Fra meno di sette giorni a Milano Malpensa inizia “The Bridge”. Tutti i voli di Linate per tre mesi saranno a Malpensa

il

In una settimana l’aeroporto di Milano Linate resterà chiuso per tre mesi per lavori sulla pista e al terminal.
Tutti i voli, salvo alcune eccezioni previste per l’aeroporto di Bergamo, saranno operati dall’aeroporto di Milano Malpensa. A Milano, in questa operazione hanno dato il nome di “The Bridge”.
Per gestire al meglio il trasferimento temporaneo dei voli, l’aeroporto di Malpensa è stato migliorato nelle strutture. Il flusso di voli e passeggeri è importante. Oltre ai terminal 1 e 2, pochi giorni prima aprirà anche Milano Prime, il nuovo terminal generale dell’aviazione, che gestirà tutto il traffico corporate e bizjet oggi gestito a Milano Linate.
I principali lavori di ammodernamento sono stati effettuati al terminal 1. Gli investimenti in termini finanziari sono stati pari a 18 milioni di euro. L’impatto in termini di numero di passeggeri già per la prima settimana è quantificato in 800000 passeggeri attesi a Malpensa e 120000 è il numero massimo di passeggeri al giorno, di cui 25000 “da Linate”. In tre mesi l’aeroporto di Milano Malpensa aumenterà il numero di passeggeri del 31% e gli aerei  del 45%.
Per questo superlavoro, è stata aggiunta una nuova isola per il check-in, numero 18/19, per accelerare il check-in dei passeggeri e la registrazione dei bagagli. La numero 4 è stata migliorata.
Le porte di imbarco 24/26 e 32/39 dell’area Schengen sono state ampliate e rinnovate. L’aumento del traffico dovuto alla chiusura di Linate avrà principalmente un impatto sulla gestione dei passeggeri in transito nell’area Schengen a causa della natura di Linate che copre solo le destinazioni presenti all’interno dell’Unione Europea. Negli ultimi mesi il parcheggio aeromobili occidentale è stato ristrutturato. Ogni giorno a Malpensa sono previsti 38 facilitatori di assistenza ai passeggeri.
SEA – Società di gestione degli aeroporti di Milano – ha sviluppato anche un servizio taxi speciale per la condivisione point-to-point a tariffe ridotte. Grazie all’accordo con Telepass, chiunque arrivi con l’autostrada A4 e parcheggierà in aeroporto, potrà richiedere il rimborso del costo del pedaggio autostradale.
Al Terminal 2 sono già stati messi a disposizione duemila nuovi posti auto per i viaggiatori, oltre a quelli per gli operatori del Terminal 1 (circa 600).
Il treno Malpensa Express gestito da Trenord offrirà 18.500 posti aggiuntivi al giorno. Dal 27 luglio al 27 ottobre la compagnia ferroviaria raddoppierà i treni per un totale di 58000 posti in più.
Non solo i passeggeri e i voli aumenteranno il traffico verso l’aeroporto di Milano Malpensa. Ci sarà anche un aumento della forza lavoro che dovrà garantire il sovraccarico in aeroporto.
1300 lavoratori, tra cui operatori di security, conducenti specializzati, coordinatori aeroportuali, andranno a lavorare a Malpensa. Lo staff avrà a disposizione mensa, uffici e spogliatoi: oltre sessantacinque nuovi locali sono stati allestiti per un totale di circa 2000 metri quadrati. SEA si farà carico anche del servizio navetta giornaliero per tutti gli operatori che ne avranno bisogno.
Inoltre, nelle due serate precedenti al 27 luglio, oltre 300 veicoli e attrezzature saranno trasferiti da Linate, ad esempio autobus utilizzati per trasportare passeggeri su aerei, elevatori, scale, trattori per bagagli, trattori per la spinta degli aerei, ed etc.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.