Aeroflot inizia a cannibalizzare una parte della flotta per mantenere volanti gli altri

il

Reuters riporta da fonti confidenziali provenienti da quattro aziende aeronautiche occidentali che Aeroflot ha iniziato a prelevare parti di ricambio dai vari tipi di aerei in flotta per permettere agli altri velivoli di continuare a volare.

La pratica che nel settore aeronautico viene chiamata anche “cannibalizzazione” e’ in linea con un piano per mantenere aeronavigabile una parte della flotta fino a almeno al 2025 o oltre.

L’articolo e’ al link:

La decisione e’ stata presa in quanto le sanzioni bloccano il reperimento di parti di ricambio come pure la riparazione delle stesse.


Tra questi tipi di aeromobili si riferisce che anche un nuovissimo Airbus 350 e’ stato messo a terra come fornitore di parti per altri velivoli dello stesso tipo o qualora siamo intercambiabili.

Anche il Superjet 100 non e’ esente da questa attività perché e’ fortemente dipendente da equipaggiamenti di progettazione e realizzazione occidentale.

La compagnia aerea russa allinea anche altri velivoli di costruzione americana o europea come B737/800 e B777/300ER costruiti da Boeing e A319/320/321 oltre a A330 per la Airbus.

Anche se per i tipi di ultimissima generazione a breve potrebbe esserci la problematica dell’indisponibilita degli aggiornamenti dei firmware ai quali i velivoli sono frequentemente assoggettati. Tra questi scrive Reuters ci sono i B737MAX, A320neo e A350.

Per molti aerei e’ tutta una questione di tempo, cioè che vengano messi a terra per diverse ragioni. Ciò’ e’ diventato oramai realtà perché secondo Reuters il 15% della flotta già non vola. Tre dei sette A350-900, l’aereo nella foto, sono a terra da circa tre mesi.

Ma non c’e’ solo questo, perché una gran parte dei componenti sono item con una propria scheda accompagnatoria. La tracciabilita’ di questi documenti, unitamente al loro stato di configurazione e’ un altro serio problema.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.