AiRiminum amplia al 2024 l’accordo con Ryanair

Da aprile 2019 due voli settimanali collegheranno la città alla capitale ungherese

“La nuova rotta e il nuova accordo è perfettamente in linea
con il progetto di crescita che Rimini ha lanciato”

commenta Leonardo Corbucci, amministratore delegato di Airiminum 2014

 

Rimini, 28 novembre 2018 – AIRiminum 2014, la società di gestione dell’aeroporto internazionale di Rimini e San Marino, comunica di aver ampliato la durata dell’accordo strategico quinquennale con Ryanair firmato lo scorso anno, di ulteriori due anni (scadenza 2024) festeggiando con l’annuncio di una nuova rotta che collegherà Rimini a Budapest, con due voli settimanali (il lunedì e il venerdì) a partire dalla Summer 2019.

 

I voli Rimini Budapest sono già pubblicati sul sito di Ryanair, e si vanno ad aggiungere a quelli già confermati su Londra, Varsavia e Kaunas. Per festeggiare la nuova rotta, la compagnia irlandese sta mettendo in vendita posti a partire da 24,99 euro per viaggiare da aprile e settembre 2019, prenotabili fino alle 24.00 di venerdì 30 novembre.

Siamo molto contenti della decisione di Ryanair di prolungare l’accordo con noi già dopo un solo anno, indice evidentemente di una collaborazione che funziona e che andrà sempre più ad arricchirsi nel corso del tempo. Con questa nuova rotta continuiamo il percorso di crescita che ormai il Fellini ha intrapreso e, soprattutto, ampliamo ulteriormente la rosa di destinazioni messe a disposizione del territorio. L’anno prossimo si potrà volare con voli di linea verso Tirana, Londra, Varsavia, Budapest, Kaunas, Monaco, Mosca, San Pietroburgo, Ekaterinburg, Krasnodar, Lussemburgo, Helsinki.” dichiara al proposito Leonardo Corbucci, amministratore delegato di Airiminum 2014

A partire dal 1 giugno 2019 fino al 5 ottobre 2019, inoltre, si potrà volare tra Rimini e Kiev con SkyUp Airlines il lunedì, mercoledì e sabato. Questo è un collegamento molto importante con un mercato ad alto potenziale che contribuirà in maniera positiva a incrementare i flussi turistici ucraini verso la Romagna e l’Italia” conclude Leonardo Corbucci.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.