Virgin Atlantic completa la ricapitalizzazione

il

 

La compagnia aerea richiede un solido regime di test sui passeggeri per aprirsi ai cieli

Virgin Atlantic ha annunciato il completamento della ricapitalizzazione per soli privati ​​da 1,2 miliardi di sterline delle compagnie aeree e del business delle vacanze. Il suo piano di ristrutturazione è stato ora approvato dall’Alta Corte inglese ai sensi della Parte 26A del UK Companies Act 2006, e formalmente riconosciuto dal tribunale degli Stati Uniti. Questo passaggio finale del processo legale apre la strada alla Società per continuare i suoi sforzi per uscire dalla crisi del Covid-19 come una compagnia aerea sostenibile e redditizia.

Il raggiungimento di questo importante traguardo mette Virgin Atlantic in grado di ricostruire il proprio bilancio, ripristinare la fiducia dei clienti e riaccogliere i passeggeri nei cieli, in sicurezza, non appena sono pronti a viaggiare. Tuttavia, l’impatto devastante del Covid-19 sull’aviazione globale continua senza sosta e la compagnia aerea deve adottare ulteriori misure per garantire la sopravvivenza.

La ricapitalizzazione solvibile è un importante passo avanti per garantire il futuro di Virgin Atlantic

Ora il piano di ristrutturazione è stato formalmente approvato dal tribunale del Regno Unito e ha dato pieno vigore ed effetto negli Stati Uniti, la compagnia aerea implementerà il suo piano di ristrutturazione con il supporto di Virgin Group e Delta, creditori esistenti e nuovi investitori privati, mantenendo il volo di Virgin Atlantic e fornire concorrenza e connettività essenziali ai clienti.

Il piano offre un pacchetto di rifinanziamento del valore di circa 1,2 miliardi di sterline nei prossimi 18 mesi oltre alle misure di auto-aiuto già adottate: 280 milioni di sterline di risparmio sui costi all’anno, riduzione di 880 milioni di sterline degli investimenti della flotta nei prossimi cinque anni.
Gli azionisti Virgin Group e Delta stanno fornendo circa 600 milioni di sterline a sostegno per tutta la durata del piano, compreso un investimento di 200 milioni di sterline da parte di Virgin Group e il differimento di circa 400 milioni di sterline di pagamenti agli azionisti come commissioni del marchio e costi relativi alla joint venture.
La compagnia aerea continua ad avere il supporto degli acquirenti di carte di credito (Merchant Service Providers) Lloyd’s Cardnet, First Data e American Express.
Davidson Kempner Capital Management, una società globale di gestione degli investimenti istituzionali, fornisce 170 milioni di sterline di finanziamento garantito e i maggiori creditori e fornitori della compagnia aerea stanno contribuendo con ulteriori 450 milioni di sterline a titolo di differimento

Testare per allentare le restrizioni di viaggio e rimuovere la quarantena è vitale

Le prospettive per i voli transatlantici, che sono fondamentali per l’attività di Virgin Atlantic, rimangono incerte con la riduzione dei viaggi tra Stati Uniti e Regno Unito. Fino a quando i viaggi non tornano in numero maggiore, la sopravvivenza si basa sull’ulteriore riduzione dei costi e sulla continua conservazione dei contanti. Sulla scia del continuo successo delle operazioni di Virgin Atlantic Cargo, il riavvio delle operazioni passeggeri ridotte – con voli per New York JFK, Los Angeles, Hong Kong, Barbados, Shanghai, Miami e Delhi fino ad ora e Tel Aviv che riprende domenica – ha stato un risultato importante. Sebbene le prestazioni siano state incoraggianti, è imperativo che ogni settore in cui opera la compagnia aerea sia positivo in termini di liquidità.

Il volo transatlantico rappresenta il 70% della rete di Virgin Atlantic. Dal 16 marzo non è stato possibile per molti cittadini britannici entrare negli Stati Uniti all’arrivo dal Regno Unito, dall’Irlanda e dall’area Schengen. Da giugno, i viaggiatori in arrivo nel Regno Unito dagli Stati Uniti sono stati soggetti a una quarantena di 14 giorni. La chiusura delle frontiere statunitensi e le misure di quarantena del Regno Unito sono in vigore da molto più tempo di quanto originariamente previsto. Poiché la compagnia aerea aumenta le operazioni passeggeri, l’apertura dei confini statunitensi e la rimozione della quarantena è fondamentale per il recupero. Queste restrizioni di viaggio hanno un impatto sproporzionato su Virgin Atlantic, date le sue operazioni a lungo raggio incentrate sul transatlantico. La compagnia aerea chiede ai governi del Regno Unito e degli Stati Uniti di introdurre solidi regimi di test sui passeggeri per revocare le restrizioni di viaggio proteggendo al contempo la salute pubblica.

Sulla base delle attuali prospettive, la compagnia aerea sta pianificando uno scenario in cui i voli transatlantici dal Regno Unito non si estendano oltre le attuali operazioni di base fino all’inizio del 2021. In questo scenario, la capacità operata attraverso la sua rete nel quarto trimestre del 2020 sarebbe del 25% circa. del 2019 e i ricavi nel 2021 potrebbero essere solo il 50% dei livelli del 2019.

L’impatto devastante del Covid-19 sull’aviazione globale non accenna a diminuire e devono essere intraprese ulteriori misure per garantire la sopravvivenza

Gli ultimi sei mesi sono stati i più impegnativi nella storia di Virgin Atlantic. Anche nei momenti più difficili, il popolo di Virgin Atlantic è ciò che lo contraddistingue e ha fatto enormi sacrifici. Sfortunatamente, nonostante le azioni già intraprese per rimodellare e ridimensionare il business, purtroppo la compagnia aerea deve andare oltre un’ultima volta con cambiamenti su larga scala, per assicurarsi che esca da questa crisi.

Oggi annuncia un ulteriore ridimensionamento dell’azienda, con una riduzione pianificata di 1.150 posti di lavoro in tutte le funzioni. Lavorando a stretto contatto con i sindacati Unite e BALPA, inizia oggi un periodo di consultazione a livello aziendale di 45 giorni.
Per mitigare il maggior numero possibile di esuberi dell’equipaggio di cabina, inoltre, la compagnia aerea sta introducendo un programma di licenziamento volontario, guidato dalla società e finanziato per altri 600 membri dell’equipaggio quando il programma di mantenimento del lavoro per il Coronavirus del governo di HM terminerà alla fine di ottobre. Qualora il governo HM estendesse il suo programma, la compagnia aerea intende continuare a beneficiarne.

Shai Weiss, CEO, Virgin Atlantic ha commentato:

“Insieme, abbiamo raggiunto ciò che molti pensavano impossibile e questo è dovuto agli sforzi e ai sacrifici di tanti in tutta l’azienda. Il completamento della ricapitalizzazione esclusivamente privata e solvibile di Virgin Atlantic rimuove gran parte dell’incertezza che abbiamo dovuto affrontare e rappresenta un importante passo avanti nella nostra lotta per la sopravvivenza. Apprezziamo molto il supporto dei nostri azionisti, creditori e nuovi investitori privati ​​e insieme faremo in modo che la compagnia aerea continui a fornire connettività e concorrenza vitali.

“Ora dobbiamo concentrare i nostri sforzi per garantire il nostro futuro a lungo termine, assicurando che Virgin Atlantic non solo sopravviva, ma prospera al ritorno della domanda di passeggeri. È chiaro che l’introduzione del test sui passeggeri è l’unico modo per consentire la rimozione delle restrizioni di viaggio e aprire i voli a mercati chiave, tutelando la salute pubblica. Continueremo a lavorare con i nostri partner industriali per sollecitare un’azione governativa urgente.

“Dopo i sacrifici che tanti nostri dipendenti hanno fatto, ridurre ulteriormente il numero di persone che impieghiamo è straziante ma essenziale per la sopravvivenza. Spero davvero che con il ritorno della domanda, vedremo molti membri del nostro team tornare da noi. Lo spirito unico delle nostre persone, la passione che abbiamo per i nostri clienti e gli uni per gli altri e la spinta a fare le cose meglio è stata testata ma non interrotta. Ci sarà una ripresa, i cui tempi e velocità sono incerti. Quando i nostri clienti torneranno nei cieli, saremo lì ad accoglierli a bordo con fiducia nel nostro futuro. È allora che apprezzeremo che tutto ciò che abbiamo fatto, doloroso per così tanti, ne è valsa la pena “.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.