Dati finanziari di KLM in picchiata per la prima metà del 2020. Fatturato dimezzato e -768 milioni di € di perdite

il


Le drammatiche conseguenze dell’epidemia di COVID-19 per l’industria aerea sono più pronunciate nelle cifre di KLM per il secondo trimestre rispetto al primo trimestre. Il business cargo sta andando bene, ma le operazioni passeggeri non hanno ancora mostrato alcuna forma di ripresa strutturale nonostante il fatto che KLM espanda gradualmente e con attenzione la sua rete.

Il numero di passeggeri è diminuito del 95% nel secondo trimestre del 2020, da oltre 9 milioni a meno di mezzo milione. Il risultato operativo ammonta a una perdita di 493 milioni di euro. Nello stesso periodo del 2019, abbiamo guadagnato 270 milioni di euro.

I dati del primo semestre riflettono un quadro leggermente più favorevole, perché KLM ha ottenuto buoni risultati in gennaio e febbraio prima dello scoppio del virus COVID-19. Tuttavia, il fatturato di KLM si è quasi dimezzato a una cifra di 2,8 miliardi di euro nei primi sei mesi del 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019.

L’utile operativo del primo semestre è stato negativo per 768 milioni di euro, contro un utile di 223 milioni di euro dello stesso periodo del 2019. In calo di quasi 1 miliardo di euro.

La capacità è diminuita di oltre il 50%, insieme a un calo del numero di passeggeri di oltre il 60% a una cifra di 8,1 milioni per il Gruppo KLM nel suo complesso. Di questa cifra, KLM ha trasportato 6,7 milioni di passeggeri e Transavia 1,4 milioni. Il carico è andato relativamente bene: il volume del carico è stato di 229.550 tonnellate, con un calo del 22,3%. Nonostante la ridotta capacità (pancia), i voli verso una serie di destinazioni trasportavano solo merci anziché passeggeri. Il carico veniva trasportato anche nelle cabine degli aerei passeggeri.


Questi risultati finanziari servono a evidenziare l’enorme impatto di questa crisi senza precedenti per il settore aereo e KLM in particolare. Una perdita di 800 milioni di euro per i primi sei mesi dell’anno è la peggiore battuta d’arresto finanziaria mai sperimentata nella storia di KLM.

Nei mesi a venire, KLM continuerà ad espandere la sua rete europea e intercontinentale. Si tratta di un passo importante verso la ripresa, anche se limitato e prudente. La strada per la ripresa sarà lunga e densa di incertezze. Anche se abbiamo già fatto molto, purtroppo saranno inevitabili ulteriori misure di vasta portata.

E, nonostante questo periodo incredibilmente difficile e circostanze altrettanto impegnative, i dipendenti di KLM stanno ancora facendo tutto il possibile per servire i nostri clienti. Lo apprezzo molto e ho un enorme rispetto per gli sforzi di tutti.
Presidente e CEO di KLM Pieter Elbers

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.