Shell sceglie H160 per l’operazione da parte di PHI nel Golfo del Messico

il

#H160 @AirbusHeli @AirbusHeli_usa @Shell # GeauxH160

Il gruppo energetico internazionale Shell ha selezionato il principale operatore statunitense di elicotteri offshore PHI per gestire quattro Airbus H160 per servire un contratto di supporto nel Golfo del Messico.

Il contratto segna l’ingresso nel mercato del petrolio e del gas dell’H160 con una vasta gamma di caratteristiche di design che promettono nuovi livelli di sicurezza, comfort e affidabilità degli orari nelle operazioni offshore.

Le tre società – Airbus, PHI e Shell – stanno collaborando in una partnership unica. Con una mossa pionieristica, Airbus fornirà un H160 prima delle consegne finali a PHI e Shell per un programma di verifica del percorso della durata di un anno per consentire all’operatore e al cliente finale di familiarizzare con le caratteristiche avanzate del tipo e mitigare le normali sfide all’ingresso in servizio.

A PHI avrà sede a Houma, in Louisiana, e si unirà a una grande flotta aziendale di H125 e H135 dispiegati nel servizio medico di emergenza in tutti gli Stati Uniti, oltre a due H145 che operano per Shell in lavori di rilevamento del gasdotto in Louisiana e due H145 che volano sul La navetta pilota più lunga del mondo a Mackay, in Australia.

Il Vicepresidente esecutivo Global Business di Airbus Helicopters, Ben Bridge, ha dichiarato: “Apprezziamo molto il pensiero innovativo dei nostri clienti nel formulare questa partnership attorno all’H160 che darà inizio a una nuova era di sicurezza, affidabilità e prestazioni ambientali nella classe media delle operazioni offshore. .

” L’amministratore delegato di PHI Aviation, Keith Mullett, ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di svolgere un ruolo chiave nell’entrata in servizio dell’avanzatissimo H160 nel settore offshore e non vediamo l’ora di apportare un cambiamento radicale negli standard operativi attraverso la via del rafforzamento della fiducia -esercizio di prova concordato con i nostri partner Airbus e Shell.

” Il vicepresidente di Shell Aircraft, Tony Cramp, ha dichiarato: “Shell accoglie con favore l’opportunità di abbracciare la nuova tecnologia aeronautica e di introdurre questo velivolo altamente avanzato ed efficiente per servire in sicurezza la nostra vivace e crescente attività offshore nel Golfo del Messico degli Stati Uniti”.

Shell General Manager – Supply Chain Deepwater, Viet Van ha aggiunto: “Le riduzioni delle emissioni offerte dall’H160 ci aiutano a continuare a fornire greggio e gas naturale con la più piccola impronta di carbonio del nostro portafoglio globale di acque profonde e sono un altro passo importante per raggiungere il nostro obiettivo di zero emissioni nette entro il 2050 “.

Con 68 brevetti, l’H160 è l’elicottero tecnologicamente più avanzato al mondo e dispone di una suite senza precedenti di ausili per il pilota forniti attraverso la sua avionica Helionix che riduce sostanzialmente il carico di lavoro dell’equipaggio e diminuisce il rischio di errore del pilota. Includono la prima procedura di decollo assistito da un eliporto a terra al mondo, un sistema di preallarme dello stato dell’anello a vortice e una modalità di recupero per riprendere automaticamente un volo stabile in circostanze difficili.

L’H160 è alimentato da due dei più recenti motori Arrano di Safran Helicopter Engines e incorpora un sistema di monitoraggio integrato e una ridondanza di sensori e può essere mantenuto in modo autonomo lontano dalla base. Il design enfatizza una robusta difesa dalla corrosione che prevede specificamente missioni offshore.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.