Investimento congiunto di QANTAS e Airbus per dare il via all’industria australiana dei biocarburanti

il

Il Gruppo Qantas e Airbus investiranno fino a 200 milioni di dollari per accelerare la creazione di un’industria del carburante sostenibile per l’aviazione (SAF) in Australia in un accordo storico.

L’Australian Sustainable Aviation Fuel Partnership è stata firmata oggi a Doha dal CEO del Gruppo Qantas Alan Joyce e dal CEO di Airbus Guillaume Faury prima dell’AGM IATA.

A causa della mancanza di un’industria SAF su scala commerciale locale, l’Australia sta attualmente esportando milioni di tonnellate di materie prime ogni anno, come colza e sego animale da trasformare in SAF in altri paesi.

Il Gruppo Qantas, che si è impegnato a utilizzare il 10% di SAF nel suo mix complessivo di carburante entro il 2030, sta acquistando SAF all’estero, incluso il 15% del suo consumo di carburante attualmente fuori Londra e 20 milioni di litri ogni anno per i voli da Los Angeles e San Francisco in Australia dal 2025.

I combustibili sostenibili riducono le emissioni di gas serra di circa l’80% rispetto al cherosene tradizionale e sono lo strumento più importante che le compagnie aeree hanno attualmente per ridurre il loro impatto sull’ambiente, soprattutto perché possono essere utilizzati nei motori di oggi senza modifiche.

La partnership tra Qantas e Airbus fornirà finanziamenti per iniziative SAF e materie prime sviluppate e prodotte localmente. I progetti dovranno essere commercialmente fattibili e soddisfare una serie rigorosa di criteri in materia di sostenibilità ambientale.

Airbus e Qantas hanno deciso di collaborare all’iniziativa di sostenibilità che fa parte degli ordini recentemente annunciati dalla compagnia aerea. Questi includono l’A350-1000 per operare voli non-stop “Project Sunrise” dall’Australia a New York e Londra e la selezione dell’A220 e A321XLR nell’ambito del rinnovo della flotta nazionale “Project Winton” del vettore, nonché aeromobili a basse emissioni per la sua controllata Jetstar.

La nuova flotta offrirà una significativa riduzione del consumo di carburante e delle emissioni di carbonio fino al 25% dal primo giorno e sono già tutte certificate per il funzionamento utilizzando il 50% di SAF.

La partnership è inizialmente di cinque anni con opzioni per estendere la durata. Il contributo finanziario di Qantas all’Australian Sustainable Aviation Fuel Partnership include 50 milioni di dollari australiani precedentemente impegnati nella ricerca e nello sviluppo di SAF in Australia.

Pratt e Whitney, i cui motori GTF sono stati recentemente selezionati da Qantas per i loro nuovi velivoli della famiglia A220 e A320neo, stanno contribuendo all’impresa. L’azienda sostiene un maggiore utilizzo di combustibili alternativi più puliti, compreso il SAF, migliorando continuamente l’efficienza della tecnologia di propulsione degli aerei.

Qantas ha avviato un processo per parlare con i suoi principali clienti aziendali del loro interesse ad accedere alle compensazioni SAF per i voli della loro organizzazione. Questo input sta plasmando la progettazione di un programma che potrebbe essere esteso anche ai privati ​​in un’espansione del programma di compensazione esistente già in atto da Qantas. Questo nuovo programma dovrebbe essere lanciato entro la fine dell’anno solare.

Il CEO del gruppo Qantas, Alan Joyce, ha affermato che l’investimento accelererà lo sviluppo di SAF in Australia, creando valore per gli azionisti, creando al contempo posti di lavoro e riducendo la dipendenza della nazione dai combustibili importati.

“L’uso di SAF sta aumentando a livello globale poiché i governi e l’industria lavorano insieme per trovare modi per decarbonizzare il settore dell’aviazione. Senza un’azione rapida, l’Australia rischia di essere lasciata indietro”, ha affermato Joyce. “Con questo investimento, Qantas e Airbus stanno mettendo i nostri soldi dove siamo e scommettendo sull’innovazione e l’ingegnosità dell’industria australiana”.

“L’aviazione è un’industria insostituibile, soprattutto per un paese delle dimensioni dell’Australia e che si trova così lontano da gran parte del mondo. Le generazioni future si affidano a noi per farlo bene in modo che anche loro possano trarre vantaggio dai viaggi aerei”.

“Questo investimento aiuterà ad avviare un’industria locale di biocarburanti in Australia e, si spera, incoraggerà ulteriori investimenti da parte dei governi e di altre imprese e darà più slancio al settore nel suo insieme”.

“Ha molto senso per noi mettere equità in un settore di cui saremo i maggiori clienti. Chiediamo ad altre aziende e produttori di farsi avanti con i loro progetti di biocarburanti. In molti casi, questo finanziamento farà la differenza tra alcuni di questi progetti che decollano”.

“L’industria aeronautica ha anche bisogno delle giuste impostazioni politiche in atto per garantire che il costo di SAF si riduca nel tempo in modo che il costo del viaggio aereo non aumenti. Abbiamo avuto alcune discussioni incoraggianti con il governo australiano entrante, data la loro forte attenzione alla riduzione delle emissioni e non vediamo l’ora che procedano”.

Il CEO di Airbus, Guillaume Faury, ha dichiarato: “Garantire un futuro sostenibile per il nostro settore è diventata la priorità per Airbus e stiamo raccogliendo questa sfida con partner in tutto il mondo e in tutti i settori”.

“L’uso crescente di carburanti sostenibili per l’aviazione sarà un fattore chiave per raggiungere emissioni nette zero entro il 2050. Ma non possiamo farlo senza sistemi industriali praticabili per produrre e commercializzare queste fonti di energia a tariffe convenienti e vicino a hub chiave in tutto il mondo. Ciò è particolarmente vero per un paese come l’Australia, geograficamente distante e fortemente dipendente dall’aviazione per rimanere connesso sia a livello nazionale che internazionale”.

“L’accordo che firmiamo oggi con Qantas riflette il nuovo livello di partnership tra le nostre due società e il nostro impegno fermamente condiviso ad agire come catalizzatori del cambiamento per garantire un futuro radioso per il nostro settore”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.