Norwegian registra un utile prima delle tasse di 1.248 milioni di NOK nel secondo trimestre 2022

il


Norwegian Air Shuttle (Norwegian.com) ha riportato i risultati per il secondo trimestre e la prima metà del 2022, caratterizzati da una domanda crescente di viaggi aerei, prezzi del carburante più elevati e guadagni dagli ordini di aeromobili. Le cifre dimostrano la capacità di Norwegian di aumentare la capacità per l’intensa stagione di viaggio estiva e di fornire solide prestazioni operative. Tra i limiti di capacità negli aeroporti europei e lo sciopero dei tecnici aeronautici, sono stati operati quasi tutti i voli di linea.

L’utile prima delle tasse (EBT) nel secondo trimestre è stato di 1.248 milioni di NOK (129.810 dollari), influenzato sia dal ripristino dei pagamenti anticipati degli ordini di aeromobili che dall’alto prezzo del carburante in questo trimestre. Le disponibilità liquide e mezzi equivalenti sono rimaste invariate rispetto al trimestre precedente a 7,5 miliardi di NOK. A fine trimestre, la flotta operativa totale di Norwegian comprendeva 65 aeromobili.

“Questo trimestre ha dimostrato la nostra capacità di aumentare rapidamente la capacità e soddisfare efficacemente la forte domanda di viaggi aerei. I risultati sono stati resi possibili grazie ai nostri colleghi dedicati che hanno messo i nostri clienti al centro delle nostre operazioni. Sono particolarmente lieto che garantiamo una regolarità leader di mercato in tempi con limiti di capacità negli aeroporti europei e uno sciopero dei tecnici in Norvegia”, ha affermato Geir Karlsen, CEO di Norwegian.

Il programma estivo è stato ben accolto dai clienti di tutti i mercati. Molti clienti desideravano ardentemente viaggiare verso le destinazioni chiave di Norwegian, creando una forte domanda repressa con l’aumento del traffico e delle prenotazioni durante il trimestre e nell’intensa stagione estiva. La produzione (ASK) è quasi raddoppiata rispetto al trimestre precedente, mentre il numero di passeggeri è aumentato del 124%. Il fattore di carico è migliorato durante il trimestre all’85% a giugno ed è ulteriormente aumentato a luglio.

Questo trimestre, Norwegian ha annunciato un accordo storico per l’acquisto di 50 Boeing 737 MAX 8, la cui consegna è prevista tra il 2025 e il 2028. Il programma di consegna corrisponde strettamente alle attuali scadenze del noleggio degli aeromobili, comportando un aumento netto limitato dell’attuale flotta. L’accordo prevede anche opzioni per ulteriori 30 aeromobili. Dopo la conclusione dell’accordo, il 22 giugno Norwegian ha ripristinato nel trimestre i pagamenti pre-consegna (PDP) precedentemente alterati di 2.099 milioni di NOK.

“L’accordo sugli aerei con Boeing è fondamentale per il prossimo capitolo di Norwegian. Ci consentirà di servire i nostri clienti con moderni velivoli a basso consumo di carburante, riducendo significativamente la nostra impronta di carbonio. Inoltre, pone le basi per il possesso di un’ampia quota della nostra flotta, consentendoci di consolidare la nostra roccaforte nordica”, ha affermato Karlsen.

A giugno, i tecnici aeronautici sono entrati in sciopero dopo che la Federation of Norwegian Aviation Industries (NHO Luftfart) e la Norwegian Aircraft Technician Organization (NFO) non sono riusciti a raggiungere un accordo. La forte dedizione e lo sforzo dell’organizzazione norvegese hanno assicurato che le interruzioni e le cancellazioni fossero ridotte al minimo. Lo sciopero si è concluso dopo dieci giorni il 28 giugno con arbitrato forzato.

Nel secondo trimestre del 2022, Norwegian ha avuto 5,0 milioni di passeggeri, rispetto agli 0,4 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso e ai 2,2 milioni del trimestre precedente. La produzione (ASK) è stata di 7,6 miliardi, mentre il traffico passeggeri (RPK) è stato di 6,2 miliardi. Il fattore di carico è aumentato all’81,2%, dal 57,4% nello stesso periodo dell’anno scorso e al 76,9% nel trimestre precedente.

La puntualità è stata pesantemente influenzata dai limiti di capacità negli aeroporti europei in questo trimestre. La quota di voli in partenza nei tempi previsti è stata del 78,8%, rispetto al 95,4% nello stesso periodo dell’anno scorso e all’88,1% nel trimestre precedente. La regolarità, quota di voli effettuati, è stata invece del 99,4 per cento.

Guardando al futuro di un solido autunno e inverno “Guardando al futuro, Norwegian è ben posizionata per consolidare la posizione di compagnia aerea nordica leader. I nostri clienti attribuiscono un valore elevato all’offerta norvegese, inclusa l’interessante rete di rotte, il pluripremiato programma fedeltà Norwegian Reward e prestazioni operative leader di mercato. Gli accordi stipulati con Widerøe e Norse Atlantic Airways a luglio serviranno ad aumentare ulteriormente l’attrattiva della nostra offerta”, ha affermato Geir Karlsen.

Le attuali tendenze di prenotazione sono incoraggianti con molti clienti che prenotano le loro vacanze autunnali. Per il prossimo inverno, Norwegian utilizzerà la flessibilità della flotta resa possibile dagli accordi orari per ottimizzare la produzione in base alle fluttuazioni della domanda. Per l’anno in corso, Norwegian sta aumentando la sua flotta a 70 aeromobili. Per l’estate del 2023 verranno aggiunti 15 velivoli aggiuntivi, portando la flotta totale a 85 velivoli.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.