MISSIONE IN KUWAIT: IL CONTINGENTE PARTECIPA ALL’INIZIATIVA “UN DONO DAL CIELO”

il

Fonte Stato Maggiore Difesa

Autore Ufficio Pubblica Informazione e Comunicazione

La celebrazione religiosa si è tenuta nell’hangar del Task Group (TG) “Araba Fenice”

La notte del 24 dicembre, alla presenza del Comandante dell’ITalian National Contingent Command (IT NCC) AIR – Task Force Air Kuwait (TFA K.), Col. Luca Giuseppe Vitaliti, il personale dell’Italian National Contingent Command Air ha celebrato, nell’hangar del Predator MQ-9A del TG “Araba Fenice” la vigilia del Santo Natale con la Santa Messa officiata dal cappellano militare, Don Francesco Capolupo. Al rito religioso, con il Contingente italiano schierato in Kuwait, era presente anche l’Ambasciatore d’Italia in Kuwait, Carlo Baldocci e l’Addetto Militare per la Difesa, Col. Vito Cracas, a sugellare i sentimenti di grande vicinanza, solidarietà e comunione d’intenti in terra straniera.

Una celebrazione in linea con le misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, che si è rivelata per i militari che stanno trascorrendo il periodo delle festività natalizie lontano dall’Italia e dagli affetti, un prezioso momento di riflessione circa il momento di difficoltà che attraversa il Paese, di consapevolezza della coesione della compagine italiana e di condivisione dell’importanza del servizio reso.

L’evento si è svolto nell’area operativa della base aerea di Ali Al Salem, nell’hangar che ospita il Predator MQ-9A, un Sistema Aeromobile a Pilotaggio Remoto (SAPR) impiegato dall’Aeronautica Militare per svolgere missioni di intelligence, sorveglianza, ricognizione, scorta e protezione delle Forze e della popolazione, supporto aereo ravvicinato ed acquisizione della minaccia.

Al termine della celebrazione, è stato suggellato l’evocativo momento del Santo Natale conferendo l’ammontare della raccolta benefica a favore dell’iniziativa istituzionale patrocinata dall’Aeronautica Militare “Un dono dal cielo“, a sostegno degli ospedali pediatrici “Santobono Pausilipon” di Napoli, “Bambino Gesù” di Roma e “Giannina Gaslini” di Genova, per l’acquisto di apparecchiature sanitarie per i piccoli pazienti. La raccolta, intitolata alla Madonna di Loreto, Santa Patrona degli Aeronauti, a cui IT NCC AIR  ha aderito proprio in occasione delle celebrazioni del 10 dicembre scorso, ha inteso rappresentare l’abbraccio simbolico dei militari impegnati in missioni fuori dai confini nazionali ai bambini meno fortunati che stanno attraversando con le loro famiglie momenti difficili.

Grazie al contributo fornito dagli assetti aerei schierati dall’Aeronautica Militare, dotati di capacità di intelligence, sorveglianza, ricognizione, supporto e protezione nello spettro elettromagnetico, rifornimento in volo e trasporto aereo, l’IT NCC AIR – TFA K. fornisce quotidianamente un apporto per la strategic awareness e l’information superiority nel Teatro Operativo, per la protezione e la sicurezza, per l’estensione dell’autonomia di volo e del raggio d’azione degli assetti aerei della Coalizione, il trasporto strategico, contribuendo in modo fattivo alla pace ed alla stabilità nell’area. Nell’ambito del contributo profuso, dalla costituzione (2014), l’IT NCC Air – TFA K. ha totalizzato oltre 36.000 ore di volo, in quasi 6500 sortite, coprendo oltre 30.000 obiettivi e rifornendo quasi 4000 velivoli della Coalizione.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.