JetBlue chiude un trimestre sostanzialmente positivo

il

L’utile diluito per azione GAAP riportato di $ 0,20 nel secondo trimestre del 2021 rispetto all’utile diluito per azione di $ 0,59 nel secondo trimestre del 2019. La perdita per azione rettificata è stata di ($ 0,65) (1) nel secondo trimestre del 2021 rispetto all’utile diluito rettificato per azione di $ 0,60 (1) nel secondo trimestre del 2019.
Utile ante imposte GAAP di 57 milioni di dollari nel secondo trimestre del 2021, rispetto a un utile ante imposte di 236 milioni di dollari nel secondo trimestre del 2019. Escludendo le voci una tantum, perdita ante imposte rettificata di (309) milioni di dollari (1 ) nel secondo trimestre del 2021 rispetto all’utile ante imposte rettificato di 238 milioni di dollari (1) nel secondo trimestre del 2019.
Principali dati operativi e finanziari del secondo trimestre

Capacità ridotta del secondo trimestre 2021 del 15% su due anni, in linea con la nostra ipotesi di pianificazione.
Le entrate del secondo trimestre 2021 sono diminuite del 29% anno su due. Rettificato per un vantaggio di 1,5 punti da un rinnovato contratto di carta di credito in co-branding, il risultato è all’estremità migliore delle nostre precedenti aspettative di un calo del 30-33% su due anni. Ciò è stato trainato principalmente dal continuo impulso della domanda per il tempo libero durante tutto il trimestre
I costi operativi sono diminuiti del 27% l’anno su due. Escludendo le voci speciali, le spese operative rettificate sono diminuite del 7% (1) anno su due, il che è in linea con la nostra precedente ipotesi di pianificazione. CASM ex-Fuel è diminuito significativamente da un aumento del 41% anno su due nel primo trimestre, a un aumento del 19% nel secondo trimestre.
Gli utili rettificati di JetBlue prima di interessi, tasse, ammortamenti, ammortamenti e voci speciali (EBITDA rettificato) nel secondo trimestre del 2021 sono stati ($ 86) milioni (1), meglio della gamma ($ 115) a ($ 165) milioni precedentemente prevista. Questo è stato principalmente il risultato del miglioramento delle tendenze dei ricavi sottostanti, del contributo del nostro accordo di co-branding e della nostra disciplina nel controllo dei costi.

Stato patrimoniale e liquidità

Durante il trimestre, JetBlue ha ridotto significativamente il debito netto(1) di $ 1,2 miliardi a $ 0,9 miliardi, che è ora al di sotto dei livelli pre-pandemia. Al 30 giugno 2021, il debito rettificato di JetBlue rispetto al capitale era del 55% (1).
JetBlue ha chiuso il secondo trimestre del 2021 con circa 3,7 miliardi di dollari in contanti illimitati, equivalenti di cassa e investimenti a breve termine, ovvero il 46% delle entrate del 2019.
JetBlue ha rimborsato $ 89 milioni di debiti regolarmente programmati e obblighi di locazione finanziaria e ha completamente rimborsato un prestito a termine di $ 722 milioni durante il secondo trimestre del 2021.

Spese di carburante e copertura

Il prezzo del carburante realizzato nel secondo trimestre 2021 è stato di $ 1,91 per gallone, un calo del 12% rispetto al prezzo del carburante realizzato nel secondo trimestre 2019 di $ 2,16.

A partire dal 27 luglio 2021, JetBlue non ha stipulato contratti derivati ​​sul carburante a termine per coprire il consumo di carburante per il terzo trimestre del 2021. Sulla base della curva forward al 19 luglio 2021, JetBlue prevede un prezzo medio all-in per gallone di carburante di $2,09 nel terzo trimestre del 2021.

JetBlue, Barclays e Mastercard rinnovano l’accordo di partnership a lungo termine

Ieri, JetBlue ha annunciato un’estensione pluriennale dei loro accordi di carte di credito in co-branding con Barclays e Mastercard. Il rinnovo della partnership estenderà ed espanderà il portafoglio di carte di credito al consumo di JetBlue. Gli accordi saranno incentrati sulla fornitura continua di offerte di carte innovative e incentrate sul digitale che soddisfano le esigenze in evoluzione dei consumatori e promuovono il coinvolgimento e la fedeltà.

JetBlue attualmente stima che l’impatto del rinnovo dell’accordo fornirà circa un punto incrementale ai nostri ricavi e margini annualizzati.

Il nostro piano di recupero e le azioni intraprese per posizionare JetBlue per il successo futuro

“Nel secondo trimestre, abbiamo visto forti segnali di ritorno della fiducia dei consumatori e della domanda di viaggi, con entrate del secondo trimestre raddoppiate rispetto al primo trimestre guidate dalla domanda repressa”, ha affermato Robin Hayes, amministratore delegato di JetBlue.

“Mentre ci rivolgiamo alla ripresa, abbiamo continuato a generare liquidità positiva dalle operazioni nel secondo trimestre e prevediamo un miglioramento continuo delle nostre prestazioni operative mentre avanziamo verso un pieno recupero. Stiamo creando un percorso per ripristinare il nostro potere di guadagno oltre i livelli del 2019 e generare valore a lungo termine per i nostri proprietari negli anni a venire. La nostra attenzione ora è tutta sulla ricostruzione dei nostri margini e sulla riparazione del nostro bilancio”.

Entrate e capacità

“Siamo lieti di vedere un ulteriore miglioramento di mese in mese nei mesi estivi di punta, con lo slancio della domanda in tutte le nostre aree geografiche. Abbiamo chiuso il trimestre con i fattori di carico a metà degli anni ’80 con la capacità di giugno in gran parte tornata ai livelli pre-pandemia, rispetto a un fattore di carico medio a metà degli anni ’60 nel primo trimestre”, ha affermato Joanna Geraghty, presidente e direttore operativo di JetBlue. .

“Per il terzo trimestre del 2021, la nostra ipotesi di pianificazione per i ricavi è un calo compreso tra (4%) e (9%) anno su due, un altro trimestre di forte miglioramento sequenziale di circa 20 punti. Prevediamo che i ricavi unitari continueranno a migliorare oltre all’aumento della capacità, con fattori di carico nella fascia medio-alta degli anni ’80 quest’estate. Abbiamo visto giorni con fattori di carico medi negli anni ’90.

Per il terzo trimestre del 2021, la nostra ipotesi di pianificazione è che la capacità sia da piatta a in calo (3%) anno su due, dato il forte miglioramento sequenziale della domanda. Durante tutta la pandemia, siamo stati agili nell’adattare la nostra distribuzione di capacità all’ambiente della domanda prevalente. Manterremo questo approccio data la continua incertezza sul corso della pandemia causata dalle varianti”.

Performance finanziaria e prospettive

“Il nostro EBITDA rettificato (1) del secondo trimestre è stato migliore del range che avevamo previsto all’inizio di giugno. Questo è stato principalmente il risultato del miglioramento delle tendenze dei ricavi sottostanti, del beneficio del nostro rinnovato accordo di co-branding e della nostra disciplina nel controllo dei costi”, ha affermato Ursula Hurley, Acting Chief Financial Officer di JetBlue.

“Per il terzo trimestre, stimiamo che il nostro EBITDA oscillerà tra $ 75 e $ 175 milioni di dollari, riflettendo il continuo miglioramento sequenziale della domanda parzialmente compensato dalle continue pressioni sui costi dei prezzi del carburante, degli affitti aeroportuali e delle tasse di atterraggio. Prevediamo di rimanere in territorio EBITDA positivo fino alla fine dell’anno e di generare utili ante imposte a luglio e agosto.

Ci impegniamo a generare guadagni migliori di quelli precedenti alla pandemia nei prossimi anni, aumentando i ricavi e controllando i costi, e siamo fiduciosi di essere sulla strada giusta per espandere i margini in modo sostenibile.

Ora siamo completamente concentrati sul risanamento del nostro bilancio, sulla riduzione del costo totale del debito e sull’aumento della nostra base patrimoniale libera. Abbiamo ridotto il nostro debito netto di oltre il 50% a meno di 1 miliardo di dollari alla fine di giugno. Sia il nostro debito netto che il costo medio ponderato del debito ora si trovano al di sotto dei livelli pre-pandemia”.

Questo aereo è un vero all-star, se lo diciamo noi stessi. @RedSox Vuoi rendere questo nuovo lavoro di verniciatura il tuo volantino designato? pic.twitter.com/ZfDIsbyuUw

— JetBlue (@JetBlue) 13 luglio 2021
Appunti

(1) Misura finanziaria non GAAP; La nota A fornisce una riconciliazione delle misure finanziarie non GAAP utilizzate in questa versione e spiega le ragioni per cui la direzione ritiene che la presentazione di queste misure finanziarie non GAAP fornisca informazioni utili agli investitori in merito alle condizioni finanziarie e ai risultati delle operazioni di JetBlue.

(2) La Società non ha riconciliato le sue ipotesi di pianificazione dell’EBITDA rettificato con l’utile netto perché l’utile (perdita) netto non è accessibile su base previsionale. Gli elementi che incidono sull’utile (perdita) netto sono fuori dal controllo della Società e/o non possono essere ragionevolmente previsti. Di conseguenza, una riconciliazione con l’utile (perdita) netto non è disponibile senza uno sforzo irragionevole.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.