BRUSSELS AIRLINES E L’AEROPORTO DI BRUXELLES HANNO INIZIATO IL NUOVO ANNO CON LA PRIMA CONSEGNA DI CARBURANTE PER L’AVIAZIONE SOSTENIBILE ATTRAVERSO LA PIPELINE DELLA NATO

il


A partire da oggi, 1 gennaio 2023, sarà aperto l’oleodotto NATO che rifornisce l’aeroporto di Bruxelles di cherosene per il trasporto di carburante per aviazione sostenibile (SAF). Brussels Airlines trasporterà oggi all’aeroporto di Bruxelles il primo lotto di carburante per aviazione sostenibile trasportato su questa rotta. La compagnia aerea opererà oggi un simbolico primo volo SAF, da Bruxelles a Malaga. L’aeroporto di Bruxelles è l’unico aeroporto belga completamente rifornito di cherosene tramite la POL della NATO. D’ora in poi, anche i carburanti sostenibili per l’aviazione possono essere forniti in modo rapido ed ecologico tramite questo sistema. Un traguardo importante per incrementare l’utilizzo di carburanti sostenibili nei prossimi anni e ridurre le emissioni di CO2.

I carburanti sostenibili per l’aviazione possono ora essere consegnati all’aeroporto di Bruxelles in modo regolare, sicuro e privo di CO2 attraverso l’oleodotto della NATO (CEPS o Central Europe Pipeline System). L’aeroporto di Bruxelles è l’unico aeroporto belga completamente connesso a questa rete di gasdotti e chiedeva da tempo di poter ricevere non solo cherosene ma anche SAF attraverso questo gasdotto. Grazie alla cooperazione della NATO, questo è stato possibile da oggi. Brussels Airlines è la prima compagnia aerea a volare con SAF trasportato attraverso questo sistema.

SAF o Sustainable Aviation Fuel è il nome collettivo di vari carburanti sostenibili per l’aviazione. SAF riduce le emissioni di gas serra fino all’80%* per tutta la durata del carburante rispetto all’utilizzo di carburante fossile per aviazione. Il Neste MY Sustainable Aviation Fuel utilizzato da Brussels Airlines è prodotto da rifiuti sostenibili, 100% rinnovabili e materie prime residue, tra cui olio da cucina usato e rifiuti di grasso animale. Brussels Airlines ha acquistato 2.000 barili da 1.000 litri ciascuno con una miscela del 38% SAF per questo progetto pilota Il carburante per aviazione sostenibile è stato trasportato da Brussels Airlines dagli impianti di miscelazione di Neste a Gand attraverso il gasdotto CEPS all’impianto di stoccaggio del carburante all’aeroporto di Bruxelles il 1° gennaio subito dopo la mezzanotte, consentendo a Brussels Airlines di operare i suoi primi voli con SAF il 1° gennaio.

“Per raggiungere i nostri obiettivi climatici, nei prossimi anni dovremo aumentare drasticamente l’uso di alternative ai combustibili fossili. Accanto al rinnovo della flotta, il carburante sostenibile per l’aviazione è lo strumento più efficace attualmente disponibile per ridurre le emissioni dei viaggi aerei. Insieme al Gruppo Lufthansa, abbiamo già investito nella produzione e nell’uso di SAF per diversi anni.Il fatto che ora possiamo trasportare il carburante per aviazione sostenibile dall’impianto di miscelazione fino al nostro aereo all’aeroporto di Bruxelles in modo rapido ed ecologico è un passo importante per aumentare l’uso di questo tipo di carburante nel prossimo futuro”, ha affermato Peter Gerber, CEO di Brussels Airlines.
“Questa è una pietra miliare importante per rendere l’aviazione più sostenibile all’aeroporto di Bruxelles. La disponibilità di carburanti sostenibili per l’aviazione in aeroporto è stata una priorità per noi e siamo lieti che, grazie al sostegno della NATO, possiamo già raggiungere questo obiettivo con un preavviso così breve. Come aeroporto, nell’ambito del nostro programma Stargate europeo, abbiamo espresso l’ambizione di puntare al 5% di SAF sulle importazioni totali di cherosene entro il 2026. È più veloce dell’obiettivo europeo, ma vogliamo impegnarci pienamente insieme al nostro Il fatto che il nostro vettore nazionale Brussels Airlines sia già in testa con un primo ordine di SAF è un ottimo inizio per realizzare questa ambizione”, ha affermato Arnaud Feist, CEO di Brussels Airport.
“Il carburante per aviazione sostenibile è lo strumento più efficace attualmente disponibile per ridurre le emissioni dei viaggi aerei. Neste sta lavorando con partner come Brussels Airlines e Lufthansa Group, aeroporti e fornitori di servizi logistici per rendere disponibile SAF in tutta Europa e nel mondo. A seguito dell’autorizzazione della NATO a trasportare SAF sul sistema di gasdotti CEPS, siamo orgogliosi di essere i primi a consegnare SAF nel gasdotto all’aeroporto di Bruxelles. Non vediamo l’ora di utilizzare il più grande sistema di gasdotti in Europa per rifornire altri aeroporti nel prossimo futuro. Le condutture sono il modo più efficiente per rifornire poiché Neste sta aumentando la capacità di produzione SAF a 1,5 milioni di tonnellate all’anno nel 2023 “, ha affermato Jonathan Wood, Vice President Europe, Renewable Aviation di Neste.

Ambizioni SAF all’interno di Stargate

I SAF sono uno strumento importante per ridurre l’impronta ecologica dell’aviazione. Mentre la Commissione europea (ReFuelEU) sta lavorando per un obbligo del 2% SAF dal 2025 e del 5% dal 2030, l’aeroporto di Bruxelles e i suoi partner all’interno del progetto Stargate mirano al 5% SAF entro il 2026. Avere SAF prontamente disponibile attraverso il già disponibile l’infrastruttura dell’aeroporto e l’oleodotto della NATO rappresentano una seria ottimizzazione se si tratta della fornitura.

Al fine di promuovere la raccolta di materie prime per SAF, nell’ambito del progetto Stargate verrà utilizzata un’indagine sulla popolazione e una campagna di sensibilizzazione per informare e sensibilizzare il pubblico in generale a raccogliere più olio di frittura usato per la produzione di SAF. All’interno di Stargate, l’uso del SAF all’aeroporto di Bruxelles continuerà a essere promosso. Ora non è più necessario un impianto di miscelazione su larga scala come era stato inizialmente esplorato, ma su richiesta dei partner sarà ulteriormente esplorata e sviluppata la miscelazione su scala ridotta di biocarburanti con cherosene con rapporti di miscelazione elevati. ​

*Quando utilizzato in forma pura (cioè non miscelato) e calcolato utilizzando metodi di analisi del ciclo di vita riconosciuti, come la metodologia CORSIA.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.