Come eravamo : Alitalia con gli A300


Nella fine degli anni 70 l’Alitalia ordina 8 A300B4-203. Ma durante il ciclo operativo se ne aggiungeranno altri 6 reperiti usati negli USA.

Tutti riceveranno come nome di battezzo, quello di un pittore. In sequenza: Tiziano, Botticelli, Caravaggio, Tintoretto, Canaletto, Mantegna, Tintoretto, Pinturicchio, Raffaello, Giotto, Masaccio, Michelangelo, Cimabue e Piero della Francesca.

E’ il primo aereo a medio raggio con fusoliera larga. Dopo i DC9/32 e B727/243 Advanced, arriva l’A300 da impiegarsi su rotte ad alta capacità europee e mediorientali, sostituendo i DC8/62 su alcune africane.

Pensato da Airbus per entrare nel mercato presidiato dalle prime versioni del DC10 con la versione -10 e L1011-1. Aveva 3600 miglia di autonomia trasportando 253 passeggeri in due classi nella versione scelta da Alitalia. 18 in eurobusiness o prima classe per i voli mediorientali e l’Africa, 235 in economica. Il motore scelto sarà il General Electric CF6-50C2. Lo stesso dei DC10/30 e dei prossimi B747-243B in arrivo dal 1983.

Il primo arrivo’ il 28 aprile 1980, altri tre si aggiunsero alla flotta nello stesso anno. Tre nel 1981 e l’ottavo nel 1982.

Alitalia acquisisce questo aereo per sopperire a quella richiesta di extra capacità estiva che certe rotte richiedevano. Parliamo della Roma-Londra/Parigi/Atene/Madrid/Francoforte. Da Milano su Londra e Parigi. Oltre a volare sui voli nazionali verso Milano e Torino. Oppure talvolta Palermo e Catania. Sul network medio orientale verso Tel Aviv, Dubai-Bombay (oggi Mumbai), Jeddah, Teheran, Baghdad, Kuwait City, Dahrain (oggi Damman). Come pure Cairo, Addis Abeba, Mogadiscio, Nairobi, Dakar, Accra, Abidjan, Kano e Lagos. Poi per brevi periodi Tenerife Norte, Casablanca, Male, Tenerife Sud, Marrakech, Vienna, Istanbul, Mosca, Luxor, Barcellona, Amman, Seychelles e Nizza.

Nel 1987 viene deciso il reperimento di altri 6 aerei. E’ il mercato dell’usato la fonte di approvvigionamento e provengono tutti da Eastern Airlines. Due sono A300B2-203 e 4 A300B4-103. Questi aerei sono acquisiti per essere impiegati sulla navetta Roma – Milano con un lay out in classe unica ad alta densità da 310 posti. Non c’è’ la business class, perché viene rimossa. L’aereo in tutta classe economica avrà 9 posti per fila con abreast 3-3-3. A differenza da 2-4-2 come nei precedenti A300B4-203.

Usciranno di flotta in pochissimi mesi tra la fine del 1996 e del 1997. I primi 8 trovarono acquirenti sul mercato dell’usato. Gli ultimi 6 vennero demoliti a Roma Fiumicino.

Per più informazioni vi consigliamo la banca dati del sito http://www.azfleet.info, che certosinamente cura tutti gli aspetti storici passati e odierni di Alitalia

La foto e’ di Lucio Alfieri a Bologna per un volo charter.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.