Sopravviveranno le aerolinee americane dopo la pandemia Covid-19?

il

Tutte le principali compagnie aeree statunitensi bruciano denaro ogni giorno. Nessuno sta realizzando un profitto. Potrebbe passare molto tempo prima che una qualsiasi compagnia aerea statunitense realizzi un profitto con una pandemia di COVID-19 in espansione.

COVID-19 nuovi casi negli Stati Uniti (John Hopkins University).

Gli americani non possono viaggiare nell’Unione Europea, una novità in molte stagioni estive. Ciò sta interrompendo un normale flusso di entrate gigantesche per molti vettori statunitensi. Ciò ha messo a terra molti aerei di linea a corpo largo.

In questo articolo di Lance Brofman, afferma che “Senza infusioni di denaro da parte del governo, è improbabile che una qualsiasi delle compagnie aeree legacy possa mai andare in pareggio fintanto che COVID-19 è ancora un fattore. Anche senza l’ustione di cassa e le perdite non monetarie, dal 31 marzo 2019, Delta Air Lines (DAL) probabilmente non ha ancora un patrimonio netto. ”

Lui continua:

“Tutte le compagnie aeree del mondo soffrono di cali delle entrate senza precedenti. Tuttavia, tra le compagnie aeree dei paesi sviluppati, le compagnie aeree americane si trovano ad affrontare ulteriori problemi. Il mondo si sta trasformando in due categorie di paesi per quanto riguarda COVID-19. Quei paesi con COVID-19 e quelli senza. La Nuova Zelanda e l’Islanda non hanno già segnalato nuovi casi di COVID-19. Australia, Taiwan, Hong Kong, Danimarca, Grecia e Corea del Sud sono sulla buona strada per sradicare totalmente COVID-19. I paesi che hanno o sono molto vicini allo sradicamento di COVID-19 stanno ora lavorando a piani per una “bolla di viaggio” in cui i viaggi tra questi paesi non saranno limitati. Poiché anche altri paesi sradicano COVID-19, all’arrivo sarà consentito viaggiare tra di loro senza quarantena obbligatoria di 14 giorni. L’America sarà quasi sicuramente tra gli ultimi paesi sviluppati a non avere casi COVID-19 … ”

Se corretta, questa è una pessima notizia per le compagnie aeree statunitensi in difficoltà.

Leggi l’articolo completo.

In conclusione: le compagnie aeree statunitensi stanno diventando inutili? La stessa domanda si applica alle compagnie di navi da crociera, alle catene alberghiere e all’industria dei viaggi in generale.

Negli Stati Uniti, molti ex viaggiatori delle compagnie aeree stanno ora optando per un viaggio in auto o addirittura in camper per una vacanza per evitare di sedersi accanto a un passeggero sospetto in una pandemia.

Ogni compagnia aerea statunitense sta ora sottolineando i passi che sta compiendo per rendere ogni aereo il più pulito possibile.

Foto: Delta Air Lines.

Ecco l’ultima rassicurazione di Delta Air Lines.

Funziona? Per alcune persone, sì, sono disposti a correre il rischio. Tuttavia, le compagnie aeree statunitensi torneranno mai dove erano prima del COVID-19? Probabilmente non fino a quando la pandemia non sarà domata.

Secondo Airlines for America, “nonostante un recente aumento dei viaggi aerei, i volumi di passeggeri rimangono in calo di circa l’80%”.

Secondo Airlines for America, il 40 percento della flotta aerea statunitense è rimasta a terra. Ognuno di questi aerei ha programmi di pagamento. Un aereo inattivo è un drenaggio delle finanze delle compagnie aeree. Da qui l’ustione giornaliera in contanti. Avere una grande flotta a terra ora è una maledizione.

La pandemia di COVID-19 ha rimescolato le carte e le compagnie aeree dovranno reinventarsi per sopravvivere. Questo probabilmente significa essere molto più piccoli. Tuttavia, il modello di business funziona ancora? Per alcune compagnie aeree, come Ryanair, avere un aereo pieno e affollato è il loro piano aziendale al fine di offrire tariffe convenienti.

A livello mondiale, la situazione non è molto migliore per le compagnie aeree. Sebbene ci siano aree in cui la pandemia è stata in qualche modo controllata (vedi sopra), fintanto che COVID-19 è in aumento in tutto il mondo, esiste il rischio di reinfezione in molti paesi (da cui le azioni dell’Unione Europea). Le compagnie aeree dipendono dai viaggi tra paesi. Finché ci saranno barriere tra i paesi a causa di una pandemia, le compagnie aeree saranno trattenute dal realizzare un profitto.

Casi COVID-19 in tutto il mondo (John Hopkins University).

Molti paesi hanno istituito procedure di “quarantena all’arrivo” che hanno reso difficile il viaggio internazionale. Molti potenziali viaggiatori non possono permettersi di mettere in quarantena quando arrivano e hanno deciso di non viaggiare. Di conseguenza, i viaggi internazionali stanno riscuotendo un grande successo insieme alle compagnie aeree.

La IATA ha rilasciato questa dichiarazione su questo argomento per l’Africa e il Medio Oriente:

L’International Air Transport Association (IATA) ha esortato i governi in Africa e Medio Oriente (AME) a ​​mettere in atto alternative alla quarantena all’arrivo che consentano il riavvio delle economie evitando l’importazione di casi COVID-19.

Le misure di quarantena imposte dal governo in 36 paesi in Africa e Medio Oriente (AME) rappresentano il 40% di tutte le misure di quarantena a livello globale. Con oltre l’80% dei viaggiatori non disposti a viaggiare quando è richiesta la quarantena, l’impatto di queste misure è che i paesi restano bloccati anche se i loro confini sono aperti.

“È fondamentale che i governi AME implementino alternative alle misure di quarantena. AME ha il maggior numero di paesi al mondo con misure di quarantena imposte dal governo sui passeggeri in arrivo. La regione è effettivamente in completo blocco con il settore dei viaggi e del turismo chiuso. Ciò è dannoso in una regione in cui 8,6 milioni di persone dipendono dall’aviazione per il proprio sostentamento “, ha affermato Muhammad Albakri, Vice Presidente Regionale della IATA per Africa e Medio Oriente.

La IATA propone una stratificazione di misure per proteggere la salute pubblica durante il riavvio dell’aviazione, focalizzata in due aree:

Riduzione del rischio di casi importati tramite viaggiatori
Scoraggiare i passeggeri sintomatici dal viaggiare con le compagnie aeree offrendo flessibilità ai passeggeri che devono adeguare il proprio programma.
Misure di mitigazione del rischio per la salute pubblica come controlli sanitari da parte dei governi sotto forma di dichiarazioni sanitarie.
Test COVID-19 per viaggiatori provenienti da paesi percepiti come “ad alto rischio” quando sono disponibili test accurati e veloci su vasta scala.
Mitigazione del rischio nei casi in cui una persona infetta viaggia
Ridurre il rischio di trasmissione durante il viaggio aereo con l’attuazione delle linee guida per il decollo pubblicate dall’Organizzazione per l’aviazione civile internazionale (ICAO).
Traccia dei contatti per isolare in modo efficiente tutti i viaggiatori che possono diventare sintomatici e infettivi dopo l’arrivo.
Ridurre il rischio di trasmissione a destinazione attraverso misure governative generali per combattere il virus.
“L’implementazione di un approccio a più livelli dovrebbe dare ai governi la sicurezza di aprire le frontiere senza mettere in quarantena e ai passeggeri la sicurezza di volare. La connettività aerea è fondamentale per lo sviluppo economico e sostenibile all’interno e attraverso AME “, ha affermato Albakri.

Effetto di COVID-19 su AME

Le economie di AME sono state devastate da COVID-19 e l’industria aeronautica è stata particolarmente colpita. In tutta la regione, sono a rischio oltre 8,6 milioni di posti di lavoro nel settore aereo e le imprese sostenute dall’aviazione. Migliaia di posti di lavoro sono già stati persi a causa della chiusura del traffico aereo.

L’ultima valutazione di IATA Economics mostra che le prospettive a livello nazionale sono peggiorate per i principali mercati del trasporto aereo nella regione da aprile. Ad esempio, il numero di passeggeri, i ricavi delle compagnie aeree e gli impatti a rischio per i quattro maggiori mercati AME sono diminuiti in tutte le metriche

COUNTRY APRIL -PAX DEMAND JUNE – PAX DEMAND APRIL – ARL REVENUE JUNE – ARL REVENUE APRIL – JOBS AT RISK JUNE – JOBS AT RISK
South Africa
-14.5 million
-15.61 million
-3.02 billion
-3.2 billion
– 251,100
-269,900
Nigeria
-4.7 million
-5.32 million
-0.99 billion
-1.1 billion
– 125,400
-139,500
Kenya
-3.5 million
-3.75 million
-0.73 billion
-0.8 billion
– 193,300
– 207,800
Ethiopia
-2.5 million
-2.62 million
-0.43 billion
-0.5 billion
-500,500
– 530,400
Saudi Arabia
-35 million
-36.41 million
-7.2 billion
-7.4 billion
-287,500
– 299,200
UAE
-31 million
-32.33 million
-6.8 billion
-7.1 billion
– 378,700
– 392,900
Egypt
-13 million
-13.79 million
-1.66 billion
-2.3 billion
– 205,560
– 297,200
Qatar
-3.6 million
-1.32 million
-1.7 billion
-1.7 billion
– 53,640
– 72,700
Jordan
-3.5 million
-3.78 million
-0.7 billion
-0.7 billion
– 34,000
– 36,660

Che cosa abbiamo imparato? Siamo veramente una comunità mondiale che l’aereo ha contribuito a promuovere (e sfruttare). Tuttavia, in una pandemia, la comunità mondiale è tanto valida quanto i suoi partner più deboli.

Gli aeroplani non possono volare tra partner disuguali.

Tra un anno, quali compagnie aeree saranno sopravvissute e quali se ne andranno? Rimanete sintonizzati.

 

Fonte: World Airline News

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.