Air Malta trasporta Papa Francesco

il

Air Malta è stata onorata di riportare in aereo papa Francesco a Roma ieri pomeriggio dopo una visita pastorale di due giorni alle isole maltesi.

L’aeromobile scelto per il volo, con immatricolazione 9H-NED, è l’ultimo Airbus A320neo della flotta della compagnia aerea. Il velivolo è stato appositamente configurato per l’occasione con tre cabine: la Papal Suite nella parte anteriore, una cabina centrale per i Prelati della Chiesa e gli altri dignitari che accompagnano il Papa, e una cabina posteriore per i rappresentanti dei media che seguono la visita del Papa.

Il presidente esecutivo di Air Malta David G Curmi era sul volo speciale che accompagnava il Papa al ritorno a Roma.

Il volo è stato designato come KM4282 ed è stato operato dal capitano Peter Mifsud, dal capitano Frank Xerri e dal capitano Karen Sant. La responsabile della cabina di volo Louiselle Cauchi ha supervisionato le cabine assistita da Evan Cutajar, Michelle Gatt, Mary Mifsud, Yanika Debono, Glorianne Mifsud e Yvette Mercieca.

KM4282 è stato scelto in considerazione del riferimento nella Bibbia “Atti degli apostoli”, capitolo 28 versetto 2, di Malta e della straordinaria ospitalità mostrata dai maltesi dopo il naufragio di San Paolo sulle isole nel 60 d.C.

Questa è la quarta volta che Air Malta ha il privilegio di portare un Papa a Roma. Papa Giovanni Paolo II ha viaggiato due volte con la compagnia aerea il 27 maggio 1990 e di nuovo il 9 maggio 2001. Papa Benedetto XVI ha anche volato su Air Malta il 18 aprile 2010 dopo una visita pastorale di due giorni alle Isole.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.