Prova in mare mostra le capacità potenziate della tecnologia acustica antisommergibile di Leonardo con il sistema Ulisses

il

  • Progettato per ascoltare i sottomarini grazie a una sofisticata tecnologia acustica, il sistema ULISSES di Leonardo assicura capacità avanzate di scoperta in mare
  • L’aggiunta del nuovo sonar di profondità Firefly di L3Harris Technologies aumenta range e precisione al pacchetto ULISSES
  • Il sistema ULISSES/FireFly è stato installato su un’unità navale mentre un NH-90 della Marina Militare Italiana ha rilasciato le sonoboe durante la demo

Leonardo ha validato le nuove capacità potenziate del suo sistema acustico antisommergibile ULISSES nel corso di una sperimentazione avvenuta recentemente al largo delle coste italiane. Durante la demo è stato mostrato come il sonar a immersione Firefly, AQS-18 di L3Harris Technologies, lavorando assieme al processore ULISSES, ha individuato automaticamente sottomarini nemici simulati e allertato gli equipaggi della loro presenza.
La dimostrazione segue la piena integrazione del sonar a immersione Firefly con il sistema ULISSES. Firefly incorpora un sonar attivo ad alta potenza in grado di immergersi fino a 200 metri sotto il livello del mare e rilevare bersagli fino a 20 miglia, trasmettendo audio e video tramite un collegamento data link a banda larga.


Per la dimostrazione ULISSES con il Firefly è stato installato su un’unità navale, mentre un elicottero NH90 della Marina Militare Italiana ha rilasciato le sonoboe durante la prova.
Elementi chiave del design del sistema ULISSES/Firefly sono la forma compatta e il peso ridotto, che gli consentono di essere integrato anche su elicotteri piccoli e leggeri impiegati per operazioni costiere. Le capacità dimostrate rappresentano un’efficace risposta alla crescente necessità delle Forze Armate di condurre operazioni ASW (Anti-Submarine Warfare) in acque poco profonde.


Gli osservatori a bordo della nave di comando hanno potuto vedere sullo schermo di un operatore come ULISSES, combinando gli input provenienti dal sonar a immersione Firefly con i dati delle sonoboe attive e passive, ha localizzato potenziali contatti e allertato gli equipaggi. I sistemi ULISSES e Firefly offrono funzionalità ‘multistatiche’ dove i processori raccolgono e dispensano dati fino a 64 sonar a immersione e sonoboe distribuite, usando molteplici fonti di informazioni per triangolare accuratamente la posizione di sottomarini nemici.


ULISSES è stato presentato nel 2018 in occasione del Farnborough Air Show ed è stato testato con successo in una prova in mare dal vivo nel novembre 2019. Il sistema è adesso completamente sviluppato e sono in corso contatti con un certo numero di potenziali clienti di lancio.


ULISSES, successore del sistema acustico OTS-90 di Leonardo per gli elicotteri NH90 italiani e olandesi, fornisce capacità avanzate in un pacchetto ancora più leggero, ideale per l’integrazione su piccoli elicotteri. E’ stato pensato per sostituire l’OTS-90, rendendolo una proposta attrattiva per il mercato retrofit. Il sistema è inoltre disponibile per velivoli ad ala fissa, unità navali e, senza sonar a immersione, per droni.
 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.