Binter è arrivata al secondo inverno per i suoi voli da e per l’Italia. Intervista con numeri e previsioni

il

Da poco più di un anno un altra aerolinea spagnola è apparsa sul mercato italiano. E’ la Binter Canarias. La compagnia aerea dell’aricpelago nell’Oceano Atlantico aveva brevemente operato nel passato con Boeing 737-400, ma si trattava di voli perlopiù charterizzati. oggi è un vettore che gestisce voli di linea e comunque collabora con operatori della filiera turistica sia in Italia, che in Spagna.

A differenza del passato è stata una sorpresa perchè il mercato dei voli tra l’italia e le Canarie è in mano a vettori budget / low cost e una piccol aliquota di voli di linea leisure charter.. Solo il Gruppo Alpitour continua a gestire propri voli utilizzando il suo vettore, la Neos.

Binter propone invece un prodotto ibrido, tante opportunità tariffarie diverse, oltre alla possibilità di raggiungere tutte le altre isole via Las Palmas. Ma anche Madeira e l’Africa occidentale. Come testa di ponte per lo sbarco in italia, ha scelto scali aeroportuali non ancora serviti dai concorrenti, partendo dal nord Italia ha aperto Torino e Venezia da luglio 2021 con frequenza bisettimanale. Poi Firenze è arrivata a distanza di dodici mesi. 

I primi due scali hanno un po’ sofferto per diversi fattori,. In primis l’uscita dalla pandemia, poi la sua nuova recrudescenza con la variante Omicron e un po’ la recessione ultimamente. Cio’ ha comportato il dimezzamento dell’offerta dalla primavera in poi. Il 2023 dovrebbe permettere a Binter di poter operare a cieli sgombri, ma c’è Torino in bilico. Al momento Binter ha reso disponibile in vendita sia Venezia, che Firenze. Il collegamento dal capoluogo piemontese è acquistabile fino alla fine dell’orario invernale 2022/23, ma non per l’estate 2023.Abbiamo chiesto un intervista al vettore per fare un punto generale della situazione a quasi un anno e mezzo dall’arrivo nel nostro paese e questo è il quadro che ne è uscito.

Binter a sorpresa e’ sbarcata sul mercato italiano con un annuncio fatto nel mese di aprile dell’anno scorso con i primi voli a partire da luglio 2021. Ci può fare un bilancio, incluse luci e ombre?

Abbiamo trasportato più di 28.500 passeggeri da quando siamo arrivati ​​in Italia nel 2021. L’Italia sta diventando un mercato molto importante per l’azienda e speriamo che continui ad esserlo. Con la ripresa del settore dopo una dura pandemia, abbiamo visto che gli italiani confidano sempre di più nell’uscire dai propri confini, seppur con un altro modo di volare, con meno stress, più comfort e sicurezza, e questo è stato uno dei motivi per cui Binter è sempre più la scelta per volare da Firenze, Venezia e Torino verso le Isole Canarie.

Trova che le low cost come Ryanair, easyjet e Wizz Air siano elementi di disturbo alle vostre rotte da e per le Isole Canarie ?

Esiste un’ovvia concorrenza tra le compagnie aeree all’interno degli stessi mercati. Tuttavia, Binter offre al passeggero una serie di extra, a differenza, ad esempio, delle compagnie aeree qui citate. Dal bagaglio a mano al trasporto di animali; senza dimenticare i prodotti unici, come i collegamenti gratuiti verso qualsiasi aeroporto delle Isole Canarie dall’aerodromo di arrivo o il prodotto Discover Stopover, che ti permette di visitare due isole nello stesso viaggio, con un unico biglietto.

Nel corso di quest’anno c’è stata una diminuzione delle frequenze da aprile su Torino e Venezia, in concomitanza con la ripresa del traffico. Problemi di yield o filoni di traffico non intercettati?

Abbiamo adeguato la nostra offerta a ciò che vuole la domanda e, soprattutto, ci siamo adeguati alla nostra disponibilità in termini di flotta. Stiamo volando con 5 Embraer E195E2, operando su più di 45 rotte. Grazie all’acquisto che abbiamo effettuato da Embraer di altre 5 unità, speriamo di poter espandere frequenze e destinazioni in Italia.

Da luglio c’è’ anche la rotta su Firenze, che pare dai dati di trasportato stia riempiendo abbastanza bene, come si legge nelle statistiche emesse da Aena. Spagnoli dalle Canarie oppure italiani verso l’Atlantico?

Abbiamo un flusso di traffico abbastanza regolare su questa rotta. Nelle Isole Canarie c’è anche una comunità italiana molto forte che si affida a Binter per visitare famigliari e gli amici. D’altra parte, dall’estate del 2021 stiamo lavorando intensamente alle campagne di comunicazione, oltre che in stretta collaborazione con agenzie che ci permettono di far conoscere le Isole Canarie agli italiani. Tutto questo lavoro è ciò che ha fatto sì che, finora, più di 28.500 persone abbiano scelto Binter per volare da o verso l’Italia.

Ci sono anticipazioni per l’estate 2023?

Per ora possiamo dire che porteremo avanti un piano ambizioso per la stagione estiva 2023. Binter ha messo in vendita più di 650.000 posti nei 10 Paesi in cui opera. Ora ci auguriamo che il contesto sociale e la domanda rispondano adeguatamente all’ampia offerta di voli.

Gran Canaria o le altre isole, quali sono le destinazioni preferite nelle vendite dall’Italia?

Gran Canaria è l’isola collegata direttamente con Firenze, Venezia e Torino. Allo stesso modo, e dato che molti passeggeri scelgono altre isole come Tenerife, Fuerteventura o Lanzarote come destinazione finale, Binter offre un collegamento gratuito da Gran Canaria, l’aeroporto di arrivo dall’Italia, verso uno qualsiasi degli aeroporti delle Canarie. la compagnia aerea che vola sull’intero Arcipelago e per questo dispone di collegamenti di breve durata per accedere a tutte le isole con un aeroporto.

Più viaggiatori individuali che acquistano sui canali B2C, oppure ci sono anche pacchetti turistici confezionati dai tour operators?

Sono molti i viaggiatori individuali che acquistano i biglietti direttamente attraverso i nostri canali di vendita, ma c’è anche un numero significativo di viaggiatori che continuano a fidarsidelle agenzie di viaggio e che acquistano pacchetti turistici con i tour operator.

Su ogni volo ci sono tre bundle, basic, flexi e flexiplus. Quale e’ il più venduto?

I passeggeri Binter hanno esigenze e desideri diversi e ciascuna delle famiglie tariffarie cerca di offrire un prodotto che soddisfi le esigenze dei nostri clienti.Le famiglie tariffarie più rappresentative sono basic e plus, in quanto offrono il miglior prezzoe il rapporto prezzo/servizio più competitivo.

Quali sono gli operatori che utilizza Binter?

Le compagnie con cui gestiamo i voli Binter (NT) sono gli operatori di sistema: Binter Airlines e Canair.

Siete fortemente attivi nei workshop itineranti in Italia, qu’è il feedback raggiunto?

 I workshop sono uno spazio che favorisce gli incontri tra tour operators, agenzie, consolidatori, OTAS e compagnie aeree, tra gli altri. Insomma, il grande valore aggiunto è che in una sola giornata lavorativa riusciamo ad avere incontri con i principali vendor di ogni mercato e questo ci sta avvantaggiando moltissimo.

Come vanno gli altri mercati, vedi quello francese lanciato insieme a quello italiano?

Il mercato francese è molto interessante per Binter. Sebbene sia vero che sono mercati che si comportano in modo molto diverso, entrambi mostrano da tempo un grande interesse per le Isole Canarie come destinazione turistica e in entrambi i casi c’è voglia di volare in modo diverso, con comodità a bordo e garanzie che molti credevano mancanti.

L’Africa con origine Italia come prosecuzione nel vostro network e’ stata realmente intercettata, oppure no?

Binter offre un’ampia rete di destinazioni in Africa occidentale e la nostra missione a medio e lungo termine è quella di poter offrire un hub alternativo da quei paesi all’Italia. Stiamo lavorando per renderlo realtà e che l’ultima destinazione possa essere un’altra destinazione in Africa, a parte le Isole Canarie.

A livello di numeri in generale siete riusciti a superare quelli del 2019 oppure c’è’ sofferenza?

Abbiamo registrato una netta ripresa da quando sono state revocate tutte le restrizioni che hanno colpito l’intero settore dell’aviazione e del turismo in generale. Al momento abbiamo una prospettiva molto positiva, nonostante l’incertezza che circonda la guerra in Ucraina e lo spettro dell’inflazione. In ogni caso, sappiamo che la voglia di viaggiare è più evidente in tutta Europa, quindi in Binter scommetteremo su un programma estivo che prevede più di 650.000 posti in vendita per tutte le nostre destinazioni.

Quale è il gradimento per l’E195 E-2?

L’entrata dell’Embraer 195 E-2 alla nostra flotta è stata senza dubbio un’ottima decisione. Questo comodo aereo è perfetto per le rotte di medio raggio verso l’Europa e l’Africa. Per quanto riguarda l’esperienza dei passeggeri, l’Embraer è un aereo silenzioso, che offre una disposizione dei posti a sedere 2 e 2. Inoltre, abbiamo fornito alla nostra flotta una configurazione con maggiore spazio tra i sedili, in modo che il volo sia un’esperienza, soprattutto, piacevole e comoda.

Lo scoglio del costo del carburante quanto pesa per Binter e come fate per minimizzare il problema, fate hedging?

Per Binter, il costo del combustibile non è così rilevante come lo è per le aziende che utilizzano una flotta di aerei a getto al 100%. Binter utilizza prevalentemente una flotta di velivoli turboelica ATR72 di ultima generazione dove la percentuale di costo rappresentata dal carburante è prossima al 15%, mentre nelle flotte di jet supera il 30%. Tuttavia, Binter applica una politica di copertura del prezzo del carburante a lungo termine per minimizzare gli impatti ciclici di questo costo, sottoscrivendo un’assicurazione sul tasso di cambio dagli istituti di credito.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.