Eurocontrol prevede 9,3 milioni di voli nel 2022

il

Gli ultimi scenari di traffico EUROCONTROL per il periodo da aprile a dicembre 2022 prevedono una crescita costante tra aprile e il picco estivo, raggiungendo l’89% del traffico del 2019 entro agosto nel nostro scenario di base, con questo livello in leggero aumento per finire l’anno al 92%.

Questa ripresa sostenuta si tradurrà in circa 9,3 milioni di voli operati in tutta Europa per l’intero anno 2022. Ciò rappresenta l’84% del traffico del 2019, quando la rete ha registrato un record di 11,1 milioni di voli, ed è significativamente in aumento rispetto ai 6,2 milioni di voli registrati lo scorso anno.

“L’aviazione ha continuato a riprendersi bene nelle ultime settimane e c’è stato un costante aumento dal 68% di gennaio al 79% di inizio aprile rispetto ai livelli del 2019, anche tenendo conto dell’impatto sulla rete e sul carburante prezzi dell’aggressione non provocata della Russia contro l’Ucraina. Le compagnie aeree stanno aggiungendo molta capacità e alcune compagnie aeree stanno già superando i loro livelli pre-pandemia. Le persone stanno dimostrando di essere davvero desiderose di volare, molti per la prima volta da prima dell’inizio della pandemia. Raggiungere il 90% o più del traffico del 2019 nei momenti di punta dell’estate è saldamente nelle carte e prevediamo che le destinazioni turistiche e alcune altre parti della rete supereranno il 100% dei livelli del 2019.

Chiaramente, tuttavia, sussistono ancora alcuni rischi al ribasso legati alle continue tensioni geopolitiche che potrebbero avere un ulteriore impatto sui prezzi del carburante e sulle condizioni economiche, nonché sulla possibilità di nuove varianti di COVID. Stiamo anche assistendo a carenze di personale in alcune parti del settore, in particolare negli aeroporti in ruoli chiave come addetti allo screening degli aeroporti o assistenti a terra, e questo deve essere gestito con attenzione. Qualora uno di questi fattori entrasse in gioco, il traffico potrebbe scivolare verso i livelli previsti nel nostro Scenario Basso”.

Eamonn Brennan DIRETTORE GENERALE, EUROCONTROL

Gli scenari di traffico di EUROCONTROL sono generati in stretta collaborazione con il settore delle compagnie aeree e attingono ai livelli di capacità pianificati, nonché agli ultimi dati effettivi e alle tendenze storiche prodotte dal gestore della rete EUROCONTROL.

Il nostro scenario di base prevede che il traffico torni a circa il 90% dei livelli del 2019 entro l’estate 2022 e rimanga stabile fino alla fine dell’anno, con la maggior parte dei flussi intraeuropei che tornano alla normalità o addirittura superano i livelli pre-pandemia e i flussi a lungo raggio che tornano progressivamente
Lo Scenario Basso prevede una ripresa più lenta entro l’estate fino a un massimo dell’83% dei livelli del 2019, con alcuni rischi che si concretizzano per creare un calo post-estate, e solo una ripresa parziale entro fine anno.
Lo scenario elevato presuppone una rapida accelerazione al 95% dei livelli del 2019 durante l’estate, con la ripresa della maggior parte dei flussi di viaggio globali, nessun ulteriore impatto negativo dopo l’estate e il traffico in aumento a fine anno per dirigersi verso i livelli pre-pandemia.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.