ATR e Braathens Regional Airlines collaborano con Neste per accelerare la certificazione SAF al 100%

il

Produttore e compagnia aerea collaboreranno con il produttore SAF per supportare un’ulteriore decarbonizzazione mirata al volo dimostrativo nel 2022

Nell’ambito del loro impegno per affrontare le sfide della decarbonizzazione dell’industria aeronautica, la compagnia aerea svedese Braathens Regional Airlines (BRA), il produttore di turboelica ATR e il produttore di carburante per l’aviazione sostenibile (SAF) Neste collaboreranno per raggiungere il collettivo obiettivo di accelerare la certificazione del 100% SAF degli aeromobili ATR per volare con il 100% di Neste MY Sustainable Aviation Fuel™, un pilastro chiave della strategia di decarbonizzazione del settore, che ha un impatto immediato sulla riduzione delle emissioni di CO2.

Le compagnie mirano a mostrare un volo dimostrativo nel 2022, con uno degli aeromobili ATR di Braathens Regional Airlines che vola con SAF al 100% in un motore e SAF al 50% nell’altro, per una riduzione delle emissioni prevista del 64%. Si prevede che un ATR che vola con carburante per aviazione sostenibile al 100% in entrambi i motori ridurrebbe le emissioni di CO2 dell’82%, se volasse su una delle rotte tipiche di Braathens Regional Airlines. Questa collaborazione segue il successo dell’impresa Perfect Flight nel 2019 in cui ogni aspetto di un volo BRA ATR è stato ottimizzato, incluso l’uso di una miscela SAF al 50%. Ciò ha comportato un risparmio del 46% delle emissioni di CO2, rispetto a un volo standard.

ATR, essendo il più sostenibile sul mercato, bruciando fino al 40% in meno di carburante ed emettendo fino al 40% di CO2 in meno rispetto a un jet regionale di dimensioni simili, è l’aereo ideale su cui schierare SAF al 100%. Oggi, senza SAF a bordo, se gli aerei ATR sostituissero tutti i jet regionali in partenza dalla Svezia, si potrebbero risparmiare quasi 32.000 tonnellate di CO2, per una riduzione delle emissioni di CO2 del 42%. Queste eco-credenziali sono state convalidate quando il velivolo è diventato il primo – per diventare mai idoneo per il Green Financing nel 2019, quando Braathens Regional Airlines ha modernizzato la propria flotta con aeromobili ATR che sostituiscono i vecchi jet regionali.

Per G. Braathen, presidente di Braathens Regional Airlines, ha dichiarato: “È assolutamente vitale che l’aviazione vada ancora oltre per decarbonizzare. È ciò che vogliamo e ciò che i nostri passeggeri e il pubblico in generale si aspettano. Tuttavia, dobbiamo essere realistici e accettare che oggi è impossibile raggiungere questo obiettivo con una sola azione concreta. Questo è un processo con molte fasi e, a breve termine, il modo più efficiente per ridurre le emissioni di CO2 è aumentare l’uso di SAF. La partnership con ATR per ottenere la certificazione SAF al 100% ci consentirà di raggiungere il nostro obiettivo di SAF al 100% nei nostri aerei nel 2030. Questo è in linea con la nostra strategia per diventare la prima compagnia aerea net-zero 10 anni prima di qualsiasi altra compagnia aerea. “

Jonathan Wood, Vice President Europe, Renewable Aviation di Neste, ha dichiarato: “Sosteniamo continuamente l’industria aeronautica nei suoi sforzi per ridurre le emissioni di gas serra. Siamo lieti di far parte di questo progetto 100% SAF, che è un passo importante verso la certificazione dei voli alimentati al 100% da Neste MY Sustainable Aviation Fuel”.

Commentando l’accordo, l’Amministratore Delegato di ATR, Stefano Bortoli, ha rimarcato: “Braathens Regional Airlines è il partner ideale con cui intraprendere questo progetto. Questa è una compagnia aerea che è chiaramente impegnata nell’aviazione sostenibile e si dedica a spingere i limiti di ciò che è realizzabile. Braathens Regional Airlines ha una storia di essere costantemente tra i primi ad adottare soluzioni per ridurre al minimo le proprie emissioni. Oltre a far parte del primo accordo in assoluto per un aereo finanziato con fondi verdi, è stata anche la prima compagnia aerea ad offrire ai propri passeggeri la possibilità di scegliere un volo con biocarburanti ed è attualmente l’unica compagnia aerea nell’iniziativa Fossil Free Sweden del governo svedese, attivamente lottando per un volo domestico senza fossili. Siamo orgogliosi di affiancarli nel prossimo passo del loro viaggio e siamo sicuri che con BRA come pioniere, questo si dimostrerà un passo importante per l’aviazione sostenibile”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.