TORINO: IL CDA DI SAGAT APPROVA IL BILANCIO SOCIALE 2021

il

CHE RENDICONTA IL SEMPRE PIÙ CRESCENTE IMPEGNO VERSO LA COMUNITÀ DA PARTE DELL’AEROPORTO

·         Aumentata la connettività del territorio grazie all’apertura della base Ryanair con un impatto positivo per le prospettive di crescita economica ed occupazionale dello stesso

·         Pubblicata la roadmap di sostenibilità ambientale con il progetto Torino Green Airport e i suoi importanti obiettivi di decarbonizzazione, economia circolare e tutela della biodiversità

·         Fornito sostegno alla comunità con la realizzazione dell’hub vaccinale e la somministrazione di oltre 110mila dosi

È stato approvato dal Consiglio di Amministrazione di SAGAT S.p.A., Società di gestione dell’Aeroporto di Torino, il Bilancio Sociale 2021. La pubblicazione illustra i principali risultati raggiunti dal Gruppo SAGAT in termini di impatto economico, tematiche ambientali e sociali, con particolare evidenza in questa ottava edizione delle azioni intraprese per il superamento delle difficoltà dovute alla pandemia da Covid-19 e per il rilancio del territorio.

Il rapporto mette in luce i seguenti risultati:

·         Impatto economico: il valore economico distribuito dal Gruppo SAGAT nel 2021 è stato pari a 42,04 milioni di euro, a fronte di un valore economico creato pari a 40,49 milioni di euro; il totale degli investimenti del Gruppo è ammontato a 5,08 milioni di euro in opere infrastrutturali ed impiantistiche (metodologia applicata Metodo Piemonte). Secondo l’ACI Impact Calculator*, l’impatto complessivo dell’attività 2021 dell’Aeroporto di Torino è equivalente a circa 18mila posti di lavoro.

·         Aumentata connettività: nel 2021 forte impulso è stato dato al principale ruolo sociale dell’aeroporto, ovvero quello di soddisfare le esigenze di mobilità di persone e organizzazioni, contribuendo allo sviluppo delle comunità e del territorio. Soprattutto grazie all’apertura della base Ryanair, da novembre 2021 la connettività è aumentata con l’aggiunta di 19 rotte, di cui 17 internazionali, in ulteriore ampliamento con la stagione Summer 2022.

·         Torino Green Airport: il Gruppo SAGAT nel 2021 ha reso pubblica la propria roadmap di sostenibilità ambientale e radunato tutti i progetti realizzati e di futura realizzazione in ottica di sostenibilità sotto il brand Torino Green Airport, creando anche una identità visiva e un piano di comunicazione dedicati. Tra le progettualità di Torino Green Airport si ricordano la partnership con il consorzio europeo H2020 TULIPS, l’avvio del progetto che porterà alla realizzazione di una fuel cell hydrogen-ready in assetto cogenerativo e le iniziative di economia circolare e di tutela della biodiversità.

·         Sostegno alla comunità: l’Aeroporto di Torino nel 2021 ha contribuito al superamento dell’emergenza sanitaria mettendo a disposizione della ASL l’infrastruttura dello Ski Terminal per l’allestimento di un hub vaccinale a servizio dei territori limitrofi. Aperto ad aprile 2021, ha somministrato complessivamente oltre 113 mila dosi ai cittadini. Un aiuto concreto rivolto a tutta la comunità per ritornare, grazie alla protezione data dal vaccino, alla normalità.

Andrea Andorno, Amministratore Delegato di Torino Airport, ha commentato: “Nel 2021 l’impegno dell’Aeroporto di Torino verso la comunità e il territorio in un’ottica di sviluppo sostenibile è stato concreto. Sebbene lo scorso anno sia stato ancora influenzato, anche sul fronte della redditività, dal perdurare delle difficoltà dovute all’emergenza Covid-19, gli obiettivi di sostenibilità ambientale, sociale e di governance sono rimasti sempre al centro del nostro operato. Centralità che emerge chiaramente da una lettura dei risultati del nostro bilancio sociale”.

*ACI Impact Calculator

L’ACI Impact Calculator è uno strumento utilizzato da tutti gli Aeroporti del mondo che fanno parte dell’associazione ACI-Airports Council International. Questo sistema di calcolo si basa sui volumi di traffico movimentati dall’Aeroporto e mette in rapporto il numero di passeggeri e il PIL della nazione e della regione di appartenenza, fornendo il valore dell’impatto socio-economico diretto, indiretto, indotto e catalitico generato dall’Aeroporto in questione. Tale valore viene misurato in milioni di euro per quanto riguarda il PIL generato dall’Aeroporto e in posti di lavoro equivalenti. L’impatto diretto è quello generato dalle aziende che operano direttamente in aeroporto, basate nello scalo o nelle sue vicinanze. L’impatto indiretto è quello legato al lavoro delle aziende che forniscono beni, servizi e assistenza alle attività aeroportuali (per esempio cibo e bevande per il catering, carburante per gli aerei, logistica ecc.). L’impatto indotto è quello generato dai dipendenti delle aziende connesse all’attività aeroportuale, che spendono soldi per le loro esigenze quotidiane, contribuendo a loro volta a generare posti di lavoro nei relativi settori. L’impatto catalitico o “Wider Economic Benefit” riassume l’insieme degli effetti statici e dinamici generati dalla presenza di un aeroporto a favore dell’attrattività e della competitività dell’area interessata dalla sua attività. Creando connettività, l’aeroporto innesca o amplifica meccanismi di sviluppo socio-economico che fanno da booster per la crescita economica del territorio. Detto valore è stimato indipendentemente dall’attività di scalo. I dati di input del modello sono: numero di passeggeri, quantità di merce, percentuali di passeggeri in transito e di vettori low cost in aeroporto, consuntivati nell’esercizio.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.