Toscana Aeroporti per Firenze scommette nella nuova pista 11/29

il

Dopo che la pista 12/30 e il suo masterplan è oramai nel dimenticatoio, ora è la volta per Firenze della pista 11/29 e opere connese. Ora si chiama “proposta di revisione del piano di sviluppo aeroportuale al 2035”, il tutto è stato ufficializzato la settimana scorsa con la pubblicazione del materiale, che dovrebbe portare all’inizio della VIA verso marzo 2023. insomma tra adempimenti di rito e altro , se tutto andrà bene la nuova pista dovrebbe vedere la luce nel 2026, sempre che non si vada a finire come è accaduto nel passato, cioè il nulla di fatto. Quella della pista di Frenze è una cosa che dura oramai da due decenni senza vederne la luce. e con l’auspicio di una piena collaborazione di enti, istituzioni e di tutti gli attori in campo per poter centrare l’obiettivo.

La nuova pista 11/29 sarà di 2200 metri, più corta di 200 della precedente da 2400 metri e orientamento 12/30. La nuova converge un po’ di più verso la A11 che da Firenze va verso Lucca e la riviera della Versilia. E’ un po’ più verso l’attuale pista, si spinge verso l’area di Castello e Firenze, un po’ più incastonata a vincoli e ostacoli, che forse creeranno qualche problema? La categoria è cambiata dalla 4D della precedente si passa alla 4C. oggi la 5/23 è 3C.

il nuovo progetto vede un taglio di varie infrastrutture collaterali previste nel progetto precedente per l’area ovest, infatti è stato cassato l’ampliamento del piazzale della business aviation. Meno parcheggi sul lato landside non c’è il link con l’area di sosta oltre l’A11 del Palagio degli Spini. non pare vi sia più l’albergo.

In un ottica futura di vertiporti c’è la piazzola per gli evtol.

A nord la parte di pista attul sarà ceduta e sarà realizzato un parco fotovoltaico per alimentare l’aeroporto e dare una larga quota di energia al territorio e per farci un area logistica cargo

Non cambia l’aerostazione progettata come design da Rafael Viñoly e ha tutta la caratterizzazione a vigne che riceve dai territori viciniori

I tipi di aerei previsti per la nuova pista fiorentina saranno l’A320 family, B737MAX e Embraer E-2. I volumi previsti per lo sclo saranno 5,8 milioni nel 2035.

Al netto dei 150 milioni di € di finanziamento pubblico, l’opera complessivamente costerà 440 milioni di €. Costa meno la pista con una riduzione da 70 a 50 milioni di €.

A questo punto non si aspetterà altro che di vederla.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.