Mossa Lufthansa: ottimizzare gli hub

28/09/2018 10:59
“Le nostre direttrici sono qualità, efficienza ed economicità”, afferma Harry Hohmeister, member of the executive board of Deutsche Lufthansa AG and head of hub management

Il Gruppo Lufthansa continua a ottimizzare la gestione dei suoi hub di Monaco, Francoforte, Zurigo e Vienna. L’obiettivo principale è rivolto alla flessibilità del sistema multi-hub: grazie ai nuovi processi integrati, il gruppo è sempre più in grado di trasferire flotte e traffico ovunque vi siano le condizioni migliori in termini di qualità, crescita ed economicità.

Le strategie su Monaco

Il Consiglio di amministrazione di Lufthansa ha deciso di accelerare la sua crescita nella base di Monaco e di trasformare la capitale bavarese in un hub concentrato particolarmente verso l’Asia. Il gruppo prevede per il 2019 un’importante crescita annua a una cifra per le compagnie aeree di network in questo hub. Oltre all’aumento delle frequenze dei voli offerti da Monaco a Seoul e Singapore, nell’estate 2019 è previsto il primo collegamento giornaliero da Monaco a Bangkok. Questi voli possono essere prenotati a partire dal 4 ottobre 2018. E per rafforzare ulteriormente il portafoglio di voli per l’Asia, il collegamento con Osaka (Giappone) sarà trasferito da Francoforte a Monaco.
Il trasferimento di cinque Airbus A380 da Francoforte a Monaco nell’estate 2018 è stato accolto molto bene dal mercato. Alla luce di questi risultati, Lufthansa sta valutando la possibilità di trasferire ulteriori aeromobili A380 da Francoforte a Monaco nel 2020. Tre Airbus A320 sono stati spostati dall’hub di Francoforte a Monaco per sostenere l’espansione del traffico feeder, mentre tre Bombardier CRJ900 più piccoli andranno da Monaco a Francoforte.
In quanto aeroporto a 5 stelle, anche Monaco sarà rafforzato con ulteriori offerte di First Class. A tal fine, la maggior parte della flotta di A340-600 di Francoforte sarà trasferita a Monaco.

Le strategie su Francoforte

L’obiettivo strategico dell’hub di Francoforte continuerà ad essere l’ottimizzazione del mix di destinazioni nell’ottica di una sempre maggiore qualità. Lufthansa rallenterà la sua crescita in questo hub per migliorare i rating in tempo reale e la stabilità operativa. Per il 2019, il Gruppo Lufthansa prevede una crescita annua a una cifra rispetto all’anno precedente per le compagnie aeree che operano in questo hub. Lufthansa inaugura la stagione invernale 2018/19 con quattro nuove destinazioni da Francoforte. Eilat (Israele), Agadir (Marocco), Trieste (Italia) e Salonicco (Grecia) sono nuove aggiunte al programma di voli. Lufthansa sta, inoltre, ampliando ulteriormente il network verso gli Stati Uniti. A partire dal 3 maggio 2019, la compagnia aerea offrirà i suoi primi collegamenti da Francoforte ad Austin (Usa).

Le strategie su Zurigo

Si prevede di ampliare il percorso di crescita dell’hub del Gruppo Lufthansa e della base operativa di Swiss a Zurigo. Grazie allo sviluppo molto positivo degli ultimi anni, l’obiettivo è quello di continuare a puntare su una crescita moderata. Il focus principale è l’espansione dell’attività in Europa. L’orario dei voli invernali 2018/19 presenta una nuova destinazione: Brema. Swiss offre ora Bordeaux (Francia), Kiev (Ucraina), Brindisi (Italia) e l’isola tedesca di Sylt come destinazioni interessanti per tutto l’anno.

Le strategie su Vienna

Austrian Airlines a Vienna amplierà notevolmente la sua rete di rotte europee nel prossimo orario invernale 2018/19. A partire dalla fine di ottobre 2018, più di 40 voli settimanali supplementari decolleranno per 14 destinazioni, tra cui le città tedesche di Berlino, Düsseldorf e Amburgo, ma anche altre destinazioni europee come Copenaghen (Danimarca), Kiev (Ucraina), Atene (Grecia) e Cracovia (Polonia). Tale aumento è reso possibile da una maggiore efficienza del network. Oltre ai nuovi voli europei, Austrian Airlines sta aumentando alcune delle frequenze di volo verso il Nord America, rafforzando la posizione di Vienna come hub all’interno del Gruppo Lufthansa.

Il sistema multi-hub

“Il nostro sistema multi-hub, dove quattro hub condividono un’unica gestione commerciale centralizzata, funziona bene e ha successo. Questo ci consente di reagire al mutevole scenario con estrema rapidità e flessibilità. Le nostre direttrici sono la qualità, l’efficienza e l’economicità – afferma Harry Hohmeister, member of the executive board of Deutsche Lufthansa AG and head of hub management -. L’obiettivo dell’intero settore dovrebbe essere quello di aumentare la qualità. Ciò significa che è anche essenziale che le infrastrutture di terra e in volo tengano il passo con la crescita del settore. I deficit esistenti devono essere rimossi. Stiamo crescendo dove i livelli di costi e qualità sono giusti. Questo è anche il motivo per cui aspettiamo la prossima estate per decidere, sulla base dello sviluppo degli hub, da dove decollerà il nuovo Boeing 777-9 a partire dal 2020. Questo aereo decollerà per la prima volta con nuovi prodotti in Business Class e Premium Economy e stabilirà nuovi standard per l’industria”, aggiunge Hohmeister a Francoforte.

Guidavaiggi

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.