Play sbarcherà nel 2023 a Stoccolma. positivi i risultati operativi


Play Airlines aggiungerà la rotta Keflavik – Stoccolma (Arlanda) il 31 marzo 2023.

La nuova rotta opererà quattro giorni alla settimana.

Sul lato finanziario, la compagnia aerea ha emesso questo rendiconto finanziario per il terzo trimestre:

PLAY ha trasportato circa 311mila passeggeri nel terzo trimestre e prevede circa 800mila passeggeri quest’anno.

● I ricavi del trimestre sono stati di 59,9 milioni di USD rispetto ai 32,5 milioni di USD del secondo trimestre.

● Nel 2023 PLAY prevede da 1,5 a 1,7 milioni di passeggeri con un fatturato compreso tra $ 310 e $ 330 milioni di dollari e un utile operativo positivo per l’intero anno.

● Il fattore di carico nel terzo trimestre è stato molto accettabile all’85%. Il fattore di carico per ottobre è stato dell’81,9% quando PLAY ha trasportato ca. 92mila passeggeri.

● La posizione finanziaria dell’azienda è solida. Le disponibilità liquide e mezzi equivalenti al 30 settembre ammontavano a 29,6 milioni di dollari, inclusa la liquidità vincolata. L’equity ratio era del 12,1% e la società non ha debiti esterni fruttiferi.

● L’utile prima di interessi e tasse (EBIT) è stato positivo nel terzo trimestre del 2022 per un importo di 1,3 milioni di USD. L’EBIT sarà negativo nella seconda metà dell’anno e per l’intero anno.

● La guida di PLAY per il 2022 è stata aggiornata e l’azienda prevede un fatturato annuo di ca. USD $ 140 milioni quest’anno.

● L’obiettivo di costo di PLAY di essere inferiore a 4 centesimi di dollaro per unità (CASK escl. carburante), è stato più che raggiunto ed è stato di 3,1 centesimi di dollaro nel terzo trimestre.

● 27 destinazioni sono attualmente in vendita.

PLAY ha registrato un utile operativo (EBIT) nel terzo trimestre, con un fattore di carico di ca. 85% e circa 311mila passeggeri volati. PLAY prevede che i passeggeri saranno circa 800mila nel 2022 e tra 1,5 e 1,7 milioni nel 2023.

PLAY prevede che il fatturato annuo per il 2023 sarà compreso tra $ 310 e $ 330 milioni di dollari e la società prevede un utile operativo (EBIT) positivo per l’intero anno.

PLAY non raggiungerà l’obiettivo precedentemente dichiarato di conseguire un utile operativo (EBIT) positivo nella seconda metà dell’anno in corso a causa del difficile contesto di mercato esterno. La domanda generale da parte dei passeggeri in arrivo in Islanda è stata inferiore al previsto a fine estate e autunno a causa, tra gli altri fattori, dello stato dell’industria turistica islandese che era al massimo della capacità con hotel e auto a noleggio al completo. Ciò ha comportato un numero maggiore di passeggeri in coincidenza (VIA) del previsto, che generano un ricavo unitario inferiore rispetto ai passeggeri diretti (verso l’Islanda). Anche le entrate accessorie sono state inferiori al previsto a causa dell’aumento della domanda da parte dei passeggeri di bagagli a mano piuttosto che di bagaglio registrato a causa delle gravi condizioni di gestione dei bagagli negli aeroporti dei nostri mercati. Allo stesso tempo, i prezzi del carburante sono rimasti elevati. Quanto sopra ha avuto un effetto negativo sui risultati finanziari di PLAY.

PLAY sta ora assistendo a uno sviluppo positivo poiché i problemi di capacità nel settore turistico islandese sono in gran parte risolti e poiché i voucher COVID-19 prepagati (ad es. Biglietto aereo, hotel e auto a noleggio) sono diminuiti in modo significativo.

PLAY vede chiaramente una forte tendenza alle prenotazioni in Islanda per l’inverno e il prossimo anno. L’Ente per il turismo islandese prevede un aumento del 40% dei passeggeri che verranno in Islanda il prossimo anno rispetto al 2022, il che avrà un effetto positivo sull’attività di PLAY.

PLAY lancerà presto una serie di soluzioni digitali e rafforzerà ulteriormente i suoi canali di distribuzione che aumenteranno i ricavi accessori e miglioreranno il servizio online. PLAY vede anche una forte attività di prenotazione da parte degli agenti di viaggio per i passeggeri che visiteranno l’Islanda il prossimo anno.

L’obiettivo di costo di PLAY di essere inferiore a 4 centesimi di dollaro USA è stato raggiunto durante il terzo trimestre, poiché il costo unitario (CASK escl. carburante) era di 3,1 centesimi di dollaro USA, ciò è dovuto all’efficace controllo dei costi e alla maggiore economia di scala nell’azienda.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.