Il Wyoming da scoprire


Nel cuore del Wyoming la “Valley of the Warm Winds” è una terra vasta, attraente, spirituale, conosciuta come WIND RIVER RESERVATIONcondivisa da due tribù indiane distinte, NORTHERN  ARAPAHO e EASTERN SHOSHONI. Due culture distinte che una volta vivevano molto distanti e parlavano lingue diverse. Oggi, entrambi i gruppi stanno rianimando le lingue e le pratiche culturali e spirituali che hanno usato e che furono represse o addirittura dichiarate fuorilegge dal governo dagli Stati Uniti. E’ una riserva tra le più incontaminate, con l’86% del territorio ancora selvaggio e forestale con una ricchezza di risorse naturali, legname, caccia, pesca, oltre a 240 laghi, chilometri di fiumi e ruscelli e un paesaggio caratterizzato da scogliere e montagne.Si può fare un tour della mandria di bisonti degli Eastern Shoshone, a Fort Washakie oppure un tour della riserva dei cavalli selvaggi, il Wind River Wild Horse Sanctuary, accompagnati dalla guida indiana.Prendere una copia della mappa autoguidata della Wind River Reservation presso le camere di commercio locali per scoprire ancora di più. Ad esempio ove riposa la fanciulla indiana Sacajawea. Questa straordinaria donna che a 16 anni – con un neonato in spalla – divenne un membro inestimabile della spedizione degli esploratori Lewis e Clark a causa della sua conoscenza delle terre Shoshone che avrebbero attraversato. La tomba è nascosta nel piccolo cimitero tranquillo e colorato, vicino a una strada sterrata: Sacajawea Cemetery a Fort Washakie. 
 Oppure recatevi alla St. Stephen Indian Mission, una delle missioni gesuite fondate attorno al 1880 nella comunità dei Plains Indians. Vale la pena la visita specialmente perché la chiesa è dipinta con disegni colorati dei nativi americani. E in tema di colori, gli appuntamenti con i 4 diversi powwow estivi da giugno a settembre offrono la meraviglia della regalia indiana, le decorazioni dettagliate, piumaggi, conchiglie, ossa, perline e cimeli di famiglia e il battito del tamburo considerato sacro poiché rappresenta il battito del cuore della tribù. Poi i canti, i passi abili e i movimenti precisi dei danzatori. I powwow oggi possono includere giochi, cibo e molta socializzazione, ma la danza rimane l’evento principale.Questo ed altro ancora con numerosi luoghi sacri indiani del Wyoming!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.