Qatar Airways e misure di sicurezza adottate a bordo dei propri aeromobili

il

Anteprima immagine
  • Le statistiche di #QatarAirways evidenziano la sicurezza dei viaggi aerei dato che più del 99.988% dei propri passeggeri ha viaggiato #COVID free 
  • Da febbraio 2020 la compagnia ha registrato un numero estremamente basso di casi a bordo con oltre 37.000 voli senza casi di COVID-19
  • Meno dello 0,002% del personale di cabina operativo è stato colpito da COVID fino ad oggi e non è stato registrato nessun caso dall’introduzione dell’uniforme completa di DPI in volo nel maggio 2020
  • Da febbraio 2020, sono stati segnalati solo 582 casi positivi su oltre 4,6 milioni di tratte passeggeri operate da Qatar Airways

Qatar Airways ha registrato un basso rischio di COVID-19 a bordo dei propri aeromobili dopo aver trasportato più di 4,6 milioni di passeggeri per oltre 33 miliardi RPK (Revenue Passenger Kilometer) su più di 37.000 voli covid free in tutto il mondo da febbraio 2020. 

Il successo del solido programma di monitoraggio, rilevamento e igiene COVID-19 della compagnia ha fatto sì che più del 99,988 per cento dei passeggeri abbia viaggiato su voli COVID-19 free, con una percentuale inferiore all’1% di passeggeri trovati positivi dalle autorità locali dopo un volo Qatar Airways.

A ciò si aggiunge il fatto che, ad oggi, il personale di cabina operativo è stato colpito in misura significativamente inferiore all’uno per cento (0,002%), senza che siano stati registrati nuovi casi da quando la compagnia aerea ha introdotto l’uniforme completa di DPI a bordo nel maggio 2020, così come l’inclusione di visiere per i passeggeri su tutti i voli.

L’Amministratore Delegato del Gruppo Qatar Airways, Sua Eccellenza Akbar Al Baker, ha dichiarato“Queste ultime statistiche sono una chiara indicazione che, con l’adozione delle giuste misure come la meticolosa sicurezza a bordo, le restrizioni in vigore negli aeroporti e il rispetto dei requisiti di prova e di ingresso delle autorità locali, il viaggio aereo non deve necessariamente essere fonte di preoccupazione per i passeggeri. Fin dall’inizio della pandemia COVID-19, abbiamo introdotto il più rigoroso e preciso programma di monitoraggio, rilevamento e igiene a bordo dei virus esistente all’interno dell’industria aeronautica globale.

Come attori del comparto vogliamo garantire la ripresa dell’aviazione commerciale incoraggiando i passeggeri a sentirsi sicuri e protetti, dalla partenza all’arrivo, con tutte le compagnie aeree.

Il nostro approccio ci ha visto adottare una serie di misure aggiuntive, come l’introduzione di test PCR per i passeggeri in partenza da paesi “ad alto rischio”, nonché l’inclusione di visiere per i passeggeri su tutti i voli, e l’uso dei più avanzati sistemi di filtraggio dell’aria HEPA a bordo dei nostri aerei, ove possibile. Tutto ciò si aggiunge alla recente introduzione del sistema di cabina a raggi ultravioletti di Honeywell, gestito da Qatar Aviation Services, come ulteriore passo avanti nella pulizia dei nostri aeromobili e un’ulteriore prova dell’impegno di Qatar Airways a migliorare le sue pratiche di sicurezza. Abbiamo anche fatto tutto il possibile per proteggere il nostro equipaggio e i nostri dipendenti dall’esposizione alle infezioni, con una formazione specialistica a bordo per la prevenzione delle infezioni e l’introduzione a maggio di un’uniforme completa di DPI in volo che ha eliminato completamente questo rischio fino ad oggi. 

Grazie a queste importanti misure siamo in grado di riferire che il 99,988 per cento dei 4,6 milioni di passeggeri trasportati da febbraio 2020 hanno viaggiato senza COVID-19.

Inoltre, è stato confermato che meno dell’uno percento sugli oltre 37.000 voli effettuati da Qatar Airways ha visto la presenza di un passeggero positivo. Dato il numero estremamente basso di casi che viaggiano sui voli e il rischio ancora più basso di trasmissione – un recente studio IATA ha rilevato che 1 su 27 milioni di viaggiatori ha contratto COVID-19 a bordo di un volo –  i passeggeri possono viaggiare con la consapevolezza che volare continua ad essere la forma di viaggio più sicura.

Anche se questi numeri possono essere bassi, continueremo a monitorare con attenzione gli sviluppi globali nella lotta per controllare la diffusione di COVID-19, oltre a lavorare a stretto contatto con le autorità sanitarie locali per sostenere le attività di tracciamento ovunque venga identificato un caso. Come comparto, dobbiamo rimanere vigili ed evitare ogni compiacimento, ma garantire che siano in atto procedure di sicurezza e protezione solide per infondere fiducia nei passeggeri e rassicurarli, sia che stiano tornando a casa, che vadano a trovare amici e parenti, o che stiano facendo un viaggio di piacere

Secondo gli ultimi dati IATA, Qatar Airways è risultato il più grande vettore internazionale tra aprile e giugno, adempiendo alla sua missione di portare le persone a casa. Ciò ha consentito di accumulare un’esperienza impareggiabile nel trasporto dei passeggeri, in modo sicuro e affidabile, e ha messo la compagnia in una condizione unica per ricostruire efficacemente la propria rete. Il vettore ha rigorosamente implementato le più avanzate misure di sicurezza e igiene a bordo dei suoi aerei e all’aeroporto internazionale di Hamad.

Le misure di sicurezza a bordo di Qatar Airways per i passeggeri e il personale di cabina comprendono la fornitura di dispositivi di protezione individuale (DPI) per il personale di bordo e di un kit di protezione gratuito e di visiere monouso per i passeggeri. I passeggeri della Business Class su aeromobili equipaggiati con Qsuite possono godere del massimo livello di privacy che questa premiata poltrona di business sa offrire, comprese le pareti divisorie scorrevoli per la privacy e la possibilità di utilizzare l’indicatore “Non disturbare (DND)”. Qsuite è disponibile sui voli verso più di 30 destinazioni, tra cui Francoforte, Kuala Lumpur, Londra e New York. Per i dettagli completi di tutte le misure che sono state implementate a bordo e all’aeroporto di Hamad International, si prega di visitare qatarairways.com/safety.

La sede e l’hub di Qatar Airways, l’aeroporto internazionale di Hamad (HIA), ha implementato rigorose procedure di pulizia e ha applicato misure di distanziamento sociale in tutti i suoi terminal.  È il primo ente al mondo ad aver ottenuto una verifica indipendente da parte del BSI (British Standards Institution) per l’attuazione dei protocolli di sicurezza sanitaria dell’aviazione COVID-19 ICAO. La verifica è stata condotta a seguito di audit di successo per la conformità all’International Civil Aviation Organization Civil Aviation Recovery Taskforce ICAO CART. Questo importante risultato segna lo Stato del Qatar come il primo Paese al mondo ad essere stato verificato da BSI per l’implementazione del protocollo COVID-19 Aviation Health Safety Protocol.

L’HIA è stato recentemente classificato “Terzo miglior aeroporto del mondo”, tra i 550 aeroporti del mondo, dagli Skytrax World Airport Awards 2020. HIA è stato anche votato ‘Miglior aeroporto del Medio Oriente’ per il sesto anno consecutivo e ‘Miglior servizio al personale in Medio Oriente’ per il quinto anno consecutivo.

Per garantire che i viaggiatori possano pianificare il loro viaggio in tutta tranquillità, la compagnia aerea dispone di generose politiche di prenotazione e di rimborso. Per i termini e le condizioni complete visita il sito qatarairways.com/RelyOnUs

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.