Etihad aumenterà i voli tra New York e Abu Dhabi a partire da novembre

il

Etihad Airways, la compagnia di bandiera degli Emirati Arabi Uniti, continua a rafforzare il suo impegno nel mercato statunitense con un aumento dei voli dall’aeroporto internazionale JFK di New York sulla scia del lancio del nuovo aereo A350 della compagnia aerea e una partnership ampliata con JetBlue.

A giugno Etihad ha lanciato il suo nuovo velivolo A350, Sustainability50, che porta una livrea unica in riconoscimento del 50° anniversario della federazione degli Emirati Arabi Uniti e dell’impegno di Etihad a ridurre le emissioni nette di carbonio entro il 2050. Il nuovo velivolo sta attualmente servendo due rotte nel Stati Uniti con voli dall’aeroporto internazionale di Abu Dhabi all’aeroporto internazionale O’Hare di Chicago e all’aeroporto internazionale John F. Kennedy di New York.

L’Airbus A350 con motore Rolls-Royce Trent XWB è uno dei tipi di aeromobili più efficienti al mondo, con il 25% in meno di consumo di carburante ed emissioni di CO2 rispetto agli aeromobili a doppio corridoio della generazione precedente. Sviluppato in collaborazione tra Etihad, Airbus e Rolls Royce, il programma Sustainability50 vedrà gli A350 di Etihad utilizzati come banchi di prova volanti di nuove iniziative, procedure e tecnologie per ridurre le emissioni di carbonio, basandosi sugli insegnamenti derivati ​​dal programma simile Greenliner di Etihad per l’aereo Boeing B787 genere.

Oltre ad aumentare la connettività attraverso la partnership in codeshare, Etihad e JetBlue stanno sviluppando una partnership frequent flyer che consentirà sia ai frequent flyer TrueBlue che ai membri Etihad Guest di guadagnare e riscattare miglia su entrambe le reti.

Oltre all’introduzione dell’A350, all’aumento dei servizi per JFK e all’ampliamento della partnership con JetBlue, a giugno è stato annunciato che Etihad sarebbe stata una delle prime compagnie aeree e il primo vettore del Medio Oriente a ricevere una presenza permanente al New Terminal One di JFK , con la leadership della compagnia aerea presente alla cerimonia inaugurale l’8 settembre.

I passeggeri Etihad che viaggiano negli Stati Uniti possono usufruire della struttura di pre-sdoganamento statunitense di Etihad, l’unica struttura di protezione doganale e di frontiera degli Stati Uniti in Medio Oriente. Ciò consente ai passeggeri diretti negli Stati Uniti di elaborare tutte le ispezioni di immigrazione, dogana e agricoltura ad Abu Dhabi prima di salire a bordo del volo, evitando l’immigrazione e le code all’arrivo negli Stati Uniti.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.