Air Canada esce dal sostegno finanziario del governo canadese mentre continua la ripresa del settore

il

Air Canada ha annunciato oggi che, a causa della sua migliore posizione di liquidità e della ripresa in corso dalla pandemia, si sta ritirando dall’ulteriore sostegno finanziario del governo canadese. Il pacchetto di supporto, annunciato nell’aprile 2021, ha fornito al vettore l’accesso a prestiti fruttiferi di $ 5,375 miliardi attraverso diverse linee di credito separate. Ad oggi, Air Canada ha avuto accesso solo alla struttura dedicata esclusivamente al rimborso dei biglietti non rimborsabili dei clienti, mentre tutte le altre strutture rimanenti per un totale di 3,975 miliardi di dollari non sono state utilizzate.

“Il recupero di Air Canada dal COVID-19 continua. Stiamo richiamando i dipendenti, aggiungendo nuove rotte e frequenze alla nostra rete e ripristinando i servizi e, nell’ultimo trimestre, abbiamo completato un finanziamento di 7,1 miliardi di dollari. Oggi, in un altro segno convincente dei nostri progressi, annunciamo il nostro ritiro dalle principali disposizioni di finanziamento del nostro accordo di sostegno con il governo del Canada per i 3,975 miliardi di dollari in strutture che non sono mai state accessibili e rimangono inutilizzate”, ha affermato Michael Rousseau, presidente e Amministratore delegato.

“Apprezziamo profondamente il sostegno del governo del Canada poiché ciò ha contribuito a mantenere condizioni di parità in un momento in cui i governi di tutto il mondo, riconoscendo l’importanza del trasporto aereo per le loro economie, stavano anche assistendo i loro vettori nazionali di fronte alla crisi senza precedenti causata da COVID-19. Oltre ad aiutare a preservare migliaia di posti di lavoro e la scelta di viaggio per i canadesi, l’assistenza offerta ad Air Canada è stata importante come un ulteriore livello di assicurazione che ci ha permesso di raccogliere liquidità aggiuntiva da soli per gestire la pandemia e darci risorse sufficienti per competere efficacemente nel mercato post-pandemia”.

L’accordo di sostegno di Air Canada con il governo, nell’ambito del Large Employer Emergency Financing Facility, ha fornito accesso a un massimo di 5,375 miliardi di dollari in prestiti fruttiferi e 500 milioni di dollari in azioni per un totale di 5,875 miliardi di dollari in liquidità. Consisteva di diversi elementi, tra cui:

Una linea di credito revolving garantita da 1,5 miliardi di dollari e tre linee di credito revolving non garantite separate da 825 milioni di dollari. Nessuno dei 3,975 miliardi di dollari disponibili nell’ambito di queste strutture è mai stato prelevato e, in base ai termini del suo accordo con il governo, Air Canada aveva il diritto di rescinderli in qualsiasi momento senza penalità e lo ha fatto.

Una struttura non garantita da $ 1,4 miliardi dedicata esclusivamente al rimborso dei biglietti non rimborsabili dei clienti. Circa il 58% dei clienti idonei ha richiesto rimborsi, compresi quelli non coperti dalla struttura governativa, con il saldo che trattiene volontariamente i futuri crediti di volo con il vettore. Ad oggi, Air Canada ha avuto accesso a circa 1,2 miliardi di dollari della struttura con i soldi che vanno direttamente ai clienti. Il denaro utilizzato per il rimborso dei biglietti non rimborsabili sarà rimborsato secondo i termini dell’accordo con gli interessi pagati trimestralmente da Air Canada.

Il governo ha acquistato $ 500 milioni di azioni ordinarie Air Canada a $ 23,18 per azione, che rappresentano circa il 6% dell’attuale flottante pubblico, che continua a detenere.

Air Canada ha inoltre emesso al governo circa 14,6 milioni di warrant a 10 anni per l’acquisto di un pari numero di azioni Air Canada, al prezzo di circa 27,27 dollari per azione. Con la cessazione delle linee di credito operative, la metà di questi warrant, non ancora conferiti al governo, sono stati immediatamente annullati. Fatta salva l’approvazione del TSX, Air Canada intende chiamare il saldo dei warrant acquisiti per la cancellazione secondo i loro termini al valore equo di mercato.

Nel terzo trimestre del 2021, Air Canada ha completato una serie di operazioni di finanziamento che hanno generato proventi lordi di circa 7,1 miliardi di dollari. Queste operazioni di finanziamento hanno fornito una notevole liquidità ad Air Canada e hanno esteso le scadenze del debito fino alla fine del decennio. Con la pubblicazione dei risultati del terzo trimestre il 2 novembre 2021, Air Canada ha riferito che al 30 settembre 2021 la sua liquidità illimitata era di circa 14,4 miliardi di dollari e consisteva in circa 9,5 miliardi di dollari in contanti ed equivalenti, a breve e lungo termine. investimenti a termine e circa 4,9 miliardi di dollari in linee di credito non utilizzate disponibili, compresi i 3,975 miliardi di dollari in strutture governative non utilizzate che sono state cancellate con l’annuncio di oggi.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.