Spirit , JetBlue e Alaska alle prese con le crisi di personale in servizio per l’estate


Manca il personale per molte compagnie aeree americane. Questa estate, dopo la pandemia con una prevista esplosione del traffico passeggeri per la domanda che giunge dal mercato, al contrario verra’ corrisposta una minor capacita’ per una mancanza di staff tra piloti e assistenti di volo. Ma pure il meteo potrebbe creare problemi nelle massicce cancellazioni e la successiva riprotezione dei passeggeri. I voli sono pieni e se per un paio di giorni avvengono cancellazioni trovare un posto per migliaia di passeggeri diventa un problema. Perche i prossimi voli sono pieni da viaggiatori già ’ prenotati e anche la gestione operativa e’ colpita dall’indisponibilita’ di aerei, perche gia impegnati nel normale operativo a causa dell’alto rateo di utilizzazione imposta per svolgere i network previsti.

Nonostante le assunzioni e anche una certa percentuale fisiologica di personale, che risulta infetto da covid-19, tre dei maggiori vettori di diversi segmenti negli USA hanno gia’ apportato riduzioni agli operativi per la primavera e l’estate.

E’ il caso della Alaska Airlines che opera du un mercato legacy, ma pure budget ed e’ l’esempio di JetBlue e ultra low cost come Spirit Airlines.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.