Veganuary prende il via nel 2023. Emirates rileva un aumento del 154% dei pasti vegani anno su anno

il

Dalle sue origini nel Regno Unito nel 2014, il concetto di “Veganuary”, un’iniziativa di un mese che promuove la dieta vegana, ha continuato a suscitare interesse tra la popolazione in generale. Infatti, Emirates ha notato un aumento del 154% dei pasti vegani serviti a bordo tra il 2021 e il 2022, con oltre 280.000 pasti a base vegetale consumati nell’ultimo anno.

Attualmente Emirates offre più di 180 ricette per i passeggeri vegani o per coloro che cercano un pasto salutare a bordo e serve pasti vegani dagli anni ’90. Inizialmente, i requisiti vegani erano focalizzati su rotte specifiche come Addis Abeba, dove i pasti vegani sono richiesti in determinati periodi dell’anno da coloro che praticano la fede ortodossa etiope, o attraverso il subcontinente indiano, dove più fedi incoraggiano una dieta a base vegetale. Negli ultimi anni, tuttavia, i piatti vegani hanno rapidamente guadagnato popolarità sulle rotte statunitensi, australiane, europee e britanniche, con Emirates che ha notato un notevole aumento dell’interesse per i piatti vegani nell’ultimo decennio. Le rotte che mostrano un recente crescente interesse per i pasti vegani includono Beirut, Il Cairo e Taiwan.

Gli attuali pasti vegani preferiti in Economy Class includono una mousseline cremosa di spinaci e avocado, con tofu marinato, taccole sbollentate, ravanelli, asparagi, semi di melograno, nastro di zucchine e olio di sriracha; quinoa multicolore con succulenta purea di pera caramellata e sedano rapa, cavolfiore arrosto, carote glassate, cavolo riccio saltato e pesto di levistico; e i sapori sostanziosi del risotto d’orzo con funghi, pomodori secchi, castagne al burro, broccolini sbollentati e semi di zucca tostati.

Nel 2022 è stato inoltre introdotto un nuovissimo menu vegano gourmet in First e Business Class, che include piatti curati dallo chef come funghi ostrica arrostiti in padella, biryani di jackfruit, cavolo rapa a fette e arancia bruciata, torta al tartufo al cioccolato con nocciole, pistacchio e foglia d’oro e crostata di uva verde con petali di rosa canditi, crema pasticcera alla vaniglia e composta di frutti di bosco luccicante di perle di yuzu. In particolare, nel 2022 sono stati serviti oltre 195.000 dessert vegani in tutte le classi di viaggio, comprese scelte allettanti come una torta alla crema pasticcera al cioccolato fondente bilanciata da fragole fresche e succose, una gustosa crostata al limone leggermente guarnita con crema di cocco e una ricca cheesecake al tofu al cioccolato completata da un dolce composta di fragole.

Le opzioni vegane possono essere ordinate e preordinate a bordo e nelle lounge Emirates. I clienti possono richiedere pasti vegani su tutti i voli Emirates e in tutte le classi di viaggio fino a 24 ore prima della partenza. Tuttavia, sulle rotte ad alta richiesta, vengono forniti anche pasti a base vegetale come parte delle opzioni del menu principale.

Emirates investe nella cucina vegana

Già costantemente valutata come la migliore compagnia aerea per i viaggiatori vegani da molti sondaggi su siti web dedicati tra cui VegNews, Emirates ha investito nello sviluppo di un nuovo menu vegano di First e Business Class nel 2022 per rivaleggiare con ristoranti acclamati. Ha trascorso un anno nello sviluppo di Emirates Flight Catering, una struttura in espansione con sede all’aeroporto internazionale di Dubai, che ospita 11.000 dipendenti e serve fino a 225.000 pasti al giorno, la più grande struttura di catering di volo al mondo con chef internazionali di 69 nazionalità diverse. Un gruppo di chef di Emirates Flight Catering altamente qualificati ed esperti ha lavorato a stretto contatto con i nutrizionisti per identificare gli ingredienti dei piatti popolari esistenti, che possono essere adattati a un’offerta vegana senza compromettere il sapore. Si sono anche concentrati sulla fusione di sapori e ingredienti provenienti da tutto il mondo per creare un menu che piacerà a tutti i passeggeri della rete, non solo ai clienti vegani. Il menu è stato al centro di molteplici presentazioni e degustazioni, con il contributo di diversi specialisti della cucina come chef di specialità cinesi, indiane e arabe, per creare un’ampia gamma di sapori e consistenze. I panel di degustazione includevano chef e membri del team sia vegani che non vegani per garantire un approccio inclusivo.

L’importanza di ingredienti sani di alta qualità

I vantaggi delle scelte a base di piante sono di crescente interesse per i clienti attenti alla salute che potrebbero non definirsi vegani ma occasionalmente sceglieranno scelte più leggere per completare il loro stile di vita. I prodotti alternativi utilizzati a bordo di Emirates includono prodotti come formaggio vegano artigianale, farina di ceci anziché farina bianca, perché la farina di ceci è priva di glutine e aera naturalmente piatti come crepes e frittate con una consistenza soffice irresistibile. La panna a base di cocco o vegetale viene utilizzata al posto della panna da latte integrale, il burro di cocco o la margarina al posto del burro da latte, e l’olio di cocco e di semi di lino sono usati come alternative più sane all’olio vegetale, con il vantaggio di infondere ulteriore sapore ai piatti e un alto punto di fumo. I piatti incorporano anche una gamma di supercibi inclusi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.