KLM opererà voli verso 162 destinazioni questo inverno

il

KLM Royal Dutch Airlines ha ripreso i servizi operativi per quasi tutta la sua rete pre-Covid (una destinazione esclusa). I voli intercontinentali opereranno a circa il 75% della capacità questo inverno rispetto all’inverno 2019.

Ora che i viaggiatori europei vaccinati saranno nuovamente i benvenuti negli Stati Uniti a partire dall’8 novembre, KLM amplierà la propria capacità verso varie destinazioni statunitensi. Il numero di voli per Atlanta, ad esempio, raddoppierà quasi a 12 a settimana, e ci saranno 11 voli settimanali per New York JFK questo inverno.

KLM servirà anche Las Vegas e Miami questo inverno, entrambe tre volte a settimana. Servizio a Minneapolis/St. Paul, ripresa in estate, proseguirà anche quest’inverno con tre voli settimanali.

KLM ha iniziato a notare un forte aumento della domanda di viaggi nella parte caraibica del Regno dei Paesi Bassi quest’estate. Questo è il motivo per cui la compagnia aerea sta espandendo la capacità anche ai Caraibi e raddoppierà il numero di voli per Curaçao a 14 a settimana. Aumenterà anche la capacità giornaliera sulla rotta per Aruba e Bonaire schierando un Boeing 777-300ER, il suo più grande aereo passeggeri. Per soddisfare la domanda prevista durante le festività natalizie, KLM sta pianificando tre voli settimanali aggiuntivi per queste isole, portando il numero totale di voli settimanali per Aruba e Bonaire a dieci entro la fine dell’anno.

La rete KLM mostra segnali di ripresa anche in Sud America, con quattro voli settimanali per San José e la Liberia in Costa Rica (rispetto ai due dello scorso inverno) e un servizio giornaliero per Panama City. Anche la capacità sulla rotta per Paramaribo aumenterà notevolmente questo inverno, con quattro voli settimanali (rispetto a uno lo scorso inverno a causa di rigide restrizioni di viaggio). Il servizio di linea più lungo di KLM, senza scalo da Amsterdam a Santiago del Cile, continuerà questo inverno con tre voli settimanali.

Questo inverno vedrà l’introduzione di quattro destinazioni completamente nuove: Mombasa, Cancún, Port of Spain e Bridgetown. Il primo volo per Cancún in Messico decollerà il 2 novembre, con cinque voli settimanali durante le festività natalizie. Questo porterà il numero totale di voli settimanali di KLM per il Messico a 12. Il primo volo (combinato) per Port of Spain a Trinidad e Tobago e Bridgetown nelle Barbados è decollato il 16 ottobre e alla fine opererà tre volte a settimana. Il servizio di linea per Mombasa in Kenya dovrebbe iniziare all’inizio di dicembre; KLM sta attualmente ottenendo i necessari permessi di volo dalle autorità keniane.

La rete asiatica di KLM è ancora ostacolata dalle restrizioni di viaggio. Di conseguenza, la domanda per questi voli è in ritardo rispetto a quella per altre regioni. Tuttavia, la domanda di trasporto merci da e per l’Asia rimane elevata, consentendo a KLM di continuare a servire molte delle sue destinazioni questa stagione invernale.

Europa

In Europa, KLM sta soddisfacendo il forte aumento della domanda sia per le vacanze che per i viaggi d’affari. Nuove destinazioni come Zagabria e Poznan si sono rivelate popolari subito dopo la loro introduzione quest’estate e KLM prevede di continuare a operare questi servizi questo inverno. Con la loro aggiunta, il numero di destinazioni europee servite da KLM supererà infatti quello dell’inverno 2019.

In molti casi, il numero di voli verso destinazioni europee è ancora leggermente inferiore rispetto ai dati pre-Covid-19. KLM opera a circa l’84% della sua capacità di rete europea. Anche così, la compagnia aerea serve ancora una volta le principali città europee, tra cui Berlino, Londra, Monaco e Parigi, almeno cinque volte al giorno. Ciò rende l’orario invernale di KLM, con più voli rispetto all’estate, attraente per il numero crescente di viaggiatori d’affari europei. Aumentando il numero di voli in Europa, KLM sarà ancora una volta in grado di collegare molte località europee attraverso Amsterdam Schiphol, rafforzando lo status dell’aeroporto come hub globale.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.