UE approva i contruibuti di Stato alla Aegean Airlines per 120 milioni di €

il

La Commissione europea ha riscontrato che una sovvenzione greca di 120 milioni di euro a Aegean Airlines è in linea con le norme sugli aiuti di Stato dell’UE.

La misura mira a risarcire la compagnia aerea per le perdite direttamente causate dall’epidemia di coronavirus e le restrizioni ai viaggi imposte dalla Grecia e da altri paesi di destinazione per limitare la diffusione del covid-19.

Il vicepresidente esecutivo Margrethe Vestager, responsabile della politica di concorrenza, ha dichiarato: “L’industria aeronautica è uno dei settori che è stato particolarmente colpito dall’epidemia di coronavirus.

Questa misura consentirà alla Grecia di risarcire Aegean Airlines per i danni direttamente subiti a causa delle restrizioni di viaggio necessarie per limitare la diffusione del coronavirus. Continuiamo a lavorare con gli Stati membri per trovare soluzioni praticabili per supportare le aziende in questi tempi difficili, in linea con le norme dell’UE “.

Aegean Airlines è una compagnia aerea con sede in Grecia, che nel 2019 ha trasportato circa 15 milioni di passeggeri. Prima dello scoppio del coronavirus, Aegean operava voli dal suo hub principale ad Atene e da altri aeroporti greci verso 155 destinazioni nazionali e internazionali in 44 paesi.

Dall’inizio dell’epidemia di coronavirus, Aegean ha subito una significativa riduzione dei suoi servizi, con conseguenti perdite operative elevate. La Grecia ha notificato alla Commissione una misura di aiuto per risarcire Aegean Airlines per i danni subiti dal 23 marzo 2020 al 30 giugno 2020 a seguito delle misure di contenimento e delle restrizioni ai viaggi introdotte dalla Grecia e da altri paesi di destinazione per limitare la diffusione del coronavirus. Il sostegno assumerà la forma di una sovvenzione diretta di 120 milioni di euro, che non supera i danni stimati direttamente causati alla compagnia aerea in quel periodo.

La Commissione ha valutato la misura ai sensi dell’articolo 107, paragrafo 2, lettera b), del trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE), che consente alla Commissione di approvare misure di aiuti di Stato concesse dagli Stati membri per risarcire direttamente i danni a società o settori specifici causati da eventi eccezionali. La Commissione ritiene che l’epidemia di coronavirus si qualifichi come un evento così eccezionale, in quanto si tratta di un evento straordinario e imprevedibile con un impatto economico significativo. Di conseguenza, sono giustificati interventi eccezionali dello Stato membro per risarcire i danni legati al focolaio.

La Commissione ha rilevato che la misura greca compenserà il danno subito da Aegean Airlines che è direttamente collegato allo scoppio del coronavirus. Ha inoltre rilevato che la misura è proporzionata, poiché l’aiuto non supera quanto necessario per riparare il danno. Su questa base, la Commissione ha concluso che la misura greca di risarcimento del danno è in linea con le norme dell’UE sugli aiuti di Stato.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.