Volotea scommette sempre piu’ sulla Francia con nuove rotte. Fino a quando?

il

E’ da alcuni anni che Volotea punta sulla Francia, a dispetto del nostro Paese. Da quando ha potuto mettere piede in vari aeroporti transalpini c’e’ stata l’inversione. Come tutti i vettori di qualsiasi estrazione la redditivita’ e’ non solo una reale necessita’. Ma una condizione sine qua non. La Francia da sempre e’ una nazione che puo’ produrre molto di piu’ dell’Italia. Non solo in volumi, ma sopratutto in termini finanziari.


Negli ultimi giorni ha annunciato sei rotte: tre sulla Grecia, due sull’Italia e una sulla Spagna.

Bordeaux – Atene

Lione – Minorca

Lilla – Cagliari

Nantes – Atene

Nantes – Zakynthos

Nizza – Cagliari

E’ chiaro che le due rotte sull’Italia e le altre quattro lanciate su Grecia e Spagna riconducono all’unisono sul mercato francese come maggiore generatore di traffico unito al fatto della piu’ alta propensione alla spesa degli altri. Gia’ da subito e’ stato un fattore notato allorché qualche anno fa’ il vettore spagnolo inizio’ a puntare sulla Francia.

La continua crescita e espansione ha visto trasferire in Francia molti aerei presenti in Italia. Lione, Nantes e Bordeaux sono le basi che hanno assorbito buona parte di questi aerei in passato presenti ad esempio a Venezia, passata da un ruolo primario a secondario.

Guarda caso nel paese transalpino ancora non c’e’ una forte presenza di Ryanair, ma in particolare di Wizzair. Un dettaglio non da poco, in Italia invece e’ accaduto il contrario e non solo a lei. Con l’arrivo dei due maggiori vettori del low cost sulle rotte operate in precedenza con il B717 e ora con l’A320, da quel momento e’ iniziata la sua parabola negativa. Infatti, L’entrata in concorrenza , la quale Volotea non e’ capace a sostenere il confronto per lungo tempo, ha segnato l’uscita da molti mercati. La Francia rimane quel paese dove per ora la Volotea ha trovato una nicchia di mercato protetta. Per quanto non e’ dato conoscere.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.