero diverse le cose e di quanto ci sentiamo diversi oggi.

“Se sei qui per raccoglierlo, la luce deve essere alla fine del tunnel”, recitava la lettera.​

VCV – Victorville, California
DORMIRE NEL DESERTO

Il 23 marzo 2020 il mondo stava appena iniziando a entrare nel tunnel della pandemia. Il primo ufficiale Chris Dennis ha fatto un viaggio a VCV. A prima vista, non riconobbe il codice dell’aeroporto e lo guardò: Victorville. Sapeva dell’aeroporto nel deserto. Il significato di questo volo ha iniziato a farsi sentire.

Quando è arrivato in un aeroporto Come Minneapolis (MSP) vuoto quel lunedì, si è reso conto che questo particolare viaggio sarebbe stato insolito. L’aeroporto era vuoto, silenzioso. Un solo Red Coat lo salutò.

“Ci siamo spinti indietro con il personale di terra; il terminale era vuoto. Sembrava desolato”, ha detto.

Sono partiti per Victorville mentre i locali del Minnesota hanno sentito parlare di un blocco di due settimane.

“Non è stato fino a quando eravamo in avvicinamento finale diretto per l’atterraggio quando mi ha colpito”, ha ricordato in seguito Dennis. “Le istruzioni di Victorville (VCV) indicano di andare dietro a un “veicolo follow-me” che ti porta in un parcheggio. Mentre attraversavamo la pista: aereo Delta. È difficile immaginare quanti velivoli Delta abbia finché non vedi che molti di loro sono parcheggiati in un unico posto”.

Le foto sono degli aerei parcheggiati scattate dal primo ufficiale Chris Dennis nel marzo 2020. Le sue foto sono ora conservate nel Museo del Delta.
“Quando ci siamo messi in fila, sembrava un’illusione ottica. Ha continuato ad andare e venire”, ha detto Dennis. “Non so come descriverlo: è stato scioccante.”​

“Ho pensato a quanti posti di lavoro di persone si basano su uno solo di quegli aeroplani”, ha detto Dennis. “Dall’addetto alle prenotazioni, all’agente di biglietteria, al pilota, agli assistenti di volo, ai meccanici, all’equipaggio di rampa. Poi vai a un livello più profondo: l’agenzia di noleggio auto, gli hotel, le aziende turistiche”.


Dennis ha parcheggiato il 3009 per quello che pensava sarebbe stato un soggiorno di 14 giorni al VCV. Anche allora, 14 giorni erano una quantità di tempo scioccante per lui.

Riconoscendo l’impatto di quel momento, Dennis scrisse una lettera che fungesse da “capsula del tempo” e la ripose nel tavolinetto per l’equipaggio che avrebbe portato l’aereo fuori dal luogo di sosta .

La lettera recita: “Ehi piloti – È il 23 marzo e siamo appena arrivati ​​da (Minneapolis )MSP. È molto agghiacciante vedere così tanto della nostra flotta qui nel deserto. Se sei qui per raccoglierlo, la luce deve essere alla fine del tunnel. Incredibile quanto velocemente sia cambiato. Buon volo portandolo fuori dallo storage!”


Sentendosi sopraffatto, Dennis ha condiviso le foto del suo viaggio e la sua lettera su Facebook. Mentre le persone cercavano di venire a patti con ciò che stava accadendo nel mondo e nel nostro settore, il post è diventato virale, condiviso da oltre 4.000 persone in più di 35 paesi.


Passarono 14 giorni e 3009 rimase parcheggiato.

100 giorni.

300 giorni.

Chris Dennis

IL RISVEGLIO PER 3009

Ora, 435 giorni dopo, dopo un congedo di 90 giorni, riflettendo sull’anno incommensurabile che si distingue drasticamente tra i suoi 25 anni di pilotaggio, Dennis vede finalmente quella luce alla fine del tunnel a cui ha fatto riferimento nella sua lettera.

Il primo ufficiale Nick Perez, che si avvicina a cinque anni con la compagnia aerea, legge la stessa lettera più di un anno dopo che è stata scritta con una mentalità influenzata dalla pandemia, ma più ottimista. Il 1 giugno 2021, è atterrato a VCV e ha iniziato a pianificare la sua missione per risvegliare il 3009.

Prima di decollare, Perez e il team hanno esaminato pagine e pagine di verifica pre-volo. Mentre è parcheggiata, lo ship 3009 ha prestato parti ad altri velivoli, una pratica standard per lo stoccaggio a lungo termine. Ma questo prestito era più estremo del solito. In effetti, oltre 120 delle parti di 3009 sono andate ad altri velivoli durante i suoi 436 giorni di permanenza presso VCV. Tom Trenda, un meccanico TechOps con sede a MSP, e il suo team hanno trascorso settimane a preparare questo aereo, e molti altri, per volare di nuovo quando i carichi e gli orari di Delta sono aumentati.

VCV – Victorville, California
Nel chiacchierare un po’ con Trenda prima di partire, riconoscendo l’importanza di ciò che i team di manutenzione hanno realizzato per quello che inizialmente per Perez era solo un normale volo in trasferimento per MSP. “Queste squadre lavorano così tanto mentre le cose intorno a noi vanno in pezzi”, ha detto. Ciò è diventato particolarmente evidente negli ultimi mesi, poiché gli equipaggi di manutenzione di Delta lavorano per risvegliare la compagnia aerea e avviarsi al recupero.​

Mentre Perez si preparava a partire, Trenda ha detto che avrebbe dovuto controllare il tavolino nel ponte di volo, che avrebbe trovato qualcosa all’interno.

Quando Perez ha abbassato il tavolino, è caduto il biglietto di Dennis: 57 parole che incapsulano l’incertezza e l’emozione che tutti abbiamo provato nel marzo 2020.

Perez riconobbe quella nota. Lo aveva visto diventare virale l’anno scorso.

Ship 3009, in attesa di decollo. 3009 è stato il primo A321 a parcheggiare e l’ultimo a lasciare VCV.
Fu solo dopo aver letto la nota che comprese la gravità del viaggio. Cominciò immediatamente a pensare a come doveva essersi sentito Dennis quando scrisse la lettera. “Deve aver pensato che stava lasciando il suo lavoro”, ha detto Perez. “A marzo ero sicuro al 100% che avrei perso il lavoro.”​

La procedura pre-volo di Perez non include le stesse preoccupazioni.

“Continuavo a pensare alla mia mentalità ora rispetto alla sua quando ha lasciato questa nota”, ricorda Perez. “[All’epoca] stavamo diventando bravi a far atterrare aeroplani vuoti, ora stiamo andando nella giusta direzione. Sono di buon umore. Sono molto ottimista. Mi sento come mi sentivo di nuovo nel 2017, pronto a partire”.

“Quando saliranno su quell’aereo, vedranno la vista opposta a quella che ho visto io”, ha ricordato Dennis. “Ci sarà una pista aperta davanti a loro.”

Oggi, Perez vede la passerella aperta che Dennis sperava.​

VCV – Victorville, California
Il 1° giugno 2021, l’A321 è uscito dalla sosta a VCV e si è preparato a riprendere il volo. Per Dennis, il suo rientro significa recupero.

Mentre la 3009 è stata parcheggiata molto più a lungo della previsione originale di Dennis di 14 giorni – 435 giorni dopo, l’aereo 3009 è ora fuori dal deserto. La sua nota sul vassoio è ora con l’equipaggio di volo, pronta per essere aggiunta a un’altra capsula del tempo, come simbolo dei 15 mesi trascorsi da Delta a navigare nella pandemia, verso la luce che tutti sapevamo fosse alla fine del tunnel.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.