Boeing perde il suo numero uno Muilenburg

il


Ha chiuso con le sue dimissioni da CEO di Boeing Dennis Muilenburg. E’ stata la decisione finale per dare una svolta ad una grave situazione che si sta prospettando nel futuro del maggiore costruttore americano.

La Boeing e’ finita nella crisi dovuta agli insuccessi dopo i due disastri aerei occorsi al Boeing 737 MAX e le successive implicazioni. Pesano i danni economici dati dal blocco dei voli, dalla riduzione della produzione e la sospensione delle consegne. Ora lo aperto dello stop alla produzione per tre o sei mesi.

Al suo posto arriverà David Calhoun che sarà nel periodo pro tempore da Greg Smith oggi CFO del costruttore.

Ma la strada è’ ancora in salita perché oramai alle porte del gennaio 2020 l’aereo non è’ ancora stato riautorizzato. Diversamente da cosa si affermava poco più di un mese fa. Giugno e’ la data che oggi i vettori pianificano per l’eventuale ripresa dei voli. Sei sono i mesi necessari per riapprontare il tutto quanto necessario per eventualmente ripartire. Ma lo spettro e’ che ora sarà l’autunno la possibile data di quando gli aerei ritorneranno effettivamente a volare.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.