Come eravamo: i B727! Peccato che siano vissuti poco

il

Nel 1976 in Alitalia arrivarono i primi esemplari del Boeing 727/243 Advanced. Un trirettore dalla linee eleganti, uno dei migliori predisposti per vestire al meglio la livrea della maggiore compagnia aerea italiana

Furono i sostituti dei DC8 su varie rotte europee, medio orientali e del nord Africa. Ma per qualche periodo arrivarono anche più in là’.

Una parte avevano una configurazione a doppia classe, alcuni avevano una ad alta densità da 181 posti per i voli nazionali vedi la Roma – Milano, oppure verso le isole.

La scelta cadde sul B727 andando in ballottaggio con le versioni più capienti della McDonnel Douglas. Le quali non avevano l’autonomia sufficiente a coprire certe rotte oltre le 3 ore e mezza.

La scialba decisione compiuta sui Boeing 727, fu quella di equipaggiarli con motori JT8D-9A invece di adottare ad esempio i -17R. Fu fatta per essere flessibili ed intercambiabili con quelli degli oltre 40 DC9/32 in flotta con Alitalia e Ati. Ma in realtà la configurazione era leggermente diversa. Per il 727, la penalizzazione fu nella spinta del velivolo, specie in condizioni di alte temperature e payload elevati. Le 15000 libbre si contrapponevano con le 16400 dei -17R. L’eccesso di spinta andava a meglio gestire le oltre 79 tonnellate di massimo peso al decollo di un B727/243 Adv, contro i 49 scarsi di un DC9/32. Prestazionalmente, l’altro motore era migliore in tutti i sensi, praticamente tutte le altre aerolinee lo avevano adottato.

Diciotto aerei furono in servizio nel seppur breve tempo. Tutti vennero ceduti alla McDonnel Douglas a parziale pagamento dei nuovissimi MD82, che presero poi il posto dei trireattori. Stranamente Alitalia i Boeing 727 li compro’ molto tardi , diversamente da vettori come Air France, Iberia e Lufthansa, le quali lo fecero molto prima.

Foto archivio Gabriele Re Cecconi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.