PROSEGUE IL POTENZIAMENTO DELLA CAPACITÀ COUNTER-UAS NELLA BASI DELL’A.M.

il

Fonte 16° Stormo Protezione delle Forze – Martina Franca (TA)

Autore Magg. Cosimo Corona

Il 16° Stormo conclude il primo corso per istruttore di attuatori elettromagnetici per contrastare la minaccia drone nelle basi dell’AM

​Dal 14 al 15 dicembre scorso, presso il 16° Stormo Protezione delle Forze di Martina Franca, si è svolto il 1° corso per istruttori di attuatori soft kill jammer portatili anti-drone tenuto da due istruttori della Ditta CPM Elettronica s.r.l., azienda produttrice dell’attuatore jammer, acquisito per le Forze Armate dalla Direzione Nazionale degli Armamenti Terrestri del Segretariato Generale della Difesa.

Il corso rientra tra le attività di potenziamento della capacità Counter-Unmanned Aerial System Anti-drone (C-UAS) che comprende l’acquisizione di tecnologie, tecniche, tattiche e procedure per l’avvistamento e l’eventuale neutralizzazione di droni anche di piccolissime dimensioni che sorvolano a bassa quota aree sensibili o interdette, quali aeroporti militari. 

Nell’ambito del più ampio processo di studio e sviluppo di moderni strumenti per il contrasto di tale minaccia, per la protezione del personale, delle installazioni militari in cui esso opera e dei beni materiali ivi custoditi, infatti, il sistema ACUS (AMI Counter UAV System) ha portato alla acquisizione di jammer anti-drone, ossia di un sistema di contromisure elettromagnetiche che protegge dalle intrusioni dei droni interferendo con i segnali elettromagnetici da essi emessi. 

Il corso, frequentato da dieci unità provenienti da vari Reparti di volo dell’A.M. in particolare già specializzati nel settore della Force Protection, è stato organizzato dal Gruppo Addestramento STO/FP (Survive To Operate/Force Protection) del 16° Stormo, polo nazionale di addestramento e formazione anche nel settore C-UAS, ed ha alternato una fase di indottrinamento teorico ad una pratica presso il Distaccamento Straordinario A.M. di Chiatona (TA).

In un contesto addestrativo predisposto appositamente nel costante e pieno rispetto di tutte le misure previste dai protocolli sanitari di prevenzione al COVID-19, il corso è stata una importante esperienza di addestramento e di potenziamento delle misure C-UAS, rese necessarie dal proliferare di attività illegali condotte con l’utilizzo di sistemi a pilotaggio remoto, che per le loro dimensioni risultano di difficile visualizzazione con i tradizionali sistemi di sorveglianza e rilevamento e complesso contrasto con velivoli o elicotteri convenzionali.

​Il 16° Stormo è il Reparto dei Fucilieri dell’Aria. Dal 2004 ha sede sulla base di Martina Franca. Il 16° Stormo discende dal 6° Gruppo Aeroplani che si distinse nella battaglia d’Istrana nel 1917. Oggi è un Reparto combattente del Comando della Squadra Aerea, alle dipendenze del Comando Forze di Supporto e Speciali, con compiti di protezione delle forze. Dal 2004 ha operato in 37 diverse missioni internazionali, in ben 18 teatri operativi nel mondo, maturando oltre 36 mila ore di volo, di cui 25 mila per la sicurezza degli aeromobili dell’Aeronautica Militare e di chi si trova a bordo. Dall’agosto del 2005 al dicembre 2014, i Fucilieri dell’Aria sono stati presenti in Afghanistan per assicurare la protezione della Base di Herat. Il 31 agosto 2015, la Bandiera di Guerra del 16° Stormo “Protezione delle Forze” è stata decorata con Medaglia d’Argento al Valore Aeronautico dal Presidente della Repubblica.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.