PEOPLE MOVER DI BOLOGNA, STATO AVANZAMENTO LAVORI AL 12 APRILE 2018

A poco meno di un anno dalla prevista partenza effettiva del servizio di collegamento rapido “Marconi Express”, la navetta che collegherà in 7,5 minuti aeroporto e stazione, viene presentato oggi il quadro dei lavori svolti e di quelli in corso, sia per quanto riguarda la costruzione dell’infrastruttura sia per quanto attiene alla lunga fase di prove sui veicoli, che hanno già cominciato a muoversi lungo la nuova monorotaia bolognese.

Complessivamente, l’opera è a circa l’88% di avanzamento.

Tutte le opere relative alla via di corsa nel tratto Aeroporto-Lazzaretto sono state completate, ed è infatti in questa prima tratta funzionale di circa 2,5 chilometri che si stanno svolgendo i test sui veicoli.

Le opere civili della stazione di capolinea in Aeroporto sono a circa il 98% di avanzamento.

Entro l’estate saranno terminati anche tutti gli impianti e le dotazioni tecnologiche.

Al Lazzaretto, stazione intermedia dove si trova il centro di controllo e l’area dedicata alla manutenzione dei veicoli, le opere civili sono completate al 97%, gli impianti e le dotazioni tecnologiche lo saranno entro l’estate.

Il capolinea in Stazione Centrale, dove i lavori sono iniziati solo dopo la consegna delle aree da parte di RFI, sarà ultimato entro l’estate 2018.

In veloce fase di avanzamento anche i cantieri relativi al completamento della seconda tratta funzionale Lazzaretto-Stazione Centrale, ormai ben visibili sia dai passeggeri dei treni in stazione che dalle aree urbane attraversate dal tracciato. Il completamento della via di corsa di questa seconda tratta che arriva in Stazione Centrale è previsto entro la fine di maggio.

 

Per quanto riguarda i mezzi, come noto in novembre sono stati consegnati il primo veicolo viaggiatori ed il mezzo ausiliario MRV. La messa a punto tecnologica ha impiegato circa tre mesi e i primi movimenti sulla linea sono iniziati a metà marzo, a valle di un complesso iter autorizzativo legato alla sicurezza dell’infrastruttura.

Il veicolo è stato inizialmente mosso solo a traino del mezzo ausiliario dotato di motore diesel, e solo successivamente è stata alimentata elettricamente la via di corsa a 750 Volt ed avviati i primi test di movimentazione del veicolo in corrente.

I test dinamici proseguiranno nei prossimi mesi per accertare il perfetto e completo funzionamento del sistema, ai fini dell’ottenimento del via libera ufficiale all’esercizio (NOE) da parte del Ministero, previsto entro il mese di marzo 2019.

Nel frattempo saranno terminati i test in stabilimento sulla seconda e terza navetta il cui arrivo in cantiere è previsto entro l’estate.

I tre veicoli sono del modello P30 della Intamin Transportation, azienda che ha realizzato i mezzi per monorotaie simili a quella bolognese in varie altri parti del mondo. In particolare, il più recente è stato consegnato in Turkmenistan ad Ashgabat, dove l’infrastruttura è stata costruita per servire il villaggio dei giochi olimpici asiatici indoor dello scorso settembre e dove a tutt’oggi il people mover sta regolarmente continuando a operare.

Il P30 è un veicolo integralmente automatico, controllato da remoto, che consente il trasporto di 560 passeggeri all’ora per direzione, nelle ore di punta, in modo pulito, confortevole e rapido lungo il tracciato previsto dal progetto.

I pannelli fotovoltaici che saranno applicati al parapetto della passerella di emergenza che costeggia la via di corsa, copriranno circa un terzo del fabbisogno energetico del Marconi Express.

Lungo circa 18 metri, alto 3,5 metri e largo 2,3 metri, il P30 può raggiungere una velocità massima di 70 km/h.  Sulla distanza di 5 chilometri che separa la Stazione Centrale dall’Aeroporto, il Marconi Express viaggerà mediamente a 40 km/h, percorrendo l’intera tratta in poco meno di 7 minuti e mezzo, compresa la sosta per la fermata intermedia al Lazzaretto.

La fase di pre-esercizio inizierà nell’autunno 2018 e terminerà nella primavera 2019, quando si prevede che il primo passeggero potrà effettivamente salire a bordo del mezzo.

Con l’arrivo del veicolo e i suoi primi movimenti sulla via di corsa, l’attesa per l’attivazione del servizio si è fatta palpabile tra gli utenti del Marconi, che sul profilo Facebook dell’Aeroporto hanno festeggiato con quasi 30mila visualizzazioni e centinaia di condivisioni il video del passaggio della navetta.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.