AMERICA CENTRALE E REPUBBLICA DOMINICANA: IL SOLO 1% DELLA SUPERFICIE DELLA TERRA OSPITA IL 12% DELLA BIODIVERSITA’ MONDIALE

il

Avventurandosi tra le foreste e le riserve di Belize, Honduras, Panama e Repubblica Dominicana è possibile incontrare quattro tra gli animali più rari sul pianeta. Per preservare queste specie sono state realizzate riserve e aree protette per diminuirne il rischio di estinzione restando però all’interno del loro habitat naturale.

Patria di alcune tra le più antiche società, con i loro siti archeologici, le foreste che racchiudono infinite varietà di specie animali e vegetali, una catena di vulcani lunga oltre 1500 chilometri e alcune tra le migliori spiagge del mondo, Belize, Costa Rica, El Salvador, Guatemala, Honduras, Nicaragua e Panama, i paesi dell’America Centrale che insieme alla Repubblica Dominicana formano CATA (Central America Tourism Agency), racchiudono in un territorio relativamente piccolo, che occupa solo l’1% della superficie del mondo, il 12% della biodiversità terrestre. Ed è proprio tra le acque profonde dell’Oceano, nei cieli azzurri e tersi e tra i fiumi e le foreste nell’entroterra di Belize, Honduras, Panama e Repubblica Dominicana che è possibile incontrare 4 tra gli animali più rari al mondo.

Il Giaguaro e il Giaguaro Nero – Belize
Dopo la tigre e il leone, il giaguaro è il terzo felino più grande al mondo, nonché il più grande d’America: animale timido e notturno, avvistarlo mentre si aggira nel suo territori è estremamente difficile. Il nome che gli diedero gli indigeni, «Jag War», ovvero «colui che caccia volando» deriva proprio dalla sua tecnica di caccia: il giaguaro infatti si avvicina di soppiatto e silenziosamente alla preda per poi avventarsi con un balzo sulla sua schiena. Alcuni esemplari presentano un mantello di un giallo ocra acceso, ma esistono diverse varianti di giaguaro, alcune tendenti anche al bianco o al nero. Animale estremamente protetto proprio per la sua rarità, il Belize ha la fortuna di essere il paese con la più alta concentrazione di giaguari al mondo e può vantare di ospitare il Cockscomb Basin Wildlife Sanctuary, il primo parco naturale dedicato interamente alla tutela di questo grande e raro felino.
I Pink Flamingo – Repubblica Dominicana
Diventati ormai simbolo dell’estate per eccellenza, i pink flamingo, i fenicotteri rosa, rendono ancora più indimenticabili i tramonti lungo le coste della Repubblica Dominicana. Il luogo migliore in cui osservarli è Laguna de Oviedo, nella punta a sud ovest del paese, all’interno del Parco Nazionale di Jaragua. Questa riserva, creata appositamente per ospitare la più numerosa colonia di fenicotteri del Paese, è per gran parte dell’anno dimora dei pink flamingo, che fanno capolino sulle spiagge incontaminate dell’isola mi modo particolare durante il mese di agosto.
Il Tucano castagna-mandibled (o Tucano di Swainson) – Honduras 
Seppure in via d’estinzione e difficile da incontrare mentre ci si aggira per le foreste, il tucano è in realtà l’uccello tropicale più conosciuto al mondo: con il suo grande becco colorato e il suo piumaggio elegante è uno dei simboli per eccellenza dell’Amazonia e dell’America Centrale. Perfettamente in grado di adattarsi ai cambiamenti che avvengono nel suo habitat naturale, la sua vita è messa recentemente a dura prova dalla deforestazione dell’Amazonia. Uno dei luoghi dove è possibile incontrare il maestoso volatile dal becco dai mille colori è proprio l’Honduras: tra i diversi esemplari, il paese ospita infatti anche il tucano castagna-mandibled o tucano di Swainson, un raro e particolarissimo tucano dalla gola gialla che oggi si riproduce solamente nell’Honduras orientale e in ristrette aree a nord della Colombia e dell’Ecuador occidentale.
La Red Frog – Panama
Panama è l’unico paese al mondo oltre al Costa Rica e al Nicaragua in cui è possibile incontrare la rarissima e particolare Red Frog, una rana di piccolissima taglia, lunga appena dagli 1,7 ai 2,4 cm, con una sgargiante livrea di colore rosso, blu o verde o marrone e gialla. Grazie ai cuscinetti sotto le zampe e alle cosce muscolose, la Red Frog non ha alcuna difficoltà ad arrampicarsi e i suoi grandi occhi gli permettono di vedere meglio al buio; inoltre, il suo alto grado di tossicità le permette di difendersi dai predatori. A Panama, proprio a questa rana è dedicato il nome di un’intera regione, Red Frog Beach, sull’Isola di Bastimentos.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.